F F Tribuna Libera: Il silenzio del Governo di Lega e M5S su Ceglie Messapica

martedì 13 agosto 2019

Il silenzio del Governo di Lega e M5S su Ceglie Messapica













Com'è finita la questione del castello? A fine ottobre 2018 la sezione cegliese di Liberi e Uguali aveva segnalato l'ennesima crepa su una facciata della torre del Castello causata dalle piogge dei giorni precedenti.







Il giorno dopo (Link) il sindaco fece suo questo allarme, citando una relazione tecnica di un docente ordinario dell'Università di Bari. Al contempo disse chiaramente che il progetto per la messa in sicurezza della torre, già nelle mani del Comune e immediatamente cantierabile, richiedeva la cifra di circa 5 milioni di euro, che il Comune ovviamente non aveva (e non ha) disponibili al momento. 


Il 3 dicembre il Comune inviava una nota alla Regione Puglia richiedendo un contributo per  un improcrastinabile primo intervento di sgombero e pulizia, che dovevano aggiungersi ai 30mila già stanziati dal Comune.






Nel frattempo, il 31 ottobre, il deputato brindisino Mauro D'Attis (Forza Italia) aveva  presentato un'interrogazione al governo Conte (Ministero dei beni culturali) criticando la Regione e chiedendo "se il Governo sia a conoscenza della situazione esposta in premessa e se sia intenzionato ad assumere le iniziative di competenza, anche tramite un sostegno economico, per rendere possibile la realizzazione degli interventi necessari alla messa in sicurezza e alla conservazione del castello ducale di Ceglie Messapica".



La critica fatta nell'interrogazione alla Regione può però essere archiviata dal momento che la Giunta Emiliano ha stanziato successivamente la cifra richiesta. Prima 200mila euro con una determina della Sezione protezione Civile del 14 dicembre e poi ulteriori 100mila con una delibera di Giunta regionale in giugno.


per la delibera regionale 






Il presidente Michele Emiliano e il direttore di Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia Aldo Patruno sono stati ospiti a Ceglie lo scorso 10 giugno e in quella occasione la Regione è stata ringraziata dall'Amministrazione. Anche grazie a questo intervento la situazione di emergenza è stata tamponata e oggi nel castello possono tornare a svolgersi anche manifestazioni ed eventi.









Ma della richiesta al Governo Conte, fatta con urgenza a fine ottobre 2018, che ne è stato?


Risultati immagini per nulla



Nulla, ad oggi il Governo non ha neanche risposto, come è possibile verificare dal sito della Camera, nonostante un sollecito del 5 giugno scorso.







Ora il Governo di Lega e Movimento 5 Stelle è in crisi, non sappiamo cosa accadrà nelle prossime settimane. Probabilmente l'Italia tornerà al voto o avremo comunque un altro governo.





Nel frattempo la città continua ad aspettare una risposta sul castello che continua ad essere in situazione critica. 

Ricordatevene, cari concittadini cegliesi, quando vi richiederanno il voto. Probabilmente li voterete pure, siete buoni di cuore, ma ricordatevene. 


Saluti ai nostri governanti da Ceglie Messapica, città d'arte (col castello) e terra di gastronomia ...







Il silenzio del Governo di Lega e M5S su Ceglie Messapica

Commenti

Commenti