F F Tribuna Libera: Sviluppo economico e turismo (in difficoltà) a Ceglie Messapica

venerdì 13 marzo 2015

Sviluppo economico e turismo (in difficoltà) a Ceglie Messapica







Si è tenuto mercoledì 11 marzo il secondo appuntamento di ‪#‎innovaceglie‬, dedicato al turismo, alle attività produttive, allo sviluppo economico e alla cultura, tematiche evidentemente avvinte da un palese nesso di interdipendenza.

Durante la serata si sono susseguiti tre interventi/testimonianze di altissima caratura.



Grazie al primo intervento, tenuto da Francesco Nacci, noto ristoratore locale ed esperto di politiche del turismo, sono emerse le criticità attuali e le prospettive future per un settore strategico, quale appunto è il turismo, per l'economia locale e lo sviluppo della città;inoltre ha analizzato le modifiche dei flussi turistici attraverso il criterio dei posti letto occupati nelle strutture ricettive, che è il criterio in base al quale vengono valutati i risultati dei comuni turistici. Negli ultimi anni è mancata una seria programmazione turistica, che va ad aggiungersi a una mancata partecipazione della nostra città in appuntamenti a fiere ed manifestazioni nazionali ed internazionali di settore. Questo ha portato Ceglie Messapica , tra il 2013 e il 2014,a registrare un crollo delle presenze turistiche: -36% di arrivi, il che equivale ad una perdita di circa 800mila euro, in controtendenza rispetto ai trend della regione e dei comuni a noi vicini.

Il secondo intervento è stato quello del progettista Giovanni Pugliese che ha portato come esempio l'esperienza di rivitalizzazione del Centro Storico di Putignano attraverso la Cicloficcina. Grazie a questa prima esperienza concepita e sviluppata nel centro storico sono nate altre realtà che lo hanno fatto rivivere.

Il terzo intervento, è stato tenuto dalla prof.ssa Ginevra Viesti la quale, dopo aver parlato della sua esperienza maturata nel settore del turismo sostenibile con la cooperativa Gaia Enviromental Tours e con il Parco delle Dune costiere (che ricade nei comuni di Ostuni e Fasano) non ha nascosto il suo amore per la nostra Ceglie, per il nostro territorio, per il nostro centro storico e per la nostra tradizione enogastronomica. La prof.ssa Viesti, dopo aver s analizzato le criticità del territorio cegliese, ha illustrato quelle che, a suo parere, potrebbero essere le giuste politiche da attuare per la scoperta, la tutela e la valorizzazione del nostro territorio.

Con grande soddisfazione degli organizzatori, molte sono state le idee proposte dai presenti delle quali, ovviamente, si terrà debito conto. Il programma elettorale lo stiamo scrivendo tutti insieme.

"In Movimento" per Mita Sindaco



Sviluppo economico e turismo (in difficoltà) a Ceglie Messapica

8 commenti:

  1. Anonimo3/13/2015

    Diciamo con onesta' che il livello culturale e di proposte venute fuori dal centro sinistra non ha rivali.

    RispondiElimina
  2. Anonimo3/13/2015

    Interessanti i dati sul turismo altro che i dati di Caroli.

    RispondiElimina
  3. Anonimo3/14/2015

    Ma cosa volevate che il turismo poteva andare bene con un'assessore come za za Caroli a casa

    RispondiElimina
  4. Anonimo3/14/2015

    un disastro Caroli e' la sua giunta Palmisano in primis, meglio la Casale.

    RispondiElimina
  5. Anonimo3/14/2015

    Il furbo come Palmisano sta pensando di candidarsi con la lista civica, ma Gioia segretario ncd cosa dice?

    RispondiElimina
  6. Anonimo3/14/2015

    pensiamo al futuro di Ceglie e non a queste persone che politicamente in questi ultimi anni hanno distrutto Ceglie

    RispondiElimina
  7. Anonimo3/14/2015

    Tema importante per il futuro della Città,
    in verità poco rappresentata.
    Non si è vista la partecipazione di imprenditori che hanno fatto la differenza per lo sviluppo della collettività Cegliese e che, nonostante la crisi, potrebbero dare ancora linfa per il futuro.
    Spero non si tratti di un arretramento di gente capace rispetto alla politica da sempre ad appannaggio di parolieri del fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è tempo. La campagna elettorale è ancora lunga.

      Elimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti