F F Tribuna Libera: Furti in tutte le lingue del mondo

venerdì 28 luglio 2017

Furti in tutte le lingue del mondo






Sulla Gazzetta del Mezzogiorno di ieri, Adele Galetta ci ha raccontato della serie di furti che hanno colpito vari turisti stranieri ospiti in strutture della campagna cegliese, che sarebbero stati ripuliti di soldi e oggetti nel corso delle ultime settimane.








"Rubano soldi ed effetti personali, entrando prevalentemente alla stessa ora e nelle stesse residenze. Questo è il modus operandi di malviventi che nell'ultimo mese hanno preso di mora due case vacanze situati nell'agro di Ceglie Messapica. L'ultima disavventura in ordine cronologico è capitata ad un gruppo di turisti tedeschi, arrivati nella città messapica a metà luglio per trascorrere le vacanze. 

L'episodio è avvenuto in un trullo cosiddetto "Luxury" (fino a 4mila euro a settimana) in contrada Ulmo, la notte tra il 22 e il 23 luglio scorso, dove una decina di turisti si sono visti sottrarre un portafogli, un borsello e circa 500 euro in contanti. Il tutto verso le tre di notte circa. Solo la mattina si sono accorti della mancanza di tutto ciò e hanno denunciato il fatto alla locale caserma dei Carabinieri. Dai primi rilievi, sembra che nessuna porta o finestra sia stata forzata. 

Nella stessa casa vacanza, circa tre settimane fa, in pieno giorno, i ladri hanno portato via un televisore. Per fortuna, al momento del fatto non erano presenti i turisti, questa volta provenienti dall'Inghilterra. Medesimo fatto criminoso, con risvolti peggiori però, è accaduto in un'altra contrada cegliese, Donnosanto, non molto distante da Fedele Grande. 

Anche qui, nell'imponente e lussuoso complesso turistico, la sera intorno alle 20 di giovedì 20 luglio, un gruppo di 15 cinesi ha subito il furto di un passaporto, soldi, monili, un tablet e anche di qualche capo di abbigliamento. Ad accorgersi della presenza, sembra di due persone, è stata una ragazzina del gruppo intenta a conversare al cellulare in una zona più appartata della residenza. Uno dei malviventi, secondo quanto dichiarato agli inquirenti, le ha scaraventato una grossa pietra che fortunatamente non ha centrato la ragazzina che, spaventata, è corsa fuori ridando e dando l'allarme.

Ancora furto di soldi ed effetti personali, nella medesima struttura di contrada Donnosanto, è stato perpetrato agli inizi di luglio ai danni, questa volta, di un gruppo di belgi che, spaventati, hanno deciso di andare via e di non terminare la vacanza. Tutti questi episodi sono stati denunciati alle Forze dell'Ordine per un fenomeno che, purtroppo, si ripete con insistenza e che prende di mira i turisti stranieri che scelgono la campagna di Ceglie Messapica per trascorrere le loro vacanze.

Un numero importante, come registrano le statistiche, con richieste che arrivano anche da Svezia, Australia, Turchia e Portogallo. Gli inquirenti sono impegnati su tutti i fronti senza escludere nè la pista dela malavita locale nè di quella sytraniera per tentare di arginare un problema dalle ricadute negative sulla città. Ne risentirebbe, infatti, l'economia in primis, considerato ce il turista non solo alberga ma consuma nel territorio ma soprattutto l'immagine della stessa città conosciuta ed ammirata in tutto il mondo". 



Furti in tutte le lingue del mondo

Nessun commento:

Posta un commento

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti