F F Tribuna Libera: Asfaltano le strade cegliesi ma ...

domenica 15 marzo 2015

Asfaltano le strade cegliesi ma ...



Di strade dissestate da risistemare ne avevamo parlato ieri (clicca qui)






Al riguardo ricevo e pubblico un comunicato 
del consigliere comunale di centro sinistra Tommaso Argentiero:




"Nei cinque anni di questa Consiliatura tante volte abbiamo evidenziato l’incapacità dell’amministrazione  Caroli.   La cosa peggiore è che non hanno fatto tesoro degli errori commessi ma continuano a determinare situazioni amministrative assurde e per alcuni versi   anche grottesche.

Lo ripeto  per la milionesima volta a chi amministra Ceglie: “elemento fondamentale e primario per  un atto amministrativo che comporta una spesa per l’ente è l’impegno delle stessa” . Se questo elemento può  essere ignorato dal Sindaco Caroli e dai suoi sostenitori, non è ammissibile che un Funzionario del Comune possa non attenersi a questa regola. Gli esempi in merito sono tanti, mi limito a ricordare la  patacca dell’ acquisizione da parte del Comune delle Grotte di Montevicoli.

In questi giorno il tandem Caroli (Sindaco)-  Maurantonio (Funzionario responsabile di tre Aree) ne hanno combinata un’altra  delle loro.
Nell’approssimarsi delle elezioni hanno deciso che è necessario asfaltare  dieci  strade dei Ceglie Messapica.  Quale sia stato il criterio della scelta  non è dato sapere , considerato che non sono quelle che stanno messe peggio di altre, comunque  il progetto preparato dall’ufficio riguarda queste strade, e così sia.

Il problema reale è un altro: con quali soldi queste spese verranno sostenute.

Nell’atto amministrativo (Determinazione 159/15) non c’è traccia di impegno delle 200.000,00 euro necessarie per i lavori.

Però c’è un grande trovata del Funzionario Maurantonio “il progetto è finanziato con cespiti comunali” .  Come se avesse valutato la possibilità  di finanziarli con i cespiti di una parrocchia.

La realtà  è che non possono impegnare seriamente  un euro poiché  hanno già speso  e sperperato anche soldi che  non avevano.   
La necessità di una seria  verifica finanziaria al Comune di Ceglie , da parte di enti preposti,  è urgente.  Ogni giorno in più di questo modo di amministrare condizionerà in maniera drammatica il futuro di questa città".

Ceglie Messapica 14.03.2015                                

Tommaso Argentiero

                                                           Consigliere Comunale “Noi con Federico





Asfaltano le strade cegliesi ma ...

7 commenti:

  1. Anonimo3/15/2015

    Non ci sono i 200.000 per l'asfalto mai 3.000 € di progettazione ci sono.
    3000 per l'asfalto non esistono da nessuna parte. I lavori sono quantificati a metri, non c'è progetto!!!!!!
    Ma nessuno interviene?

    RispondiElimina
  2. Anonimo3/15/2015

    Ti sei letto l'allegato sbagliato.

    RispondiElimina
  3. Anonimo3/15/2015

    Ma Tommasone non lo sa
    Che ha contro tutta la città. ..
    di qua non si va
    di la non si fa
    ma che cazz.. dice...
    alla Prefettura ormai giocano a palla a canestro
    rimpallandosi gli esposti

    RispondiElimina
  4. Anonimo3/16/2015

    Visto che pubblichi solo quello che ti fa piu comodo, non leggero piu il tuo blog, andrò a commentare sul diavoletto , lui tutto quello che avevo scritto l avrebbe pubblicato e usato a favore Dell onorevole , cosa che avresti potuto fare tu a favore di Mita , mi spiace io ero dalla tua parte, a perderci non sono io!!!!!!! Della cooperativa potevi stare tranquillo non avevo detto il nome o quale fosse, hai avuto un estrema paura per non pubblicare i miei commenti sulla cooperativa che tra l altro non ho specificato quale , come di dice ce sempre qualcosa che può fare paura nella vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai un po' come ti pare, ti qualifichi da solo. Non pubblico commenti (tra l'altro vigliacchi) e per di più anonimi che sono finalizzati ad attacchi ad personam e per speculazione politica. Questo stile "mafiosetto" che rivendichi si qualifica da solo. Per il resto sei il solito vigliacchetto che vorrebbe fare la rivoluzione ma che poi ha paura perfino di firmarsi perchè altrimenti il suo "capo" lo richiamerebbe. E accusi di paura gli altri. Ridicolo.

      Elimina
  5. Anonimo3/16/2015

    Mentre si decide di asfaltare quelle strade che meno lo richiedono, i lavori in Piazza S. Antonio sono fermi. Oggi verrà la Soprintendenza, ma sembra per non decidere nulla. Chi in quell'ambito ha la competenza di visionare i basolati non si sa quando farà il sopralluogo.

    Certe cose andavano programmate per tempo nell'interesse stesso dell'Amministrazione, sicuramente desiderosa di concludere i lavori per i primi di maggio, cioè per l'inizio della campagna elettorale. Il 31 maggio ci saranno le elezioni, ma, per come stanno procedendo le cose, il sindaco salirà sul palco con Piazza S. Antonio ancora non completata. E intanto il commercio ne sta risentendo.

    Sono questi gli argomenti ai quali bisogna dare risposte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/16/2015

      Che il commercio ne risente è sicuro, se
      A soprintendeza ha i suoi tempi non dipende di certo da Caroli, vedrai dopo come gioverà piazza sant'antonio agli stessi, anche se tosse che caroli lo fa per campagna elettorale almeno consegna alla città un'altra opera pubblica, se ogni campagna letterale corrisponde si fatti ben vengano perdo e come lui

      Elimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti