F F Tribuna Libera: maggio 2019

mercoledì 29 maggio 2019

ARISA IN CONCERTO A CEGLIE







Come prevedibile, quando manca poco alle elezioni e bisogna scaldare il popolo riempendo la piazza e facendo dimenticare il resto, arrivano i cantanti nell'estate messapica. 

Ovviamente gratis (ma pagheremo indirettamente con le tasse, perchè non fate pagare il biglietto come tutti gli altri Comuni?). Quest'anno è la volta di Rosalba Pippa, in arte Arisa, che sarà in concerto a Ceglie Messapica il 20 agosto, nell'ambito del Ceglie Summer Festival.



per il sito con tutte le tappe del tour


Grazie a Giovanni Putignano per la segnalazione. 



maggio 2019

Ancora una volta siamo ultimi







Nuovo calo della percentuale di raccolta differenziata, nel mese di aprile, ad un imbarazzante 53,54%. Sempre più lontani, quasi dodici punti, dal minimo del 65% richiesto dalla normativa. 




Ancora, come ormai da anni, all'ultimo posto dell'Aro, presieduto proprio dal nostro Comune.


Gli altri Comuni pervenuti chiudono il mese di aprile con:

San Michele Salentino  68.90%, Oria 72.80%, Torre Santa Susanna 68.40%, San Pancrazio Salentino 70.62, Erchie 72,45%.





maggio 2019

Erba e ancora erba.A Ceglie


Alcune immagini di oggi postate da alcuni membri della Community Facebook di Tribuna Libera.







per i post con tutte le immagini.






maggio 2019

martedì 28 maggio 2019

"Tutti X Tutti" in Parrocchia



Nessuna descrizione della foto disponibile.


Domani sera, Mercoledì 29 maggio, alle ore 19.30, presso l’Auditorium della Parrocchia Maria Immacolata MDP, in occasione della partecipazione al Concorso nazionale TuttixTutti, che premia i migliori progetti di solidarietà, si terrà un incontro di formazione e sensibilizzazione su l’8xmille e Sovvenire.




Ci scrive il parroco Don Giacomo Lombardi:

"Nel corso della serata sarà presentato il progetto parrocchiale “Il paese di Alice” che  parteciperà  a TuttixTutti.  

Noi, come comunità parrocchiale,  abbiamo espresso il desiderio di partecipare con il progetto “Il paese di Alice”. Un centro polifunzionale come risorsa  per rispondere alle esigenze di coloro che vivono in una situazione di svantaggio e/o di discriminazione sociale e che necessitano di  un  forte sostegno sociale ed educativo, di interventi a tutela dei gruppi marginali, di  programmi individuali e/o di gruppo, di mediazione, sostegno, ed integrazione che gli permettano di migliorarne la qualità di vita e il benessere psicofisico. Grazie".












maggio 2019

Ricordando la signora Nenetta









Dopo aver ospitato la mostra “Sovversivi 1900-1943” il percorso di conoscenza storica della nostra città continua con una serie di incontri che raccontano dei nostri concittadini/e. 

L'ANPI (Associazione nazionale Partigani Italiani) di Ceglie Messapica, con il patrocinio del Comune e la partecipazione ANPI Brindisi e IPSAIC Bari ha organizzato per venerdì 31 maggio alle 18.30 presso l'ex carcere in via Cappuccini, l'incontro "Ricordare per non dimenticare - La nostra storia, le nostre protagoniste, i nostri protagonisti: Nenetta Ancona, Comunista".





maggio 2019

lunedì 27 maggio 2019

Le sarà intitolata la scuola







Ricevo e pubblico con piacere:




INTITOLAZIONE PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO ALLA


“PRESIDE LUCIA PALAZZO”



Un evento storico ed istituzionale coinvolgerà, giovedì 30, la comunità di Ceglie Messapica, con l’intitolazione alla “Preside Lucia Palazzo” del Primo Istituto Comprensivo Statale, guidato dalla dirigente scolastica Rosetta Carlino. Così, con il decreto dell'Ufficio IV - Ambito territoriale per la provincia di Brindisi (n. 4430 del 24 maggio 2019), che ha fatto seguito al parere favorevole della Prefettura di Brindisi, della Società di Storia Patria e della Sovrintendenza, si è concluso un iter iniziato nel 2015, con la proposta dell'intitolazione dell'Istituto (allora guidato dal dirigente Giulio Simoni) da parte del Consiglio d’Istituto e del Collegio dei docenti. 



Una donna, Lucia Palazzo, che si è distinta per il suo alto livello culturale e per le sue innumerevoli virtù morali e professionali. 
La preside Palazzo, così conosciuta da tutti in paese, ha vissuto ed operato fino alla fine dei suoi giorni (è deceduta il 17-10-2011) a Ceglie Messapica.

Coincidenza ha voluto che proprio quest’anno ricorresse il centenario della sua nascita (è nata nel 1919), ma molte altre ancora sono le coincidenze temporali che saranno evidenziate nel corso di un’intera giornata a lei dedicata. 


Infatti, a cominciare dalla mattina l’intera comunità scolastica, sarà coinvolta da un ricco programma che prenderà il via con la scopertura delle targhe riportanti la nuova denominazione e che saranno posizionate nei vari plessi (“Fratelli Grimm”, “Montessori”, “Rodari”, “E. De Amicis” e “G. Pascoli”). Un corteo accompagnato dalla musica animerà le vie dalla città per raggiungere, poi, il plesso scolastico “E. De Amicis” dove, alle ore 11.15, si darà vita alla cerimonia conclusiva della mattina. 


L’evento continuerà, poi, presso il Teatro Comunale nel pomeriggio, quando alle ore 17.00 si darà vita ad una cerimonia alla quale prenderanno parte autorità civili, militari e religiose.

Per l'occasione, dopo i saluti istituzionali della dirigente scolastica Rosetta Carlino, del prefetto di Brindisi Umberto Guidato, del sindaco Luigi Caroli e de sottosegretario di Stato al MIUR Salvatore Giuliano (in videoconferenza), interverranno Agata Scarafilo e Nicola Santoro, autori del volume "La preside Palazzo - Vita di una lungimirante intellettuale del Sud", il presidente Giacomo Carito, della Società di Storia Patria, gli storici Gaetano di Thiène Scatigna Minghetti e Michele Ciracì e il poeta Damiano Leo. 

Inoltre, saranno presentati, per la prima volta, il logo e il sito scolastici identificativi della nuova intitolazione scolastica. La serata sarà altresì allietata dagli intermezzi musicali a cura del Conservatorio Tito Schipa (sezione di Ceglie Messapica) e del "Pascoli Ensable", oltre che dalle interpretazioni di scritti e poesie in vernacolo cegliesi a cura degli alunni e delle alunne del Istituto Comprensivo Statale "Preside Lucia Palazzo".



maggio 2019

Tutti leghisti a Ceglie Messapica?







Ok, tre cegliesi su cinque non sono andati a votare ma la vittoria della Lega a Ceglie Messapica è incontestabile. 




Vi ricordate le europee di cinque anni fa? La Lega a Ceglie aveva ottenuto appena 23 voti, lo 0.32%. Vincitore assoluto era stato il Nuovo Centrodestra di Alfano con il 27.81%. Tanto che Ceglie ("il primo monocolore Ncd" d'Italia) era stata scelta come luogo della festa nazionale del partito di Angelino Alfano, vicepremier dei governi guidati da Enrico Letta (PD) e da Matteo Renzi (PD), quanto di più opposto poteva esserci alla Lega Nord. 


Gioco del destino, i risultati di ieri sono l'esatto contrario di quelli del 2014: l'ex NCD (che ora si chiama Alternativa Popolare) a Ceglie ha ottenuto 33 voti (0.55%) e la Lega il 34%.




La cosa che suscita il sorriso è che buona parte di quelli che ieri applaudivano con entusiasmo Alfano (le foto di allora ve le risparmio per carità di patria) e apprezzavano Renzi sono gli stessi che oggi stravedono per il leghista Salvini e lo rappresentano sul territorio. La fusione dei contrari.


Saremo all'antica ma questa roba ci lascia quanto meno perplessi. Ma staremo a vedere quanto durerà, in attesa di un nuovo leader e di un nuovo amore politico. Ma sempre, negli anni, gli stessi volti a rappresentarlo. 








Ah, dimenticavo: soltanto l'anno prima, nel 2013, il PDL (con Berlusconi leader indiscusso) aveva ottenuto più del 41%.






maggio 2019

Elezioni europee, i risultati a Ceglie Messapica







Molto basso il risultato dell'affluenza dei votanti cegliesi alle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo: appena il 38,22%. Più di 3 cegliesi su cinque, cioè, non sono andati a votare. 

Il totale degli aventi diritto al voto era 16.485, hanno votato soltanto in 6.301. L'affluenza nel 2014 era stata del 44.56%.

Ecco i risultati definitivi relativi ai voti di lista.









maggio 2019

domenica 26 maggio 2019

Saranno estirpati 54 alberi affetti da xylella







La Sezione Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia, con atto dirigenziale adottato mercoledì scorso, ha prescritto l'estirpazione immediata di 54 piante infette da xylella fastidiosa nell'agro di Ceglie Messapica. L'elenco è contenuto all'interno dell'atto.


Entro 3 giorni dall'invio della Pec di trasmissione della decisione al Comune, quest'ultimo è tenuto ad affiggere l'atto all'albo pretorio comunale. Questa affissione, decorso il 13esimo giorno dall'invio della pec, vale come notifica ai proprietari/conduttori interessati all'estirpazione. 

L'intervento dell'Arif avverrà nei 20 giorni successivi all'avvenuta notifica. E' prevista anche la possibilità della procedura di estirpazione volontaria da parte dei proprietari/conduttori del terreno.

Ai proprietari/conduttori sarà riconosciuto il contributo per il danno subìto per ogni albero estirpato, ex Dgr 940/2017. 



Potete scaricare la determina integrale






maggio 2019

Accade all'ex ospedale di Ceglie







La vicenda di cui ci parla oggi Adele Galetta sulla Gazzetta del Mezzogiorno, ha per protagonista Fabiola, giovane cegliese che ha vissuto un brutto incidente poco meno di quattro mesi fa e che ora sta effettuando la necessaria riabilitazione fisica.




CEGLIE MESSAPICA - La lista è chiusa ed il caso clinico non può essere rivalutato. Accade all’Ospedale di Ceglie Messapica dove la giovane Fabiola Faggiano, reduce da un grave incidente stradale e necessitante di terapia riabilitativa, si è sentita rispondere al Cup che la Fisiatra è in aspettativa, la lista è chiusa ed il suo caso non può essere riesaminato. Storia paradossale visto che la Legge vieta, categoricamente, la chiusura delle agende.



per leggere tutto




A Fabiola i nostri sinceri auguri affinchè tutto si risolva quanto prima nel migliore dei modi.




maggio 2019

giovedì 9 maggio 2019

La piega, dall'altra parte del cuore






Il Museo Archeologico e di Arte Contemporanea di Ceglie Messapica (Br) inaugura la nuova stagione primaverile e festeggia i tre anni dall’apertura con la presentazione del libro e la mostra personale d’arte di Rosangela Chirico, “La Piega – Dall’altra parte del cuore” ( Edizioni Alphard Books), domenica 19 maggio alle ore 20.00. 

Si tratta della prima raccolta di testi lirico poetici della Chirico, scritti col colore nelle sue opere verbo-visive. Intimi dialoghi che assumono la piega giusta nello studio pittorico i Sudari d’Amore, ispirati dal Sacro Telo Sindonico. 






“Con un linguaggio sincretico, costituito dal segno grafico e dal segno iconico – come si legge nella prefazione curata dal prof. Salvatore Luperto, critico, curatore d’arte e docente nonchè direttore del Museo Pietro Cavoti di Galatina – l’autrice crea opere che trovano riferimento nelle esperienze della poesia visuale nate in Italia alla fine degli anni Cinquanta con i movimenti di poesia concreta, poesia visiva e nuova scrittura del vasto fenomeno mondiale denominato Poesia Visiva. 

Nei lavori di Chirico s’impone la scrittura, la parola esaltata dal colore, da altri segni ed in particolare dalla piega che nel suo andamento ondulato assorbe o riflette la luce creando rilievi chiaroscurali ed effetti volumetrici, contribuendo alla stessa fisicità dell’opera”. 

Dal punto d’incontro tra l’arte figurativa e la poesia nasce, quindi, “La Piega” all’interno del quale Rosangela Chirico ha voluto “cucire” le sue preghiere e riflessioni, devozioni intime che, attraverso, le opere artistiche che accompagnano le 49 liriche, la Chirico vuole far comprendere la finitudine umana e la significazione dell’infinitudine dell’anima. 

Sottane di pensieri tra le pieghe gravide di interminabili dialoghi di luce. Gesti come scritture che aderiscono alle pareti del cuore attraverso la sublimazione dell’arte autentica, quella che proviene, non dalla pratica nel fare ma da dentro l’anima della stessa Arte. 

Alla presentazione ed inaugurazione interverranno, oltre naturalmente a Rosangela Chirico, autrice del libro e delle opere d’arte, il sindaco Luigi Caroli, l'assessore Antonello Laveneziana, Salvatore Luperto, critico e diretto artistico del Museo Cavoti di Galatina, Don Lorenzo Elia, Parroco della Chiesa San Rocco di Ceglie M.ca, Paolo Marzano, critico d’arte.


L’evento è organizzato con il sostegno di: Comune di Ceglie Messapica, Assessorato alle Politiche Culturali, Giovanni Monaco – Tenute Monaco, Ing. Rocco Curri – Studio DIRC, Leonardo Lodedo – Oleificio Lodedo, Rocco Menga – Petrolmenga, Dott. Cosimo Palmisano – Studio Palmisano&Associati, Cuochi Vinod Sokar e Antonella Ricci, Pietro D’Amico – Oleificio Il Frantolio – Cisternino, Gruppo Invest D’Amico – Cisternino, Rocco Palazzo - Alphard Music.



Le fotografie contenute nell'opera sono state realizzate da Giovanni Convertino.

La mostra è visitabile fino al 9 giugno 2019 negli orari di apertura del MUSEO MAAC.



Rosangela Chirico
Vive a Ceglie Messapica, sua terra d’origine. Nella sua attività si assemblano pittura, poesia, digital Art, letteratura, video arte, scultura, teatro. Nella sperimentazione del suo linguaggio pittorico oltre alle tradizionali arti applicative, si avvale anche dei sistemi multimediali. Da oltre trent’anni espone in mostre personali e collettive e in eventi letterari e musicali. Insegna materie artistiche nei Licei. E’ una donna eclettica, impegnata nel sociale e nella salvaguardia dell’ambiente. Si è occupata di documentari sull’ambiente e nel 2015 ha esordito con l’opera letteraria biografica “Plastica – Storia di Donato Chirico operaio Petrolchimico”.



maggio 2019

RAPINA A CEGLIE






Una rapina ieri sera, mercoledì, in una tabaccheria cegliese ad opera di due ignoti a volto coperto e armati di un coltello. Bottino di 100 euro.

Ne parla anche Brindisi Report.

CLICCA QUI
per i dettagli







maggio 2019

mercoledì 8 maggio 2019

Nel sonno della ragione, al Mercato coperto



NEL SONNO DELLA RAGIONE 
"I Mostri della mente" in diciannove tavole illustrate









Si terrà a Ceglie Messapica (BR), da venerdì 10 maggio a sabato 15 giugno 2019, la mostra “Nel Sonno della Ragione” presso la Piazza Coperta - Il condominio Commerciale.


L’evento realizzato da PAZLab e dalla Cooperativa Se puede, volto a sensibilizzare l'opinione pubblica sulle malattie mentali, è organizzato in collaborazione con Manuscripta Festival della Letteratura a Fumetti della Valle d’Itria e patrocinato dal Dipartimento di Salute Mentale di Brindisi, dal Consorzio Sistema Integrato Welfare Ambito BR3 Francavilla Fontana e dal Comune di Ceglie Messapica.


La mostra prende il nome dal libro di Claudio Cicciarelli "Nel sonno della ragione", che coadiuvato dalle immagini inedite di diciannove artisti italiani raffigura i mostri della mente e ogni patologia psichica. 


L’inaugurazione è prevista per venerdì 10 Maggio alle ore 19:00 con gli interventi di Micaela De Marco (presidente Coop. Soc. Se Puede), Piero Angelini (direttore artistico Manuscripta), Angelo Palmisano (Presidente Consorzio Sistema Integrato) e Domenico Suma (Direttore D.S.M. Brindisi).


La mostra “Nel sonno della ragione” è il diario di bordo di un misterioso esploratore degli abissi. Durante l’avventura, sarà possibile osservare le inquietanti raffigurazioni dei mostri della mente.


Nascosto tra le nebbie del pensiero, esiste un mondo assai pauroso. Quando fa buio e la ragione dorme, puoi udir le voci dei suoi abitanti. Negli abissi interni si nascondono diciannove mostri, che noi del mondo esterno chiamiamo “disturbi mentali”. Chi vuole affrontarli dovrà percorrere un viaggio in discesa, correndo il rischio di perdersi per sempre.


Ogni patologia psichica è stata illustrata da un artista diverso, utilizzando uno stile personale. Un libro, un racconto, un lungo viaggio nella psiche umana. Illustrato da Giulio Rincione, Giacomo Pilato, Tiziano Angri, Arturo Lauria, Daniele Castellano, Alberto Ponticelli, Stefano Simeone, Ausonia, Margherita Morotti, Armando Rossi, Francesco Dossena, Alberto Pagliaro, AkaB, Maurizio Rosenzweig, Misstendo Giallo, Nathalie Cohen, Darkam, Dario Panzeri, Marco Fontanili.



«Abbiamo deciso di portare questa mostra a Ceglie – ha dichiarato Micaela De Marco (presidente Coop. Soc. Se Puede) – perché ancora oggi, purtroppo, se ti viene diagnosticata una malattia il primo sentimento che si prova è la paura, la paura di non farcela. Se invece viene diagnosticato un disturbo mentale il primo sentimento è la vergogna, l’etichetta di “pazzo” non si scolla più di dosso e si sprofonda in una condizione di assoluto isolamento. Noi vogliamo portare avanti con questa mostra una nuova narrazione delle malattie mentali facendo comunità e cercando di cancellare lo “stigma” di malato mentale. In altre parole non farli sentire soli. La nostra Cooperativa da diversi anni si occupa proprio di questo e Pazlab è il suo risultato di un percorso condiviso con i nostri utenti».

Per queste motivazioni, PAZlab ha voluto fortemente portare la mostra all'interno della Piazza Coperta di Ceglie, sede della bottega più pazza del mondo. 



La mostra seguirà i seguenti orari: ogni giorno dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 18:00 | 20:30, presso PAZLab la Bottega - Piazza Coperta -Il Condominio Commerciale di Ceglie Messapica

Piazza Umberto I, Ceglie Messapica

INFO 388 9344272

INGRESSO LIBERO



maggio 2019

Il leghista è fuori dal Governo








Alla fine il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha revocato ad Armando Siri l'incarico di sottosegretario del Governo, cos' come richiesta dai Cinque Stelle. L'ormai ex sottosegretario è indagato per corruzione dalla Procura di Roma, nell’ambito di un’inchiesta antimafia nata a Palermo. Siri resta comunque senatore.


Ovviamente, come recita anche la Costituzione, qualunque imputato non può essere considerato colpevole fino ad una eventuale sentenza definitiva di condanna. Un principio garantista e sacrosanto.

Cos'hanno in comune con la nostra città Siri (che è considerato l'ideatore della Flat-tax) e il capo del governo Conte, protagonisti della vicenda politica del giorno? 

Sono passati entrambi da Ceglie Messapica la scorsa estate, ospiti della rassegna "La Piazza" ideata e condotta dal giornalista e consigliere comunale di maggioranza Angelo Maria Perrino

In questa cornice, proprio Armando Siri illustrò i dettagli della proposta di Flat tax leghista, poi estesa solo alle imprese e non alle famiglie italiane (in realtà quella che chiamano flat tax è solo un'estensione del regime forfettario già vigente per coloro che operano al di sotto di fatturati compresi tra 25.000 e 30.000 euro).





Video della serata











maggio 2019

Giovanissimi matematici cegliesi









Ricevo e pubblico con molto piacere:




Le classi quarte e quinte delle scuole primarie "Bosco" e "Giovanni XXIII" del II Istituto Comprensivo di Ceglie Messapica diretto dal dott. Pietro Federico, hanno partecipato all'edizione dei Campionati Junior, la terza che Mateintaly organizza con la collaborazione del Centro PRISTEM dell' Università Bocconi e del Centro "Matematica" dell'Università degli studi di Milano.

I Campionati Junior sono stati dunque una bella novità di quest'anno scolastico!
Si è trattato di una gara matematica svoltasi a scuola la mattina del 27 marzo 2019 sotto la direzione del docente Responsabile dei Campionati Junior. 

Questi Campionati consistono in una serie di giochi matematici impegnativi ma interessanti che gli alunni hanno risolto individualmente nel tempo di 90 minuti, utilizzando intuito, logica, ragionamento, deduzione e fantasia.

I primi tre classificati delle classi quarte sono: SANTORO Massimo, SANTORO Roberta e BELLANOVA Giuseppe tutti della 4B Giovanni XXIII, mentre i primi tre classificati della classe quinta: MONACO Serena della 5A Bosco, GIOIA Lucia e PUTIGNANO Gabriele della 5A Giovanni XXIII.

Un grazie a tutti i docenti coinvolti che hanno avuto fiducia nella validità di questo progetto e che hanno collaborato durante la fase di preparazione.

Massimo Santoro e Serena Monaco sono stati invitati a partecipare alla Finale dei Campionati Junior sabato 11 maggio.

Ai nostri piccoli "geni matematici" vanno i complimenti, un meritato applauso per essersi brillantemente distinti e un caloroso augurio di "Buona Fortuna"!

Prof.ssa Luigia Pellico



Bravissimi!




maggio 2019

martedì 7 maggio 2019

INCHIESTA ARCHIVIATA









Con l’istanza viene avallata dalla magistratura una tesi che abbiamo sempre sostenuto, ovvero che il non aver proceduto agli abbattimenti in tempi rapidi e il non aver applicato il piano redatto dal Commissario Silletti abbia favorito sensibilmente la diffusione della Xylella”. 

Lo ha dichiarato il presidente della Copagri Puglia a commento della sentenza di archiviazione per 10 persone coinvolte nell'’inchiesta della Procura di Lecce nei confronti di dieci indagati, tra cui l’ex commissario straordinario per l’emergenza Xylella, il generale del corpo Forestale Giuseppe Silletti, accusati, a vario titolo, di diffusione colposa della malattia, inquinamento ambientale e deturpamento delle bellezze naturali.


per la notizia



Accuse che erano miele per gli eserciti complottisti diffusori di bufale pseudoscientifiche e che ora cadono in toto. Un'inchiesta partita nel 2015 proprio da alcuni esposti di associazioni cosiddette ambientaliste, durata quattro anni e che aveva portato al sequestro preventivi degli ulivi. 

Nel frattempo, bloccando ogni intervento di eradicazione, la xylella galoppava ed è arrivata fino al territorio barese, avvolgendo anche il nostro di territorio. I danni stimati superano un miliardo di euro, facendo sì che andasse perso oltre un terzo della produzione olivicola della Regione Puglia, pari a oltre 900mila quintali di olio d’oliva. Ditelo a quelli che si legavano ai singoli alberi per non farlo abbattere: in questo modo gli ulivi "uccisi" sono stati enormemente di più. 


Ora, in questo quadro non certo piacevole, perlomeno la verità è ristabilita.


Sono felice soprattutto per una delle persone coinvolte in questa vicenda kafkiana: il prof. Franco Nigro, docente universitario di Patologia Vegetale al Politecnico di Bari, cegliese, studioso competente e stimato, uomo di cultura e persona perbene. 

Un'eccellenza cegliese, vera, non a chiacchiere. Ora questa parentesi può essere finalmente chiusa e, caro Franco, puoi essere certo che tutti noi che ti conosciamo e stimiamo non abbiamo mai dubitato che, anche se c'è voluto tempo, questa storia non potesse che finire così. Buon lavoro.






maggio 2019

lunedì 6 maggio 2019

Quel bastardo si può sconfiggere






Domenica 12 maggio, in occasione della Festa della Mamma, ventimila volontari della Fondazione AIRC saranno impegnati in tutta Italia per distribuire L’Azalea della Ricerca.

Non un semplice fiore ma una preziosa alleata della salute al femminile che, dal 1984 ad oggi, ha contribuito a migliorare la qualità di vita delle donne grazie ai risultati raggiunti nell’ambito della prevenzione, diagnosi e cura del cancro al seno e agli organi riproduttivi.






Da trentacinque anni le piante di azalea sbocciano per portare nuova linfa al lavoro dei ricercatori impegnati a rendere queste forme di cancro sempre più curabili.


A Ceglie Messapica i volontari saranno presenti in piazza Plebiscito.


AIRC sta cercando nuovi volontari e lancia una sfida collettiva a tutta la comunità, soprattutto ai più giovani, per combattere insieme la battaglia contro il cancro. Unisciti alla squadra dei nostri 20mila volontari, diventa volontario AIRC, il momento è adesso! Informazioni su generazioneairc.it o chiamando il numero 02.779 7777.



maggio 2019

Tranquilli, la Ta.Ri non vi dimentica







Qualche giorno fa ci chiedevamo sulla Community quando sarebbe arrivata la benedetta Tassa sui Rifiuti a tutti i contribuenti  cegliesi, dal momento che in molte case messapiche risultava ancora non pervenuta. Una domanda che attanagliava molti concittadini, soprattutto dal momento che la scadenza della prima tranche era prevista per il 30 aprile scorso. 





Oggi l'assessore comunale ai Tributi Grazia Santoro ci ha rassicurati: sta arrivando. Non ne avevamo dubbi. Nelle dichiarazioni rilasciate al Quotidiano leggiamo che la distribuzione degli avvisi di pagamento della tassa per i rifiuti è stata avviata qualche tempo fa e piano piano i bollettini starebbero giungendo presso le abitazioni di noi cegliesi.

"Gli avvisi sono stati inviati tutti. Erano tanti e sono ancora in distribuzione, ma siamo giunti quasi alla fine ... Ci tengo a precisare che, come accade nei casi di ritardo nella distribuzione delle cartelle accumulato da altri enti pubblici, non è prevista alcuna sanzione per i contribuenti... La Ta.Ri dovrà essere pagata entro il 30 novembre, data di scadenza  dell'ultimo bollettino. Solo in seguito partiranno le verifiche del Comune sullo stato dei pagamenti del tributo".

Cari contribuenti, tutto a posto. Contenti?



maggio 2019

Presentazione del libro







maggio 2019

domenica 5 maggio 2019

Una candidatura a sindaco non si nega a nessuno







Avviandosi a conclusione il decennio politico caroliano, pare si stia iniziando a ragionare in tutti gli schieramenti sui futuri candidati sindaco per la prossima primavera. 

Forza Italia nelle scorse settimane ha proposto primarie aperte a tutti i partiti e movimenti del centrodestra ma la Lega ha risposto picche con un comunicato: "La Lega Salvini Premier non potrebbe mai fare accordi con coloro i quali in questi ultimi tre anni hanno causato danni irreparabili alla nostra Ceglie". 



Intanto sulla stampa continuano a venir fuori futuribili candidati partendo da attuali assessori e consiglieri ma l'impressione è più o meno quella della "minestra riscaldata"


Immagine correlata


Forse, opinione personale, dopo questi dieci anni amatissimi sperimentati dai cegliesi bisognerebbe offrire qualcosa di nuovo e diverso. Una svolta vera.




Al momento è indubbio che il candidato favorito della maggioranza di centrodestra cegliese sia il vicesindaco Angelo Palmisano, nella scorsa competizione elettorale 2018 coordinatore provinciale della campagna di Fratelli d'Italia. 

Vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi. Soprattutto cosa deciderà Forza Italia che in Consiglio comunale vede, oltre al sindaco,  i consiglieri Cesare EpifaniVito Santoro e Giovanni Gianfreda. Difficile una decisione unitaria senza passare da loro.



La Lega, almeno al primo turno (poi chissà), dovrebbe, come detto prima, andare da sola. Il nome più verosimile come candidatura potrebbe al momento essere quello di  Domenico Convertino.

C'è poi stato qualche mese fa l'annuncio di un'ipotesi di autocandidatura a sindaco della giornalista Agata Scarafilo, non sappiamo però in quale area, probabilmente civica. Non sappiamo se è confermata ufficialmente.


Questa mattina sia la Gazzetta del Mezzogiorno che il Quotidiano arricchiscono qualche casella delle toto-candidature.




Sulla Gazzetta, Adele Galetta ci parla di una ipotesi di candidatura a sindaco per uno schieramento trasversale (ma sarà davvero una cosa buona questo trasversalismo?) dell'avv. Carlo Gasparro, avvocato e docente universitario ora residente a Milano che già anni fa (2002-2003) ha avuto un'esperienza amministrativa come vicesindaco in quota Alleanza Nazionale nella giunta guidata da Mario Annese.


Sul Quotidiano, invece, Maria Gioia fa il punto sul centrosinistra. Da una parte il consigliere Nicola Trinchera parla della riorganizzazione in corso di Articolo Uno per rilanciare la coalizione di centrosinistra e arrivare a una proposta di governo unitaria (tra l'altro ha affermato di essere a favore di un candidato donna). In effetti negli ultimi tempi il centrosinistra è apparso un po' "appannato". 

Dall'altra, per il Partito Democratico, si parla di "diversi esponenti chiamati ad intervenire sulla riorganizzazione del centrosinistra e sulla posizione del partito in vista delle amministrative del 2020". Cari amici del PD, auspichiamo che quanto prima il partito possa davvero ripartire rinnovato e con un'azione politica efficace. Vi aspettiamo.


Detto questo, c'è un grande assente in questo dibattito cittadino messapico: le cose da fare, il programma. Sarebbe auspicabile che su quello ci si dividesse o unisse, oltre i tristi scontri politico-personali (ma ne vale veramente la pena?) che da anni soffocano le campagne elettorali cegliesi. Ma crediamo che purtroppo cambierà poco anche questa volta.








P.s.: di altre (auto)candidature, più o meno sorprendenti, a sindaco e di liste civiche ne parleremo a breve in qualche prossimo post. C'è tutta una sociologia elettorale cegliese da analizzare e di cui parlare.




Piuttosto, cari amici lettori (ed elettori), non dimenticate.



Dipenderà tutto e solo da noi. 
Pensateci bene.



maggio 2019

Commenti

Commenti