F F Tribuna Libera: Beatrice Fazi racconta la sua storia

venerdì 16 dicembre 2016

Beatrice Fazi racconta la sua storia






In occasione dell'Avvento e in preparazione al Natale, Domenica 18 dicembre 2016 alle ore 19.00 la Parrocchia di San Rocco ospiterà l'attrice Beatrice Fazi. Sarà l'occasione per mettersi in ascolto di una storia di conversione. Con una sincerità che sorprende, Beatrice Fazi – la Melina di Un medico in famiglia – racconterà il suo incontro con Gesù e la conversione religiosa che l’ha salvata da un profondo stato di disordine. 








Chi è Beatrice Fazi


Nata a Salerno nel 1972, attrice di teatro, di cinema e di televisione, Beatrice Fazi è nota soprattutto per aver partecipato a ben quattro edizioni della fiction Un medico in famiglia nel ruolo di Melina, la cameriera pasticciona, cugina di Cettina.


In teatro ha lavorato fin dall’età di 14 anni con maestri del calibro di Gigi Proietti. Nel 1993, ha fondato insieme ad alcuni amici il mitico “Locale” di vicolo del Fico 3, che per molti anni è stato luogo di incontro per musicisti e attori che oggi sono tra i più noti protagonisti del panorama italiano.

La carriera televisiva comincia come conduttrice di un contenitore pomeridiano per bambini, Big!, in diretta su Rai Uno. Ha poi partecipato a vari programmi d’intrattenimento.
La sua prima fiction è Lui e Lei con Vittoria Belvedere. A gennaio 2012 partecipa a una nuova fiction in cui è protagonista con Lando Buzzanca dal titolo Il Restauratore.

Accanto a Pierfrancesco Favino ha recitato nel film per il cinema di Francesco Apolloni La verità, vi prego, sull’amore.

In teatro ha recitato di recente nella commedia dal titolo Vattene Amore, scritta e diretta da Antonio Antonelli. Dal febbraio 2014 è stata in tournée con un’altra esilarante commedia, Ti posso spiegare, accanto a Michele La Ginestra e diretta da Roberto Marafante.

Vive a Roma da vent’anni, con Pierpaolo, con cui è sposata.





Beatrice Fazi racconta la sua storia

Nessun commento:

Posta un commento

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti