F F Tribuna Libera: Quando in piazza Plebiscito c'erano le galline

venerdì 22 luglio 2016

Quando in piazza Plebiscito c'erano le galline




Sempre interessanti le pillole di storia cegliese che Michele Ciracì ci regala sulla sua pagina Facebook "Ceglie Storia".





 Tra gli ultimi post, ci ha raccontato qualcosa di piazza Plebiscito, nel cuore della nostra Ceglie. Le riporto sul blog per condividerle insieme a voi.




"Una foto, una storia"



Primi anni del Novecento

In questa straordinaria immagine una panoramica della Piazza del Plebiscito con in primo piano Largo Osanna popolata di gente. Le donne con abiti dell'epoca tengono per mano i loro bambini. Tutti passeggiano indisturbati in compagnia delle galline.


Un maniscalco è intento a svolgere il suo lavoro; apriva bottega dove oggi è presente lo studio del geometra Pietro Maggiore, a fianco un banco per la vendita di frutta e verdura. Caratteristiche le scalinate in pietra e la pavimentazione di largo Osanna in finte chianchette.

In lontananza l'imponente torre del Castello ducale e il palazzo Nannavechia, sotto cui si apriva il Comando delle Guardie urbane e il Caffè Gallone.


La foto testimonia in modo inequivocabile un mondo e una Ceglie ormai scomparsa.









Anni '40/50 del Novecento





Piazza del Plebiscito assolata, in bella mostra "la corriera" della ditta Quaranta che collegava Ceglie ad ostuni.Il caplinea era nella piazza principale della città, diverse erano le corse di andata e ritorno nelle diverse ore della giornata.

In diversi punti della piazza, persone che passeggiano o di riparano dal sole a ridosso dei bar che, vista l'ora, sono chiusi. Palazzo Nannavecchia e Chirico, scialbati di bianca calce, appaiono nella loro bellezza.


La piazza era stata da poco ripavimentata con antiestetiche piastrelle in cemento. Ancora al loro posto i lampioni posizionati negli anni '30. In primo piano due ragazzi messi in posa dall'anonimo fotografo..


(CENTRO DI DOCUMENTAZIONE "M. CIRACI'" - BANCA DELLE IMMAGINI - Ceglie Messapica)




Quando in piazza Plebiscito c'erano le galline

6 commenti:

  1. Anonimo7/22/2016

    A inondare di luce la piazza c'è,sempre presente,il sole.

    RispondiElimina
  2. Anonimo7/22/2016

    La strada era accessibile anche alle galline che potevano camminare indisturbate ,a passo...d'uovo :-)

    RispondiElimina
  3. Anonimo7/22/2016

    Bhe'.....riguardo alle galline....mi pare ci siano ancora adesso....

    RispondiElimina
  4. Anonimo7/22/2016

    Sono quelle dalle uova d'oro o dalle uova sode?

    RispondiElimina
  5. Anonimo7/23/2016

    Scusate ma in piazza non c'erano le vigne?!? Mo pure le galline...

    RispondiElimina
  6. Anonimo7/24/2016

    c'erano le persone che tra loro parlavano...mo pure gli scooter, le macchine in velocità e contromano,le risse...non ti basta?

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti