F F Tribuna Libera: Degli amministratori giovanissimi

lunedì 20 ottobre 2014

Degli amministratori giovanissimi





Oggi pomeriggio in sala consiliare presso il Comune si terrà la prima seduta del Consiglio comunale dei ragazzi. Il Consiglio è composto da studenti e stundentesse delle scuole medie "Giovanni Pascoli" e "Leonardo da Vinci" facenti parte del I e II istituto comprensivo, guidati rispettivamente dai dirigenti prof. Giulio Simoni e prof. Pietro Federico. Il, progetto è seguito dalle docenti Patrizia Urso, Letizia Soloperto e Liliana Mola

Quattro i punti all'ordine del giorno: surroga di due consiglieri comunali (Davide Vacca e Angela D'Aversa che - da quest'anno alle scuole superiori - saranno sostituiti dai primi dei non eletti), nomina del presidente del Consiglio, adesione al quinto raduno interprovinciale dei Consigli comunali dei ragazzi ad Ostuni, partecipazione alla Festa del 4 novembre prossimo.

Il Consiglio junior venne eletto dai ragazzi lo scorso marzo con sindaco Pio Galetta. Gli assessori nominati sono: Adelina Altavilla (Educazione alla convivenza civile), Nicola Bufano (ambiente ed ecologia), Stefano Vitale (Giochi e tempo libero), Valentina Quarta (Istruzione, cultura e spettacolo), Nicola Perrone (Solidarietà e comunicazione).

Buon lavoro a questi giovanissimi con la certezza che, con la loro freschezza, entusiasmo, serietà e rispetto reciproco, riusciranno almeno per un giorno a far riavvicinare tanti cittadini alle istituzioni, facendo per un attimo dimenticare il triste spettacolo di urla, grida e sceneggiate isteriche che i colleghi adulti hanno offerto alla cittadinanza nei Consigli comunali recenti. Il futuro è davvero dei giovani.








Degli amministratori giovanissimi

1 commento:

  1. Anonimo10/20/2014

    http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/10/20/news/spese_pazze_in_regione_rinviato_a_giudizio_il_vicepresidente_della_ginta_chiamparino-98545570/?ref=HREC1-2

    "...per avere usato le risorse della Regione non per fini istituzionali ma personali, come pranzi e cene"
    ....fortunatamente (!) a ceglie non si sentono queste cose

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti