F F Tribuna Libera: 2019

mercoledì 23 ottobre 2019

Davide Epicoco alle audizioni per Sanremo Giovani 2020





C'è anche il cantautore cegliese Davide Epicoco tra i 65 artisti selezionati in tutta Italia per le audizioni di “Sanremo Giovani 2020”. L'elenco completo è stato reso noto ieri sera.

Il brano con cui gareggerà Davide si intitola "Da quando mi hai detto di si".






Le audizioni sono previste per il 3 novembre al Teatro delle Vittorie di fronte alla Commissione Musicale presieduta da Amadeus, in veste di direttore artistico, e composta da Claudio Fasulo, Gianmarco Mazzi, Massimo Martelli e Leonardo De Amicis.


Al termine delle audizioni, poi, saranno scelti 20 tra gruppi e artisti singoli che parteciperanno alle “semifinali” in diretta nel pomeriggio di Rai1, all’interno della trasmissione condotta da Marco LiorniItalia Si”, nelle quattro puntate del 16-23-30 novembre e del 7 dicembre: allora si conosceranno i 10 finalisti dell’edizione di Sanremo Giovani in onda su Rai1 il 19 dicembre. 


Solo 5 di loro, infine, entreranno a far parte – assieme ai 2 vincitori di Area Sanremo e al vincitore della passata edizione di Sanremo Young - della categoria “Nuove Proposte” di Sanremo 2020.


Noi faremo come sempre il tifo per Davide.


Vi ripropongo due sue canzoni (scritte e interpretate) più recenti.















2019

domenica 20 ottobre 2019

Niente tappa cegliese al Giro d'Italia 2020







Nel gennaio scorso il Comune aveva candidato Ceglie Messapica a “Città tappa” del Giro d’Italia 2020. La nona tappa avrebbe dovuto unire Castrovillari e Ceglie. 

Ieri è però arrivata la notizia che per la nostra città non ci sarà partita: la città di Brindisi sarà finale di tappa della 103esima edizione del Giro d'Italia. 

La corsa rosa, infatti, arriverà nel capoluogo provinciale il prossimo 18 maggio, dopo la partenza della tappa a Castrovillari. La tappa successiva, in Puglia, partirà da Giovinazzo.







2019

sabato 19 ottobre 2019

Giornata del Donatore






Per Domenica 20 ottobre, dalle 8.30 alle 11.30, l'Avis di Ceglie ha organizzato la Giornata del Donatore, presso il punto di raccolta fisso allocato sempre all'interno dell'ex ospedale ma con un ingresso separato in via Istria (di fronte all'entrata del Conservatorio).


E' CONSENTITA una leggera colazione con acqua, tè, caffè, succhi di frutta, biscotti secchi, fette biscottate, marmellata, miele.

NON E' AMMESSA la colazione con latte e derivati (yogurt, creme, formaggi); alimenti grassi (salumi, creme spalmabili).





2019

RATTI NEL CENTRO DI CEGLIE







Ci ha raccontato tutto Adele Galetta ieri sulla Gazzetta del Mezzogiorno.






Nei giorni scorsi Antonella aveva segnalato, sulla Community Facebook del blog, la presenza di veleno per topi disseminato sulle basole in zona Piazza Vecchia. Pericoloso per bambini e animali.




L'immagine può contenere: spazio all'aperto




Sul posto è intervenuta la Polizia Locale ma non si è riusciti a risalire ai responsabili. E' stato chiesto al gestore della raccolta dei rifiuti di intervenire per ripulire l'area.



2019

Due anni di maltrattamenti







L'avrete letto nelle notizie di cronaca di questi giorni. Un giovane nostro concittadino è finito agli arresti domiciliari per maltrattamenti e atti di violenza che avrebbe provocato, da due anni a questa parte, alla propria compagna, a volte anche in presenza della figlioletta di appena due anni.


L'ultimo di questi eventi sarebbe avvenuto il 30 settembre scorso. Come leggiamo sulla stampa: "dopo essere entrato nella casa della madre della sua compagna, ha minacciato di ucciderla e l'ha presa a schiaffi causandole ecchimosi in regione sotto l'orbitale sinistro, zigomatica sinistra, clavicola ed omero destro".


Quante di queste brutte storie, quante violenze non solo fisiche ma anche psicologiche, quante storie di sopraffazione quotidiana, avvengono nel silenzio di tante case? 


Proprio nel luogo che ogni persona ritiene il più sicuro e che lascia il resto del mondo fuori. Violenze spesso ripetute e sempre taciute. 

Bisogna scalfire quel muro di silenzio e di paura. Bisogna denunciare la violenza chiunque sia il "carnefice", soprattutto quando chi la compie è qualcuno che l'altra persona avrebbe dovuto amarla. Restare il silenzio vuol dire essere complici.



Denunciate, trovate la forza di farlo. E' l'unico modo di uscirne. Il silenzio è il miglior alleato di chi usa violenza. E anche chi fa violenza capisca che ha bisogno anche lui di farsi aiutare.








2019

venerdì 18 ottobre 2019

Il candidato sindaco della Lega



La Lega correrà con un proprio candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di primavera. Qualche giorno fa a Ceglie Messapica c'è stata una riunione del coordinamento provinciale del partito di Salvini e si è iniziato a tracciare un identikit del papabile.


L'immagine può contenere: 9 persone, tra cui Domenico Convertino, persone che sorridono, persone in piedi, notte e spazio all'aperto



Come ci racconta Maria Gioia questa mattina sul Quotidiano, si andrebbe, salvo colpi di scena, verso la candidatura di Francesco Locorotondo, attuale segretario cittadino leghista, a primo cittadino. 




Locorotondo nella dichiarazione ufficiale resta nel vago (ma non ci crediamo): "Il candidato sindaco sarà un esponente della Lega, c'è un identikit però ci stiamo riflettendo". 

L'ipotesi è che accanto alle Lega spuntino le solite liste civiche (chi non ne presenta ormai?).

Ci potrebbe essere anche un candidato al Consiglio regionale, sempre per la Lega cegliese: la partita è tra Domenico Convertino e Pasquale Santoro.






2019

giovedì 17 ottobre 2019

Nasce l'associazione "Samaritan"








Sabato 19 ottobre alle 19:30, presso La Casa della Lentezza, in piazza sant'Antonio, verrà presentata la nuova associazione culturale "SAMARITAN".









La serata sarà presentata dalla giornalista Agata Scarafilo e interverranno Vincenzo Saponaro (animatore missionario laico salesiano, fondatore e presidente dell'associazione) e il vice presidente Giuseppe Elia






Con loro, tra i fondatori dell'associazione, ci sono Anna Suma (Segretaria), Grazia Curri (Tesoriere), Donato Santoro (Consigliere), Serena Fanelli (Socio Fondatore), Sabrina Salonna (Socio Fondatore)





In un'intervista rilasciata a Vanessa Putignano, Vincenzo racconta lo scopo della nuova associazione:



"Giuridicamente “Samaritan” è un’Associazione Culturale, e lo sarà, anzi, già lo è realmente! Ma a me piace definirla Associazione Culturale Missionaria perché è così che l’ho sognata. Per via negationis direi che non è da confondere con una Organizzazione di volontariato (ODV) né, tanto meno, con un Ente filantropico, né con un’Associazione di promozione sociale (APS). Si comprende quindi che l’azione culturale sarà sempre letta e vissuta in chiave missionaria".


per leggere l'intervista integrale






La pagina Facebook






Buon lavoro a questi bravi ragazzi e ragazze.



2019

Revocato l'affidamento dei lavori stradali










La Provincia di Brindisi ha revocato i lavori stradali alla Santa Teresa (società in-house) per "inadempienza". Tra questi anche i lavori di manutenzione per ripristinare la sicurezza stradale relativi al tratto della ex strada statale 81 nel tratto tra Ceglie Messapica e Martina Franca (importo dei lavori per questo tratto di 153.378,80 euro).



L'importo degli affidamenti diretti revocati  ammonta a quasi 400mila euro; la Provincia  ha deciso di far ricorso al mercato esterno. Gli altri tratti oggetto di affidamento sono il tratto della provinciale numero 69 che collega Mesagne a Torre Santa Susanna, della provinciale 56 fra Oria e Francavilla.


Leggiamo su Brindisi Report che "nonostante i solleciti e l’urgenza dei lavori per il ripristino della sicurezza stradale, la società Santa Teresa, partecipata della Provincia, non ha risposto".





2019

Torna il mercatino dell'antiquariato






Dopo il successo della prima del mese scorso,  torna Domenica 20 ottobre, dalle 9 alle 20, il Mercatino dell'Antiquariato, modernariato e collezionismo, allestito da piazza Sant'Antonio a via San Rocco. Si svolgerà nelle terze domeniche del mese di novembre e dicembre. 

Il mercatino si è svolto con successo per 23 anni a Martina Franca e dallo scorso mese si è trasferito a Ceglie. 

Riguardo alle motivazioni dello spostamento c'è un articolo di Noi Notizie di qualche settimana fa.



CLICCA QUI
per saperne di più







2019

mercoledì 16 ottobre 2019

Comunicato della Lega


Nella giornata di oggi il commissario prefettizio ha incontrato i rappresentanti uscenti della Lega.




Questo è il comunicato:






Oggi pomeriggio abbiamo incontrato la dott.ssa Cicoria Commissario Prefettizio del comune di Céglie Messapica, nel corso del cordiale incontro abbiamo messo in evidenza le varie problematiche lasciate sospese dalla passata amministrazione, si è posta l’attenzione sull’incuria del verde pubblico, il mancato rinnovo della convenzione della gestione della biblioteca comunale, la manutenzione degli edifici scolastici, pulizia del centro storico, servizio raccolta rifiuti, decoro del cimitero, funzionamento macchina amministrativa e organizzazione manifestazione natalizie.

Su tutte le problematiche sollevate il commissario prefettizio ci ha assicurato un veloce intervento e dallo stesso colloquio abbiamo potuto constatare che per alcune questioni ha già attivato le procedure di risoluzione.

Naturalmente rimarremo in costante contatto affinché nulla nella nostra città venga tralasciato.




2019

Petizione per la biblioteca comunale



La proposta di una richiesta formale di riapertura - immagino nella forma di petizione al Commissario prefettizio (dal momento che il Consiglio è, come sapete, sciolto e nel frattempo, dal 1 ottobre, la convenzione per la gestione è scaduta) - la lancia Angela dalla pagina della Community Facebook del blog.












Tribuna Libera sottoscrive in toto.




2019

lunedì 14 ottobre 2019

Nuove intitolazioni di piazze a Ceglie Messapica







Il Comune di Ceglie Messapica intitolerà tre nuove piazze alla memoria di tre nostri concittadini.


Al Maestro Marco Nacci, distintosi per le numerose produzioni lignee e pittoriche realizzate a lustro della nostra città, sarà intitolata l’area pubblica sita tra Via Sant’Anna e Via Giovanni Caracciolo.


Al Maestro Cosimo Epicoco, distintosi per il suo impegno quale educatore e maestro delle scuole elementari di varie generazioni di giovani cegliesi, sarà dedicata l’area pubblica già intitolata Piazza Monza.



Al Sacerdote Don Pinuccio Quarto, che si è distinto per il suo impegno religioso a lustro della nostra città, sarà intitolata l'area pubblica sita tra Via Vespucci e Via Pisacane e Via S. Francesco. 



L'intitolazione avverrà subordinatamente al parere favorevole del Prefetto, udito il parere della Deputazione di storia patria, o dove questa manchi, dalla Società storica del luogo o della Regione.



Infine è stata deliberata una variazione dell’ubicazione della piazza da intitolare all'ex sindaco e già vicepresidente del Consiglio regionale Mario Annese, qualche mese fa stabilita a piazza Monza. L'intitolazione avverrà nel largo interposto tra le Vie S. Caterina da Siena e Via S. Anna destinato a spazio verde pubblico che è ubicato nei pressi dell’abitazione dello stesso politico cegliese.





2019

Da Ceglie Messapica a "I soliti ignoti "su Rai 1






L'artista cegliese Silvio Gioia, era ospite nella puntata serale di "I soliti ignoti", andata in onda questa sera su Rai 1. Nel corso della sua trasmissione si è esibito, con la sua collaboratrice Rossella, in un breve spettacolo di ombre cinesi, in cui è maestro.

















per il video della puntata (a partire dal minuto 8 circa)


Il modo più veloce per guardare il video è farlo loggandosi col proprio profilo Facebook.




2019

Pietro Caliandro ai Premi Mondiali del Formaggio








L'articolo di Adele Galetta oggi sulla Gazzetta del Mezzogiorno.






2019

domenica 13 ottobre 2019

Il ritorno di Damiano Faggiano




UFFICIALE: CAPITAN DAMIANO FAGGIANO E’ L’ULTIMO COLPO DELLA PETROLMENGA CEGLIE! 


La Nuova PetrolMenga Ceglie 2001 è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo per il tesseramento di Damiano Faggiano.

Presentazioni superflue per l’ormai storico Capitano gialloblu nonché giocatore più rappresentativo della Città di Ceglie Messapica che si appresta a vivere la sua quinta stagione con la casacca della Nuova PetrolMenga Ceglie 2001.

La sua ultima apparizione sui campi l’ha visto uscire fra gli applausi generali a Ruvo di Puglia la scorsa stagione in gara tre chiudendo con la bellezza di 13 punti personali a referto (miglior giocatore dei gialloblu della contesa con 16 di valutazione sullo scout ufficiale FIBA).

Statistica questa certamente non fine a se stessa; Damiano Faggiano a 44 anni di età ha deciso di sposare con entusiasmo il nuovo progetto della Nuova PetrolMenga Ceglie 2001 che aspira finalmente a puntare sui giovani del nostro territorio.


Damiano si è detto pronto nel mettere al servizio dei ragazzi la sua grande esperienza da ex giocatore professionista, da educatore e soprattutto da uomo orgoglioso delle proprie origini.

La categoria sicuramente non blasonata non ha assolutamente rappresentato un ostacolo verso la direzione che la #NPC ed il numero 19 più simbolico della nostra cittadina hanno deciso di intraprendere con grande volontà ed abnegazione.

Lo scopo per me in quest’annata è poter aiutare con tutti i miei mezzi e la mia esperienza una squadra giovanissima che parteciperà ad un campionato senior con ragazzi che io stesso ho allenato da quando sono piccoli” – ha dichiarato Damiano Faggiano ai microfoni di NPChannel - “Vederli indossare la casacca della Prima Squadra della nostra Ceglie rappresenta quella continuità di un grande progetto che io, da presidente de "I Campioni di Domani", insieme a Corrado Allegretti e Piero Urso come Nuova PetrolMenga Ceglie 2001 abbiamo deciso di intraprendere fianco a fianco per dare un futuro concreto alla nostra pallacanestro!”

Damiano Faggiano insieme a Michele Serpentino, Giandavide Piergianni ed Alessandro Fedele rappresenteranno un valore aggiunto e soprattutto positivo ad una squadra giovanissima che dovrà lavorare sodo e con grande sacrificio per crescere e migliorare giorno dopo giorno agli ordini del preparatissimo e motivato staff tecnico composto da coach Giulio Caricasole ed il suo assistente Antonio Lombardo.

Il percorso è ormai tracciato: è giunto il momento di mettersi in viaggio tutti insieme, più determinati ed affamati che mai! 



Vito Giordano
Ufficio Stampa "Nuova PetrolMenga Ceglie 2001"




2019

Un angelo per capello





L'associazione pugliese "Un angelo per capello", nata nel 2016, si propone di fornire un aiuto alle pazienti oncologiche con difficoltà economiche sottoposte a trattamenti chemioterapici che non possono sostenere economicamente l’acquisto di una parrucca.


L'associazione raccoglie ciocche di capelli spedite da donatori volontari provenienti da tutta Italia e le spedisce a un’azienda terza che, in cambio di 800 grammi di capelli veri, dona ai pazienti oncologici una parrucca. 



Se prima i capelli tagliati venivano gettati via, oggi grazie alla semplicità di un gratuito gesto (come quello di donare una ciocca dei propri capelli), si trasformano in una forma di aiuto concreto ai bisognosi.



Sulla Gazzetta del Mezzogiorno di questa mattina Adele Galetta ci racconta di diverse donne e ragazzi cegliesi che hanno deciso di fare questo dono, regalando i propri capelli a donne che stanno lottando contro il cancro. Bravissime.




La pagina FB dell'associazione è:






2019

venerdì 11 ottobre 2019

Che ne è stato del laboratorio Urbano Mac 900?







Rocco Argentiero su Facebook ci parla del Laboratorio Urbano "Mac 900", struttura per i giovani recuperata una decina di anni fa grazie a un finanziamento ottenuto dal Comune di Ceglie Messapica - sindaco Pietro Federico - nell'ambito del bando "Bollenti Spiriti", (iniziativa dell'Assessorato regionale alle Politiche Giovanili dell'allora Amministrazione Vendola).








Premesso che non voglio entrare nel merito delle attività che vi si svolgono al momento anche se probabilmente non sono quelle previste dal progetto originario. Di fronte all'attuale situazione di sostanziale sottoutilizzo della struttura, ci chiediamo: non era proprio possibile trovare il modo di ridare vitalità a questa bella struttura per i giovani cegliesi, così come prevedeva il progetto originario? 


Mancano i fondi? A quest'ultima domanda possiamo rispondere che la possibilità di finanziamento c'è stata.









La sezione Politiche Giovanili della Regione Puglia nel dicembre 2017 aveva approvato il nuovo bando “Laboratori urbani in rete". 




Questo bando era rivolto ai Comuni pugliesi titolari di immobili destinati a Laboratori Urbani e già finanziati dalla Regione, con lo scopo di “sostenere interventi di adeguamento strumentale e strutturale dei Laboratori Urbani (spazi sociali per i giovani, nati in Puglia grazie al recupero di edifici pubblici abbandonati di proprietà di Enti Locali) per la realizzazione di attività sociali, di produzioni creative e culturali, di aggregazione giovanile e di educazione alla legalità”.

Ciascun Comune poteva candidare un singolo progetto di adeguamento strutturale e/o strumentale del Laboratorio Urbano, corredata da idoneo modello di gestione, “tesa a migliorare la qualità delle strutture e dei servizi , potenziare l'impatto sociale e occupazionale dei Laboratori, avviare nuove tipologie di attività, promuovere l'educazione alla legalità e favorire la sostenibilità economica della fase gestionale”.


Ciascun Ente Locale candidato poteva beneficiare di risorse comprese fra i 50.000 e i 150.000 euro.

La domanda è: il Comune di Ceglie Messapica ha partecipato al bando regionale, occasione per riattivare il Mac 900 oltre che una grande occasione di investimento per i giovani cegliesi?

Dalla graduatoria (CLICCA QUI) approvata, il nostro Comune non risulta tra i Comuni che hanno partecipato alla richiesta di finanziamento. 


Perché?





Così come c’è stata, sempre in ambito di politiche giovanili, la misura “Luoghi comuni”, attraverso cui i Comuni e altri Enti pubblici potevano mettere a disposizione il proprio patrimonio sottoutilizzato per progetti di innovazione sociale in co-progettazione con le associazioni giovanili. Anche qui era previsto un finanziamento regionale.


Non abbiamo notizia neanche della partecipazione a questo bando.


#nonfatto






2019

DIVIETO DI SOSTA E DI FERMATA







Già un paio di anni fa sul blog avevamo parlato del problema della fermata di via Martina, quella usata da tanti studenti pendolari come partenza e destinazione. 

Parliamo di una delle vie più transitate della città, in particolare a quell'ora, cosa che causa una situazione di pericolo per gli stessi studenti oltre che  ingorghi stradali, diverse difficoltà per gli automobilisti e fastidi di vario genere per i residenti della zona stessa.


Numerose sono state nel tempo le segnalazioni di cittadini, anche alla luce di vari incidenti verificatisi a causa della presenza di tante persoine sulla carreggiata, all'arrivo e alla partenza dei mezzi. 


Due giorni fa è stata finalmente emanata un'ordinanza del comandante della Polizia Locale che stabilisce, a partire da lunedì prossimo e per tutto il periodo scolastico, il divieto di sosta e di fermata, nel tratto tra via Venezia e via Genova, dei bus adibiti al trasporto di persone e studenti.










per l'ordinanza intgrale






2019