F F Tribuna Libera: Dario Chirulli abbandona il centrosinistra

martedì 17 marzo 2015

Dario Chirulli abbandona il centrosinistra


SUICIDARIO POLITICO


(Comunicato di "In Movimento")

Se la politica non fosse un argomento così importante e serio, perchè riguarda le scelte sul futuro di una comunità, verrebbe da sorridere a leggere certe cose surreali. La notizia è di oggi: il dott. Dario Chirulli ha annunciato, attraverso un social netwok, la sua candidatura a sindaco di Ceglie, con una lista che porta il suo nome, in competizione con il suo Pd e l'intero centrosinistra.
Senza voler mettere in discussione l'amicizia e la stima personale e professionale, visto che si parla di politica, ci sono cose che riguardano la politica e che vanno dette.



Dario Chirulli, già candidato con la Lista Magno nel 2010 e membro di Generazione Italia (associazione vicina ad AN), ha aderito due anni fa al Partito Democratico divenendone, nell'autunno 2013, vicesegretario. Lo scorso 30 novembre è stato uno dei due competitors delle primarie di coalizione per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra. Primarie vinte da Pietro Mita. A Chirulli è stata concessa, in deroga allo statuto del suo partito, la possibilità (accettata da tutti i partiti, movimenti e liste civiche della coalizione) di creare una propria lista autonoma a sostegno di Mita sindaco. Oggi la giravolta: la scelta di sfidare i due centrodestra e il suo stesso centrosinistra. E leggiamo alcune cose che vanno controbattute.
Scrive Chirulli: “Riconosco al mio avversario, amico il grande merito di aver saputo organizzare e guidare i suoi alla vittoria anche in un contesto di evidente inferiorità numerica. In quella occasione, però, è emerso un fatto sorprendente: che un cittadino qualunque, come il sottoscritto, non sostenuto da alcuna organizzazione partitica, ma sospinto solo dal favore popolare avesse potuto combattere alla pari contro la sinistra intera”. 


In realtà - chi ha seguito le primarie lo sa – Mita era sostenuto da Sel, In Movimento e solo un piccola gruppo di iscritti del Pd. Dalla parte di Chirulli, che dice di non aver avuto il sostegno di alcun partito, ricordiamo che al contrario c'era il sostegno di consiglieri comunali del Pd, ex assessori Pd ed ex consiglieri del Pd, di tutta l'ala centrista della ex Margherita (in primis il già segretario cittadino Gioia), del segretario provinciale del Pd, che esplicitamente dichiarò il sostegno in un'occasione pubblica, di alcuni esponenti della già “Lista Federico”, del Partito Socialista. Uno scontro (quello si) impari che è comunque finito come è finito.

Ma non è questo che importa: le primarie sono un momento di confronto ma poi si dovrebbe tornare a lavorare tutti insieme per lo stesso progetto per la città, così come in questi mesi si è fatto e si sta facendo, con tante forze ed energie nuove che finora erano rimaste lontane dalla politica.



Dario Chirulli poi continua tratteggiando un'immagine di “astio” (addirittura) verso la candidatura di Tommaso Gioia al Consiglio regionale, in base al "numero di applausi" in occasione dell'incontro pubblico del centrosinistra con i cittadini di due settimane fa. Inesatto anche questo, l'intera coalizione ha preso atto e dato il via libera senza alcun problema alla candidatura. Gioia (che tra l'altro ha relazionato nel forum di ieri sulla sanità a cui ha partecipato un bel po' di pubblico che ha apprezzato il suo intervento) è il candidato, per la nostra città, e avrà il sostegno degli elettori Pd e delle altre forze politiche, nella naturale libertà di scelta di ognuno (l'aggettivo “democratico” del partito non è casuale); non c'è alcuna “freddezza”. Tutt'altro: un consigliere regionale cittadino sarebbe un risultato importante per tutta la città.





Non c'è dunque, oggi, alcuna fantomatica spaccatura del centrosinistra. Si tratta, piuttosto, soltanto dell'uscita di un dirigente dal Pd. Scelta legittima, per carità, ma ciò non fa venir meno la responsabilità di un tradimento verso quegli elettori che gli hanno dato la fiducia alle primarie perchè rappresentasse il centrosinistra, nelle sue sensibilità differenti certamente, non certo per creare una lista che andasse a rompere il centrosinistra e tentare di colpire il candidato sindaco legittimato dagli elettori.

Quali i motivi, dunque di questa scelta politicamente (per lui) suicida? Dalle motivazioni addotte non emerge una sola questione legata a scelte politiche che riguardino temi amministrativi  concreti o scelte relative al governo della città o relative ai problemi e alle istanze dei cittadini. Leggiamo solo di una questione di equilibri politici interni e di candidature. Con, alla fine del testo, una frase realmente sibillina che smonta da sola tutto il discorso. “Comunque, anche in assenza di queste contese politiche, avrei scelto di presentarmi da solo”. Chiarissimo.


Quando si fa politica, e si chiede il consenso dei cittadini, si può vincere e si può perdere, bisogna essere all'altezza anche di accettarne il responso e di impegnarsi tutti insieme al successo di quel progetto comune. L'ambizione politica personale è normale, anche giusta, ma se questo resta l'unico elemento alla base del proprio impegno non produce nulla, tutt'altro. Si parla di "giovani in politica", ma non basta il dato anagrafico: la politica dovrebbe essere realmente nuova, non una spolverata e riverniciatura dei riti della vecchia politica da cui pur si dice di voler prendere le distanze.
Il centrosinistra, l'alleanza civica che mette insieme partiti, movimenti, singoli cittadini liberi anche oltre alle sigle è un'altra cosa. E' una scelta che richiede passione, coerenza, anche forza e fiducia nelle proprie idee. La politica non è solo un calcolo di numeri: è passione, cuore, nervi. E' la voglia di voltare davvero pagina e far respirare un'aria nuova e pulita a questa città. Questo ci si sarebbe aspettato da politici giovani che dicono di voler cambiare. Ma la gioventù non deve manifestarsi nella scelta di comportamenti politici che rappresentano le abitudini più logore e criticabili della Prima Repubblica.


Quello che è accaduto oggi, se pur a livello di rapporti personali dà profondo dispiacere, a livello politico non cambia nulla del percorso di cambiamento avviato insieme a tante persone della nostra città. Cambierà certamente poco anche a livello di numeri e di percentuali nelle urne. La scelta dei cegliesi, a fine maggio, sarà tra quello che Ceglie (quella delle due destre) è oggi e la nuova Ceglie che vogliamo. O di qua o di là, vie di mezzo sono destinate a perdere di senso (la riduzione dei seggi  a 16, prevista dalla legge elettorale, le renderà automaticamente inutili e ininfluenti). Oggi si è fatta comunque chiarezza. Noi proseguiamo il nostro percorso, da persone serie, anche con tanti altri amici che in queste settimane si stanno avvicinando per condividere il progetto per la città. A testa alta, con le nostre storie e anche con i nostri difetti, ma sempre con coerenza e voglia di cambiare questa città. 
E la cambieremo.



In Movimento per Mita Sindaco
Cittadini in rete per una Ceglie Migliore




Dario Chirulli abbandona il centrosinistra

90 commenti:

  1. Anonimo3/17/2015

    Ma questo non ci sta con la testa povera a lui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/18/2015

      E una scelta che ha voluto lui....e nn puoi criticare le scelte della gente

      Elimina
  2. Anonimo3/17/2015

    prima domenico urso lascia il direttivo e si avvicina a perrino ( e pensare che la moglie presiedeva a tutti i tavoli di presentazione di pietro mita alle primarie). ora la fuoruscita di chirulli. prima ancora l'allontanamento di figure storiche del partito. ma non viene da chiedervi se c'è qualcuno all'interno del vs partito che non abbia veramente stancato con i suoi atteggiamenti da vecchio saccente??? la resa dei conti è vicina. ahivoi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chissa' chi ha scritto questo commentino .. Furbacchione : ) ci becchiamo al solito posto

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      I trasformismi non vanno giustificati

      Elimina
    3. Anonimo3/17/2015

      io e te al solito posto??? mi sa che ti stai sbagliando sig monaco. davvero. :)

      Elimina
    4. No, no, caro. Non mi sbaglio. Vi aspetto.

      Elimina
  3. Anonimo3/17/2015

    diffidate di coloro che non vi guardano negli occhi quando vi parlano

    RispondiElimina
  4. Anonimo3/17/2015

    Caro Tribuna Libera, capisco e comprendo il nervosismo e la voglia di agire d'impulso, ma non credo giovi a nessuno questo gioco al massacro a cui si sta assistendo "on line". Probabilmente ne gioverebbero solo i vostri avversari e quelli di Dario. Se si è tirato indietro probabilmente non aveva piena fiducia nel futuro della coalizione. Se davvero ci tenete a fare bene dateci subito un taglio a questa storia, almeno sul web. NON FATE LA SOLITA SINISTRA, BISOGNA MANDARE A CASA ALTRI, Dario probabilmente avrà agito d'impulso, ingoiate ed andate avanti tutti.
    Quanto al candidato consigliere regionale dovrebbero votarlo tutti da destra a sinistra, così come sarebbe stato intelligente votare ai tempi l'attuale parlamentare cegliese. Negli altri paesi lo fanno a Ceglie invece ci piace la zappa sui piedi ed i discorsi da bar. La realtà è un'altra e la vita va così.
    P.S. Rocco Argentiero pifavor...ABBAST!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capitolo chiuso. Si va avanti.

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      Ed alla fine Caroli vincerà grazie a Rocco Cesto
      che spasso..

      Elimina
    3. Anonimo3/18/2015

      Tu sei sicuro sicuro che caroli vincera'? Io no. e se non vince che farai?

      Elimina
  5. Anonimo3/17/2015

    Ma adesso ci parli che faceva parte della lista Magno.... fino ad oggi non avevi scritto niente.... certo che pure tu ... che coerenza.
    forza dario, hai fatto bene, siamo con te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      forza Dario siamo con te....e non sapevi che era stato candidato nella lista Magno e che aveva avuto simpatie a destra ? e se non lo conosci come fai ad avere fiducia in lui ? ma per favore !

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      non hai capito un cazzo......
      mi riferivo a voi che fino ad oggi non dicevate nulla che era stato candidato nella lista magno, adesso invece addirittura monaco mette la foto di quando si candidò.... per screditarlo in tutti i modi
      io ho fiducia in lui perchè non ne ho in voi!

      Elimina
    3. Non capisco perche' consideriate screditante la Lista Magno.

      Elimina
  6. Anonimo3/17/2015

    "VERGOGNA" alto tradimento

    RispondiElimina
  7. Anonimo3/17/2015

    La società civile.... azz! Ci rappresenta il peggio della società civile! ... e i giovani amici sostegno di chirulli ora gli vanno dietro o no? Spero vivamente di no!

    RispondiElimina
  8. Anonimo3/17/2015

    "BUGIARDO" Caro dottore Chirulli come fai a dire che dietro di te non c'erano i vecchi apparati? Sei un emerito opportunista quando ti servivano per vincere le primarie li hai utilizzati, Tommaso Gioia, Cosimo Palmisano,Rocco Argentiero, Tommaso Argentiero, Donato Gianfreda, Cosimo Vitale(segretario rifondazione comunista), Nunuccio Amico, Angelo Lodedo(segretario del partito socialista) ex sindaco Pietro Federico, Segreatrio provinciale del pd Maurizio Bruno(presidente della provincia). erano tutti con te e nonostante tutto sei arrivato come al solito " eterno secondo". Ma stavolta i competitor sono 4 e quindi arriverai quinto

    RispondiElimina
  9. Anonimo3/17/2015

    Persa totalmente la mia fiducia nel dott. Chirulli Dario

    RispondiElimina
  10. Anonimo3/17/2015

    Scusami Dario ma non mi candido piu' con la tua lista, io sono una persona coerente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Non ti preoccupare.. l'onorevole ti ha già rimpiazzato

      Elimina
  11. Anonimo3/17/2015

    Deve essere radiato del PD e' subito

    RispondiElimina
  12. Anonimo3/17/2015

    Caro Dario il tuo atto di vigliaccheria politica portera' l'allegra compagniadi Luigi Caroli a brindare, ma Vi assicuro che durera' poco.

    RispondiElimina
  13. Anonimo3/17/2015

    Il Pupo e i pupari....................... e ci sara' modo di parlarne a breve

    RispondiElimina
  14. Anonimo3/17/2015

    Sconcertata dalla decisione di Dario sul quale c'era una mia personale valutazione positiva, il quadro e' chiaro sei nelle mani dell'onorevole

    RispondiElimina
  15. Anonimo3/17/2015

    Scusa ma che ci facevi ieri alle 11.00 sul comune, nella stanza del sindaco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Gli ha portato un messaggio da Roma: l'onorevole dice Vai avanti. DOMANI VEDRAI ....
      e così è stato

      Elimina
    2. Anonimo3/18/2015

      Non dire cazzate. A quell'ora il sindaco era in riunione.quanto ti piace mettere zizzania vero? Tanto la pagherai

      Elimina
  16. Anonimo3/17/2015

    un comportamento da ragazzino viziato e presuntuoso quello di Chirulli che male aveva digerito la sconfitta alle primarie tirando fuori improbabili inciuci con la destra ,a lui auguri perchè la scelta che ha fatto serva come occasione per maturare e per comprendere che la politica è fatta, come dice il nostro blogger, di passione, altruismo, dedizione, sacrificio ecc. ecc. al centrosinistra l'incitamento ad essere, se possibile, ancora più coesi ,di andare avanti consapevoli che si può fare politica in modo costruttivo e soprattutto senza aggressività verbale, senza demonizzare gli avversari ma in modo leale e corretto ( ed è quello che stanno facendo)....e alla fine che vinca il migliore !!

    RispondiElimina
  17. Anonimo3/17/2015

    Dario hai fatto la scelta giusta, i voti che hai preso alle primarie sono tutti della gente che ti stima personalmente e non della gente di partito. Correre da solo e un atto di coraggio non di vigliaccheria o tradimento.Mita non si rende conto che è bruciato, quando era alla provincia non si è mai sprecato per ceglie, e questo la gente lo ricorda.Forza Dario ti confermo ancora i miei 87 voti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che precisione ...

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      Sono 97 in realtà. .

      Elimina
    3. Anonimo3/17/2015

      Scambio di voti? Capirai 87 voti.

      Elimina
  18. Anonimo3/17/2015

    Durante la campagna per le primarie ebbi l'opportunità e la curiosità di ascoltare per la prima volta Dario Chirulli.
    Egli rivelò una tale confusione di idee sul piano politico generale da rafforzare in me l’intendimento di votare Mita. La sua decisione odierna di non rispettare le primarie e di correre da solo al di fuori del Pd e del centrosinistra dà ragione alla mia scelta.
    Ci furono invece dei politici navigati che lo votarono, contro le loro stesse convinzioni e unicamente per discutibili motivi tattici. I fatti di oggi dimostrano quanto fu grande il loro errore. Indubbiamente anche la segreteria provinciale Pd sbagliò a sponsorizzare quella candidatura.

    La scelta di Dario Chirulli richiama alla memoria quella di Giordano nelle precedenti comunali. Quella candidatura determinò la sconfitta di Federico, il quale peraltro non seppe fare le alleanze giuste al ballottaggio.
    Questa volta il centrosinistra ha un candidato scaltro e per certi versi spregiudicato. Mancano oltre 70 giorni alle elezioni, sufficienti per compensare l'uscita di Chirulli dalla coalizione e di fatto dal Pd.

    RispondiElimina
  19. Anonimo3/17/2015

    Il dott. Chirulli ha utilizzato la platea del centro sinistra sapendo gia' da tempo che voleva candidarsi a sindaco, come si puo' dare fiducia a una persona politicamente inaffidabile.

    RispondiElimina
  20. Anonimo3/17/2015

    Dario ti ho sempre considerato una brava persona ma credo che tu oggi sbagli a fare una scelta sconsiderata, ti vorrei solo pregare di riflettere per non pregiudicare la tua figura di uomo politico.

    RispondiElimina
  21. Anonimo3/17/2015

    Senza se e senza ma dietro a Dario c'e' Tommasino lo sanno tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      Ma non tutti sanno che ci può essere pure Nicolino.

      Elimina
  22. Anonimo3/17/2015

    Bugiardo a rinnegare l'appoggio della vecchia guardia del pd e di rifondazione comunista per le primarie, pazzesco a mentire sapendo di mentire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/18/2015

      Rifondazione non c'era alle primarie

      Elimina
  23. Anonimo3/17/2015

    CARO DOTT. FRANCESCO LE CHIEDO DI RAPPRESENTARE AI 4 CANDIDATI SINDACI 3 DOMANDE. 1) SE NON HANNO MAI AVUTO CONDANNE PENALI-2) SE LA LORO POSIZIONE ECONOMICA E' SOTTOPOSTA A DEBITI NEI CONFRONTI CON SOGGETTI ATTI ALLA RISCOSSIONE (EQUITALIA).3)SE LORO O I LORO FAMIGLIARI PIU' STRETTI SI TROVANO IN SITUAZIONI DI CONTENZIOSO CON L'ENTE COMUNE ES.(RICHIESTA DI ABBATTIMENTO DI MANUFATTI ABUSIVI).

    RispondiElimina
  24. Anonimo3/17/2015

    Da voltastomaco.

    RispondiElimina
  25. Anonimo3/17/2015

    Dietro a Dario c'e' una regia....e' tutti sapranno e si tutti lo sapranno state certi.

    RispondiElimina
  26. Anonimo3/17/2015

    Il prossimo che dice li bueni vagnoni li sputo in un occhio ,la prima repubblica era serie a questi neanche in terza categoria.

    RispondiElimina
  27. Anonimo3/17/2015

    Vedrete la lista fatta da Dario e poi capirete perche'.....Dario vai avanti cosi' con L'Onorevole che ti appoggia'.

    RispondiElimina
  28. Anonimo3/17/2015

    La nuova alleanza Chirulli e Ciraci' prssimamente su questi schermi.

    RispondiElimina
  29. Anonimo3/17/2015

    Chi tradisce nella politica ,tradisce sempre mai piu' con queste persone

    RispondiElimina
  30. Anonimo3/17/2015

    Dario mai piu' nel centro sinistra.

    RispondiElimina
  31. Anonimo3/17/2015

    Nel 2010 Chirulli prese 95 voti a Maggio non ne prende 100

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/18/2015

      E chi te lo dice

      Elimina
  32. Anonimo3/17/2015

    Primarie del 30 Novembre sapete chi presento' la candidatura di Dario? Tommaso Argentiero dal 1972 in consiglio comunale ma per favore smettila di dire bugie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/17/2015

      non esageriamo da fine anni 80, invece nicola ciracì entrò in consiglio comunale nel 1993, 22 anni fa. tutti giovani

      Elimina
    2. Anonimo3/17/2015

      ciro nel 1995

      Elimina
  33. Anonimo3/17/2015

    Guardate mi vergogno per lui

    RispondiElimina
  34. Anonimo3/17/2015

    Dario e' tornato a casa nella grande famiglia della destra di Ceglie.

    RispondiElimina
  35. Anonimo3/17/2015

    Bisogna avere coraggio dott,Chirulli a dire di essere ancora del PD , tu forse non ti rendi conto che ti sei tirato fuori,hai tradito il pd e' soprattutto il suo popolo, da oggi sei fuori da tutto. Mi dispiace tanto per te ma forse non hai ancora compreso l'errore commesso.

    RispondiElimina
  36. Anonimo3/17/2015

    In conferenza stampa meno di 20 giorni fa' il sig, Chirulli chiese pubblicamente a Rocco Argentiero di ricandidarsi a consigliere oggi lo vuole rottamare. Dario non ci sono piu' parole solo tanto silenzio e vuoto intorno a te .....

    RispondiElimina
  37. Anonimo3/17/2015

    Meglio la vecchia guardia che questi volta gabana

    RispondiElimina
  38. Anonimo3/17/2015

    Gioia dietro il voltafaccia di Dario, e' mo chi li da piu' i voti alla Regione? Nicolino? Antonello?oppure.....

    RispondiElimina
  39. Anonimo3/17/2015

    Chiedo che Emiliano in persona sia informato sui fatti di Ceglie ed in particolare sul dott.Chirulli vergogna

    RispondiElimina
  40. Anonimo3/17/2015

    Su Brindisi Report un'articolo dove si dimostra l'accordo tra Dario e' Nicolino con tommasino collante dell'operazione.

    RispondiElimina
  41. Anonimo3/17/2015

    Gente disposta a tutto pur di raggiungere una posizione in politica. Ma per il Dott. Chirulli ci vorranno i prossimi 30 anni per farsi perdonare.

    RispondiElimina
  42. Anonimo3/17/2015

    Incredulita' a vedere questi bravi ragazzi a cambiare bandiera cosi' facilmente opinione. Mai con queste persone.

    RispondiElimina
  43. Anonimo3/17/2015

    Accordo definito tra Nicilno e Tommasino per la regione in cambio Dario rompe.

    RispondiElimina
  44. Anonimo3/17/2015

    Vedrete come Gioia si adoperera' per Dario

    RispondiElimina
  45. Anonimo3/17/2015

    Bravo Dario hai fatto un ottimo lavoro con l'accordo tra te e Nicola Ciraci'

    RispondiElimina
  46. Anonimo3/17/2015

    Ieri sera al compleanno si e' brindato al candidato bravi avete proprio dimostrato tutti i vostri valori,i vostri figli si ricorderanno della vostra coerenza e affidabilita' politica.

    RispondiElimina
  47. Anonimo3/17/2015

    Si puo' dire suicidio politico oppure cambio di casacca o accordo con Nicolino

    RispondiElimina
  48. Anonimo3/17/2015

    Chirulli così si perde fiducia anche come persona...e sei un professionista....era meglio che uscivi dal PD e non ti candidavi... non hai vinto e quindi non hai avuto il potere e quindi non ti va bene la cosa...

    RispondiElimina
  49. Anonimo3/18/2015

    E farà tutto con il sorriso...
    parola di Onorevole

    RispondiElimina
  50. Anonimo3/18/2015

    dottore se nn trovi nessuna collocazione politica visto i cambi di casacca potresti provare a fare il tuo mestiere!!! Non ti trovi a destra né a sinistra e centro mica devi per forza fare politica,il tuo personalismo è la tua sconfitta!!!

    RispondiElimina
  51. Anonimo3/18/2015

    Andate su fb e sul profilo di Pietro Bazzini esponente politico della associazione 72013 li' troverete la grande intesa con il Dott. Chirulli . Lui parla di Cegliesita' provate a chiedere al dott. quante volte si e recato a Ostuni dal Consigliere Regionale Epifani? Ma basta

    RispondiElimina
  52. Anonimo3/18/2015

    Il Dott. Chirulli ha dimostrato tutta la sua incoerenza nel non rispettare un verdetto, vi invito a leggere il suo comunicato nella parte finale e capirete tante cose.

    RispondiElimina
  53. Anonimo3/18/2015

    Diverse persone vicino a Dario lo stanno abbandonando ,per lui politicamente c'e' solo il baratro

    RispondiElimina
  54. Anonimo3/18/2015

    Il nuovo tridente della politica locale Gioia Ciraci Chirulli

    RispondiElimina
  55. Anonimo3/18/2015

    Siete ossessionati da Ciracì
    Lo vedete dappertutto. .....
    Tenetevi rocco del cesto e trinchera

    RispondiElimina
  56. Anonimo3/18/2015

    Parlare di tradimento mi sembra eccessivo. Qui siamo di fronte a una persona che non ha un'idea politica precisa e trova normale stare avanti ieri con Magno, ieri nel Pd e domani al ballottaggio con uno qualsiasi dei candidati. Più che tradimento è trasformismo.

    RispondiElimina
  57. Anonimo3/18/2015

    Comunque, ridiamo, secondo me, questo non era pronto per le primarie... È tornato alla scuola dell'infanzia!!!

    RispondiElimina
  58. Anonimo3/18/2015

    Bravi continuate così, fatevi del male.
    Cmq il PD non si smentisce neanche a livello locale.
    Stesso tafazzismo di quello nazionale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/18/2015

      è solo una persona che ha preso un altra strada, tanti dei suoi sostenitori restano nel centro-sinistra che rimane unito e compatto, rispetto a quanto è avvenuto nella destra che si è spaccata in due partiti queste sono bazzecole fisiologiche in campagna elettorale

      Elimina
    2. Anonimo3/18/2015

      intanto caroli brinderà

      Elimina
  59. Anonimo3/18/2015

    Tommasino è la vittima di questo saltimbanco

    RispondiElimina
  60. Anonimo3/18/2015

    Non mi faccio ambindolare da nessuno io alla regione non voto piu' per il centro sinistra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/18/2015

      bravo fatti abbindolare dal centro destra

      Elimina
  61. Anonimo3/18/2015

    Tutti i giorni da Epifani a Ostuni a chiedere sulla sanita' e poi. Vergogna

    RispondiElimina
  62. Anonimo3/18/2015

    Ecco i soliti Cegliesi invidiosi e disfattisti.
    Lo ha fatto con Vincenzo Epifani , con Pietro Mita (quello bravo) ed adesso con Nicola Ciracì.
    Invece di promuovere l'azione di un onorevole sul proprio territorio gli invidiosi cercano in tutti i modi di distruggerlo.
    Ed ecco allora che a differenza degli altri comuni che invece fanno di tutto per aiutarlo e sostenerlo i Cegliesi invidiosi lo denigrano.
    allora ecco che intervengo gli "stranieri", di solito francavillesi, ad "aiutarci" e a farci capire, qual'è la strada giusta.
    E come al solito ci ritroveremo senza ospedale (a Francavilla invece c'è), senza giudice di pace (a Francavilla invece c'è), senza strutture sportive ( a Francavilla invece ci sono),.... e così Francavilla, come tutti gli altri comuni attorno a noi crescono e Ceglie invece si perde ancora nel rifare le strisce pedonali e nel chiudere i buchi..... facendosene pure un vanto.
    a tutti i cittadini non invidiosi faccio un appello
    se amiamo il nostro paese guardiamo AVANTI

    RispondiElimina
  63. Anonimo3/18/2015

    Caro Dario...
    non sei mai stato di sinistra...anzi, diciamocelo chiaramente, sei proprio di destra....
    Ciononostante sei entrato nel Pd....
    Ciononostante hai voluto prendere parte alla competizione per diventare segretario...e sei arrivato secondo....anzi...hai perso....
    non contento, pur essendo di destra, hai voluto partecipare pure alle primarie per la candidatura a Sindaco del Centrosinistra....e sei arrivato secondo...anzi....hai perso...
    ciononostante ti è stato pure proposta la carica di Vicesindaco in caso di vittoria della coalizione di centrosinistra.....ti sei pure seduto al tavolo nei vari incontri che si sono avuti....
    Ma insomma, se sai di essere di destra....NA TI PUTI'V STA' A CAS DALL'INIZIO??
    Ricordo che da bambini, quando si giocava a pallone, se qualcuno perdendo, adottava un atteggiamento simile, veniva denominato BRUSCONE....
    Non sò se da piccolo giocavi a pallone, però.....a quell'età è comprensibile, ma ora....
    Prenderai una manciata di voti e ti brucerai, come quelli che hanno voluto strafare e che ti hanno preceduto...il problema non è questo, a noi di questo non ce ne frega sicuramente un c....ma il problem è che stai arrecando un danno all'intera coalizione e all'intero paese....
    Non potevi startene a giocare a casa tua?

    RispondiElimina
  64. Anonimo3/18/2015

    ....cioè a destra....

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti