F F Tribuna Libera: Sanità a Ceglie Messapica

lunedì 16 marzo 2015

Sanità a Ceglie Messapica




Terzo appuntamento questa sera alle 18.30, presso lo spazio elettorale per Pietro Mita Sindaco, 
con cittadini, associazioni e operatori. 




Questa sera si parla di Politiche per la salute.
Un occasione per confrontarsi, discutersi e proporre.


Il programma del centrosinistra lo costruiamo insieme.





Sanità a Ceglie Messapica

67 commenti:

  1. Anonimo3/16/2015

    Perché non invitate il vostro amico vendiola che ha distrutto il nostro ospedale. " l'ospedale di ceglie non si tocca"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che tornano i soliti commenti disinformati, riallego una precedente risposta.
      Il discorso è complesso, cerchiamo di semplificarlo per renderlo chiaro a tutti. Nel 2002 la giunta regionale, dopo decenni di sprechi, dovette operare tagli consistenti alle strutture pugliesi. In provincia di Brindisi le strutture ospedaliere di Ceglie e Francavilla presentavano parametri e indicatori numerici molto simili, bisognava fare delle scelte. La giunta fitto decise di ridimensionare la struttura cegliese, riducendo tra gli applausi di tanti nostri concittadini, reparti e posti letto a ceglie. Anni dopo, i governi berlusconi (fitto ministro) e monti nell'ambito della spending review, imposero alle regioni la disattivazione delle strutture con meno di 80 posti letto (tra cui ceglie, proprio dove erano stati tagliati) pena un taglio radicale dei trasferimenti statali alla puglia (circa 500 milioni in meno) che avrebbe messo in ginocchio il sistema sanirario pugliese. Il gioco delle 3 carte dunque: si costringe a chiudere e poi si accusa di aver chiuso.

      Se dunque vuoi fare, con altri, il processo ai partiti, devi farlo a FI, Ncd, Udc, Pd. Paradossalmene l'unico che non era in parlamento quando venivano attuate queste radicali politiche di tagli era Sel. Ma, secondo alcuni, la colpa è di Vendola ...

      Prima di lanciarsi in analisi politiche, per quanto grezze, bisogna documentarsi.

      Elimina
    2. Anonimo3/16/2015

      Tutto quello che vuoi ma ti ricordi ciò che disse vendola in piazza

      Elimina
    3. Anonimo3/16/2015

      Tre semplici domande visto che si vuole chiarire e semplificare:
      Perchè San Pietro con meno di 80 post non ha chiuso?
      Perchè la giunta Vendola non inserì Ceglie nella lista delle RSA da aprire presente nel piano di riordino ma nella legge d'intenti poi bocciata dalla Cassazione.
      Perchè non si sono attuate le delibere Asl che recipivano le indicazioni fatte prima dall'assessore Fiore e poi sbandierate da in questo blog come la salvezza del nostro ospedale?

      Elimina
    4. Anonimo3/17/2015

      Se dunque vuoi fare, con altri, il processo ai partiti, devi farlo a FI, Ncd, Udc, Pd. Paradossalmene l'unico che non era in parlamento quando venivano attuate queste radicali politiche di tagli era Sel. Ma, secondo alcuni, la colpa è di Vendola


      Ma che cazzo dici... la colpa è di Vendola e della sua Giunta. ..
      Tedesco....
      Fiore...
      Gentile...
      assessori scomodi...

      Elimina
    5. Anonimo, non hai molto chiaro il riparto delle competenze legislative previste dal titolo V della Costituzione (e relative anche alla sanità). Consigliato approfondimento.

      Elimina
    6. Anonimo3/17/2015

      Prendiamo atto che in questo blog si risponde solo quando le risposte fanno comodo e si fa chiarezza solo a metà. Io ormai evito di parlare di ospedale, mi sono rassegnato e spero che lo faccia anche lei e desista da utilizzarlo ancora per motivi puramente politici. Una cosa è certa la fine dell'ospedale non dipende solo dal 2002. Potremmo cominciare dalla DC comunale degli anni '80 e '90 (post gestione Maggi), passare dalla riforma Bindì, piano riordino Fitto, promesse 2005 della campagna elettorale, piano di rientro Vendola 2010 con chiare scelte politiche sui tagli da effettuare nella nostra provincia dettati dal consigliere regionale che qualcuno ancora invita, per arrivare agli inadempimenti della Gestione Gentile ed dell'ASL. La storia è un po' più complessa di quella che le continua a dipingere parlando di un solo periodo storico.

      Elimina
    7. Le cause è evidente che nascano dagli anni '70, il macro-debito sanitario iniziò allora. Chi è venuto dopo ha dovuto mettere le pezze. Il problema è che quando si è dovuto scegliere quale struttura salvare, si è preferito Francavilla, a parità di condizioni.
      E a ceglie, sono certo ci fossi anche tu, partirono gli applausi.

      Elimina
  2. Anonimo3/16/2015

    Bravi a tutti coloro che si occupano di cose serie. Complimenti sinceri

    RispondiElimina
  3. Anonimo3/16/2015

    Per la prima volta in una campagna elettorale una coalizione si confronta con la citta' io votero' e faro' votare Pietro Mita Sindaco.

    RispondiElimina
  4. Anonimo3/16/2015

    Spero che le voci su Dario Chirulli siano infondate. Tradire un'intero popolo di centro sinistra sarebbe un errore imperdonabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Lo ha detto lui chiaramente. .. sono fondate

      Elimina
  5. Anonimo3/16/2015

    Perché non scrivi che Dario Chirulli si candida per fatti suoi e ha rotto con voi?
    Parlavi dei problemi degli altri e non guardavi la trave. .....

    RispondiElimina
  6. Anonimo3/16/2015

    Il Dott. Chirulli e' una persona seria e onesta non farebbe mai una scelta diversa dal centro sinistra.

    RispondiElimina
  7. Anonimo3/16/2015

    La mano lunga del ragioniere sul Dottore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Meglio di tante altre

      Elimina
  8. Anonimo3/16/2015

    Caro Dario io ti ho votato alle primarie con sincerita' credendo a te e a quello che dicevi, mi sono emozionato nel risultato delle primarie. Ma ti prego non chiedermi di essere complice di una tua eventuale rottura del centro sinistra. Con affetto una persona che ti vuole bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Lo sarai... se sei coerente

      Elimina
  9. Anonimo3/16/2015

    Basta con i traditori

    RispondiElimina
  10. Anonimo3/16/2015

    Semplicemente stupefacente il post di Chirulli su fb, parla di prima repubblica e poi pero' non ricorda che per le primarie si e' fatto appoggiare dai vari Rocco Argentiero,Tommaso Argentiero,Antonio Amico, Tommasino Gioia. Per carita' non offedente la nostra intelligenza e dite chiaramente che per un gioco di bassa bottega vi siete accordati con il centro destra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio solo notare che non c'è alcuna dichiarazione ufficiale di dario Chirulli che parli di rottura col centrosinistra. Mi rendo conto che siamo in campagna elettorale e gli avversari (anionimi, poveretti) cercano di strumentalizzare anche l'aria ma credo che si stiano agitando ancora una volta per nulla. Per il resto, il centrosinistra a Ceglie è nato dall'unione tra esperienza e innovazione, le chiacchiere le lasciamo ad altri.

      Elimina
    2. Anonimo3/16/2015

      Monaco ma falla finita....
      stavi sempre a parlare del centrodestra e non ti eri accorto di cosa succedeva a casa tua.
      com'è quel detto il toro dice al bue cornuto???

      Elimina
    3. Perché' Che è successo, anonimo?

      Elimina
    4. Anonimo3/16/2015

      Vi siete spaccati.
      Chirulli si candida con una sua lista.
      Non è così?
      Tu cosa hai capito dal post su Facebook di chirulli?
      .... di sentiamo la tua scusa

      Elimina
    5. "Spaccati" addiritura per una persona che va via? Mi sembra esagerato. : )
      Penso che cambi poco, sinceramente.

      Elimina
    6. Anonimo3/17/2015

      Che va via?
      Ma vieni. ....
      quando dicevi... "incollati alle poltrone. .."
      Ahahahajajajahahahajaj

      Elimina
  11. Anonimo3/16/2015

    La sanita' tema serio con il coraggio di chi vuole affrontare i problemi. Complimenti

    RispondiElimina
  12. Anonimo3/16/2015

    Sono molto contenta che il centrosinistra con Pietro Mita sindaco stia scrivendo il proprio programma in mezzo alla gente e con la gente e questo sulla sanità è un argomento molto importante per noi Cegliesi. Pietro Mita con questi tavoli programmatici sta dimostrando quello che un candidato sindaco deve essere: una persona vicina ai problemi seri della propria città, che sa ascoltare tutti senza mai denigrare nessuno, che sa valorizzare le competenze ma prima di tutto di essere una persona corretta.

    RispondiElimina
  13. Anonimo3/16/2015

    Io non sono di aria centrosinistra ma devo dare atto che l'unico candidato serio che sta dimostrando di avere a cuore la nostra Ceglie è Pietro Mita e questo mi fa molto piacere.Bravo Pietro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Io dico Forza Dario. ...

      Elimina
  14. Anonimo3/16/2015

    Ma Dario Chirulli se avesse vinto le primarie avrebbe fatto tanto il permaloso con chi lo aveva appoggiato? O in quel caso sarebbe andato tutto bene? Sarebbe troppo comodo essere amici finchè ci conviene e poi alzarsi la mattina e cambiare opinione perchè non ci conviene più. Non credo che questo debba essere il comportamento di un serio professionista che ha accettato di rispettare delle regole nel momento in cui ha deciso di candidarsi alle primarie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/16/2015

      Avanti chirulli liberati della zavorra.
      Volevano vincere con i tuoi voti e si erano divisi già tutto.

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      Vai chirulli che fai il gioco dei caroliani e non prendi neanche un consigliere, che genialata

      Elimina
    3. Anonimo3/17/2015

      Avanti chirulli liberati della zavorra.
      Volevano vincere con i tuoi voti e si erano divisi già tutto.
      mai commento più vero

      Elimina
    4. Anonimo3/17/2015

      "Si erano divisi tutto e volevano vincere con i tuoi voti". E' una dichiarazione di chi vuole sobillare nell'interesse di Caroli e Perrino.

      Elimina
  15. Anonimo3/16/2015

    Da ultime notizie si evince che il dott. Chirulli Dario si candidi a sindaco della citta' con una sua lista civica. Voglio ricordare ad onor di cronaca che 5 anni fa l'arch. Paolo Maria Urso presento' una sua lista alle elezioni comunali e con circa 800 voi non scatto nemmeno un consigliere comunale. Rifletta perche' ha pochissimo tempo per riparare ad un errore clamoroso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Le regole erano diverse..
      ricorda anche le regole....

      Elimina
  16. Anonimo3/16/2015

    Il Dott.Chirulli una vera delusione il vecchio che avanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Il vecchio? ?
      Dove ?

      Elimina
  17. Anonimo3/16/2015

    Quindi ricapitoliamo, Dario Chirulli si candita a sindaco arriva 4 nn prende nemmeno n consigliere e poi. Fa le primarie da segretario e perde, fa le primarie da candidato sindaco e perde, ma i tuoi amici niente ti dicono che sei un perdente nato. Solo nella coalizione potevi avere spazio e dire la tua, dopo che sei stato SBEFFEGGIATO da Luigi Caroli e compani in pieno consiglio comunale. "Poveretto"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Quindi ricapitoliamo, Pietro Mita si candita a sindaco arriva 3 nn prende nemmeno n consigliere e perde. Ma i tuoi amici niente ti dicono che sei un perdente nato, dopo che sei stato SBEFFEGGIATO da Perrino "Poveretto"

      Rispondi

      Elimina
    2. Nel 2009 un gruppo di amici del centrodestra ribadiva convintamente: Saccomanno avrebbe sconfitto Ferrarese 60% a 40%. Poi ........
      Nel 2010 lo stesso gruppo ribadiva: Magno sarà il più votato al primo turno e vincerà il ballottaggio. Poi .........

      Ne leggeremo e ascolteremo per altri due mesi previsioni "sicure" come queste. Fa parte dell'auto-incoraggiamento e del marketing.

      Solitamente, invitando alla prudenza, si dice che "Chi entra Papa, il più delle volte esce cardinale".

      Elimina
    3. Anonimo3/17/2015

      scusate, perrino chi?

      Elimina
  18. Ciao Francesco sai che stimo e rispetto sempre con lealtà e spirito di confronto la gente che appartiene ad altre correnti che non siano la mia, ma a questo proposito bisogna utilizzare un minimo di obiettività. La realtà dei fatti è che un elemento fondamentale per la Vs campagna elettorale e sopratutto per un futuro del Vs partito ha deciso di mollare perché si è reso conto che purtroppo come ho sempre pensato, il centrosinistra con Rocco Argentiero, Trinchera,Gianfreda, Tommaso Argentiero ecc......e sopratutto scegliendo Mita come candidato non vuole distaccarsi fino in fondo da quella mentalità disfattista,obsoleta e alimentata sopratutto da odio e rancore verso chi non la pensa come loro. Poi ognuno giustamente nel segreto dell'urna farà le proprie considerazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, la mentalità nuova è tradire i propri elettori e sostenitori, che rischiano di assottigliarsi sempre più ... :)
      Ribadisco che, se la scelta sarà confermata ufficialmente, cambierà poco. Gli anonimi interessati se ne facciano una ragione.

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      Ma da quando un fascista è interessato alle sorti del PD e si lascia andare a giudizi su persone che comunque sono anni luce dai suoi ideali.
      Se poi l'allegretti di turno, ha la pretesa di determinare scelte e percorsi di una coalizione come il centrosinistra siamo alla follia pura. Poi questi giovani che hanno una fama tale da poter chiedere anche anche a chi non c'è di mettersi da parte proprio non possono pensare che il paese possa essere lasciato nelle loro mani.

      Elimina
    3. Caro Eligio, attruibuisci sentimenti di "odio" al centrosinistra ma il tuo non mi pare un commento proprio "d'amore".
      Rispondendo al commentatore successivo, ribadisco la mia profonda amicizia decennale con la famiglia Allegretti.

      Elimina
    4. Non commento nemmeno il post anonimo che come al solito disprezza. Io prima di essere come mi definisci tu, e ne sono altamente fiero, sono sempre stato obiettivo e ho sempre detto quello che pensavo. Qui nessuno voleva influenzare nessuno ne tantomeno cambiare le sorti o le direttive imposte sopratutto nella sinistra la differenza è che io ci metto e ho sempre messo la faccia gli altri si nascondono dietro lo schermo di un PC. Per rispondere a Francesco......che volevi la dichiarazione d'amore????;););) Buona giornata anche agli anonimi agguerriti..........

      Elimina
  19. Anonimo3/17/2015

    Se, come sembra, Dario Chirulli rompe con il centrosinistra e si candida sindaco con una lista propria è destinato a non andare al ballottaggio. Non capisco quale stratega lo stia consigliando. Soltanto chi di politica non ha alcuna esperienza può fare un errore simile. Riuscirei a capire che non si candidasse proprio, ma farlo da solo con la prospettiva molto concreta di finire al quarto posto mi sembra da suicida.
    La prospettiva fa salire le quotazioni di Caroli, calare le possibilità che al ballottaggio vada Mita e fa salire invece quelle di Perrino. Basterebbe che Dario leggesse un paio di commenti anonimi e interessati di incoraggiamento alla scissione per comprendere chi ne beneficia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      lo state sopravvalutando, prenderà un centinaio di voi come l altra volta nel 2010

      Elimina
  20. Anonimo3/17/2015

    Ci manca pure che si candidano padre e figlio nella stessa lista uno a sindaco e l'altro a consigliere, una squallida pagina della pseudo politica cegliese finita nelle mani di personaggi mezzecartucce arrivisti e voltabandiere senza una corerenza politica io credo che non è finita qui, il tempo è ancora lungo sino alle elezioni chissà quante sorprese a destra a centro e a sinistra quasi quasi vorrei gridare ridatici la prima e la seconda repubblica con i vari partiti storici ma so che non è possibile e allora si salvi chi può.

    RispondiElimina
  21. Anonimo3/17/2015

    La scelta di Chirulli una delle peggiori esternazioni della politica locale.

    RispondiElimina
  22. Anonimo3/17/2015

    Chirulli fuori dal PD

    RispondiElimina
  23. Anonimo3/17/2015

    Vergognaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  24. Anonimo3/17/2015

    Un'agnello travestito da donnola

    RispondiElimina
  25. Anonimo3/17/2015

    Monaco che figura di merda! !!!!!
    Parlavi sempre degli altri.....
    Vi sta proprio bene.
    sicuramente non si sa chi vincerà ma una cosa è certa, voi sarete quarti con rocchetto e trinchera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consigliè, guarda che sbaglierai anche questa volta :)

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      Tempo al tempo..
      Ancora quante cose devono succedere! !!!

      Elimina
  26. Anonimo3/17/2015

    Arroganza, presunzione ,incoerenza e ..... tanto altro ancora è quello che denota il comunicato di Dario Chirulli. Vatti a fidare delle persone....

    RispondiElimina
  27. Anonimo3/17/2015

    visto che Chirulli ha cambiato strada...Mita farebbe bene a corteggiare l'ex sindaco Federico

    RispondiElimina
  28. Anonimo3/17/2015

    Ma i voti alle primarie di Chirulli non erano di Rocco Argentiero, Donato Gianfreda, Antonio Amico, Cosimo Palmisano, Tommaso Argentiero...... altro che il Partito non lo aveva appoggiato. Alla faccia della presunzione e della irriconoscenza dotto'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      No quelli avevano votato Mita

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      forse ti sbagli, quelli hanno esultato e si sono congratulati con il dottore Chirulli quando in un primo momento tutti pensavano avesse vinto lui

      Elimina
    3. Anonimo3/17/2015

      le primarie quando sono vere è inevitabile che creino sostenitori da una parte e dall'altra, quando però si vince tutte le persone serie sostengono il vincitore come sta accadendo, in tutte le democrazie normali è così

      Elimina
    4. Anonimo3/17/2015

      Se come tu dici, quello che è successo conferma che il dottore Chirulli non è quella persona seria che tutti vogliono far credere

      Elimina
  29. Anonimo3/17/2015

    Ora capisco perchè il dottore Chirulli aveva messo su l'Associazione, perchè si era avvicinato al PD dopo avere cambiato casacca: VOLEVA DIVENTARE SINDACO!

    RispondiElimina
  30. Anonimo3/18/2015

    Ma sto Pietro Mita da dove è sbucato con il suo grande amore per ceglie? Quando era alla provincia nn ha mai mosso un dito per la città e ora cosa vuole? Tt buen sit

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti