F F Tribuna Libera: Che si dice a Ceglie?

martedì 7 agosto 2018

Che si dice a Ceglie?




Bentrovati.

Facciamo il punto su alcuni avvenimenti cegliesi delle ultime settimane.







Tecnomessapia

Non si è riusciti a evitarlo. Da fine luglio i lavoratori dipendenti di Tecnomessapia sono rimasti senza lavoro. Del richiesto incontro tra rappresentanti dei lavoratori, azienda e Ministro Luigi Di Maio non si è saputo più nulla. La richiesta non è stata presa in considerazione?

Dispiace che questa situazione non sia stata presa a cuore da tanta gente sui social come avrebbe meritato; da quello che abbiamo letto, molti sembravano più preoccupati della composizione della frisa o di orgasmare con le foto della piazza piena per i concerti (grazie al piffero, quando è gratis ...).


Nel frattempo un meritorio accordo tra sindacati, Regione Puglia e Leonardo ha dato vita a un "bacino delle competenze". In sostanza una clausola di salvaguardia per le persone licenziate ma che hanno raggiunto un'alta specializzazione nel settore aerospaziale, da cui le aziende dell'aerospazio che hanno ricevuto finanziamenti da enti pubblici potranno attingere per la manodopera di cui avranno necessità. CLICCA QUI



In bocca al lupo.


Sempre più a fondo

Record negativo per la percentuale di raccolta differenziata nel mese di giugno, che vede la nostra città ancora all'ultimo posto con un calo preoccupante al 43.75%. 



Come già scritto, a partire da quest'anno, inoltre, tutti i Comuni o gli Ambiti territoriali ottimali (Ato) devono assicurare livelli minimi di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani correttamente smaltiti pari almeno al 65% (su base annuale). Nel caso in cui tale percentuale prevista non sia raggiunta, sarà applicata una maggiorazione del 20% (ECOTASSA) rispetto alle tariffe base, predeterminate a livello nazionale. 

"Va tutto bene" ma preparatevi. Sono i nostri soldi, compresi i tuoi, amico lettore che stai leggendo. 









Furti nelle campagne

Continuano purtroppo. Solo nell'ultimo fine settimana di luglio ne sono stati denunciati cinque. Pare che ad essere colpiti siano state in particolare famiglie di turisti che hanno affittato trulli ed abitazioni rurali a Ceglie Messapica. 






Congratulazioni, Commendator Ciracì




Lo storico e ricercatore Michele Ciracì infatti, a cui tutta la nostra comunità è riconoscente per il grande lavoro culturale che da decenni ha svolto nella ricerca storica e nel mantenere vive le tradizioni della nostra città, ha ricevuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri  l'onorificenza di Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Più di 50 le opere scritte da Michele, molte delle quali scritte insieme allo scrittore e musicista Nicola Santoro. Nel 2011 è stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana. 







Che si dice a Ceglie?

Commenti

Commenti