F F Tribuna Libera: XYLELLA, NON RESTIAMO A GUARDARE!

venerdì 20 marzo 2015

XYLELLA, NON RESTIAMO A GUARDARE!




Molto interessante e coinvolgente l'appuntamento di ieri sera presso lo spazio #innovaceglie per Mita Sindaco. Argomento molto importante e attuale di questo quarto tavolo programmatico: l'agricoltura. Un'analisi delle caratteristiche dell'agricoltura cegliese, i punti di forza, di debolezza, le proposte per renderla ancora più moderna e competitiva. E poi il paesaggio, le tipicità, il paesaggio e la sua tutela, la biodiversità. Primi due interventi del dott. Luigi Ricci (Confagricoltura) e dell'agronomo dott. Felice Suma.





E poi l'intervento del prof. Franco Nigro, docente della facoltà di Agraria all'Università di Bari.




Franco ha tracciato uno scenario sconvolgente sulla situazione della xylella fastidiosa che sta facendo una vera e propria strage di ulivi nella Puglia meridionale, lambendo anche territori a noi vicini (l'ultimo focolaio è stato individuato a Oria) e che rischia, se non ci si muoverà, di arrivare anche da noi, in territorio cegliese. Analisi della nascita del problema, la sua evoluzione, gli scenari, i possibili interventi. Il ruolo che il Comune deve avere in tutto questo.

Gli interventi dei tanti cittadini presenti hanno poi portato spunti, proposte, domande. Tutto il risultato di questo lavoro sarà il punto di partenza, come nelle altre precedenti occasioni, per il programma della coalizione del centrosinistra.


________

Questa foto, tra le diapositive proiettate, non c'entra con la xylella, ma sembra come se la xylella fosse passata anche a Ceglie. 






Il discorso sulla xylella sarà oggetto di un importante approfondimento con cittadini e addetti ai lavori domenica mattina, in un incontro organizzato dal Pd e che rappresenta una prosecuzione ideale (e più di dettaglio) della discussione dell'altra sera. Fateci un salto se vi va.





Non possiamo restare a guardare.




XYLELLA, NON RESTIAMO A GUARDARE!

21 commenti:

  1. Anonimo3/20/2015

    Il centro sinistra dimostra di essere un passo avanti a tutti con idee programmi.

    RispondiElimina
  2. Anonimo3/20/2015

    Qualita' della proposta politico programmatica eccellente, con Mita sindaco.

    RispondiElimina
  3. Anonimo3/21/2015

    Finalmente una politica che guarda ai problemi veri e no alle apparenze. Da questi incontri sta venendo fuori un diverso modo di porsi, la città al centro dei problemi, con dibattiti, discussione e confronti

    RispondiElimina
  4. Anonimo3/21/2015

    Ai tavoli programmatici partecipano i segretari delle formazioni aderenti alla coalizione, Mi meraviglierei del contrario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/21/2015

      Ma hai visto chi c'era? Gente esperta, professionisti. Piuttosto ci facesse sapere la sua il grande assessore all'agricoltura

      Elimina
    2. Anonimo3/21/2015

      Cosi come è stata presentata .......è campagna elettorale

      Elimina
    3. Non hai capito una mazza, come al solito.

      Elimina
    4. Anonimo3/21/2015

      Sicuramente è un argomento che interessa tutti, ma sarà una combinazione che il PD e Pietro Mita se ne occupino proprio a due mesi dalle elezioni? Francesco, sicuramente ogni argomento fa brodo per fare campagna elettorale e non che l'anonimo non ha capito una mazza eh eh.

      Elimina
    5. Commento veramente debole.
      Credo che quando si presenta un progetto politico per la città occorra parlare dei problemi della città, delle questioni che stanno a cuore ai cittadini e alla loro vita quotidiana, di cosa altrimenti? A meno che non si voglia annoiare chi legge e si informa con le diatribe noiosissime sulle dinamiche dei partiti e delle allenze.
      Ma essendo il tuo un commento interessato, mi rendo conto che preferiresti altro. Mi dispiace.

      Elimina
    6. Anonimo3/21/2015

      Tra l'altro l'anonimo precedente riporta una notizia falsa il PD si sta occupando di xilella da gennaio quando organizzò il primo incontro sul batterio, pensavamo di stimolare anche altri ad affrontare l'argomento ma niente, solo silenzi; si vede che che di agricoltori, agricoltura e territorio non sono interessati
      G.N

      Elimina
    7. Anonimo3/22/2015

      O gennaio o marzo sempre campagna elettorale e`. Francesco non criticare sempre i commenti con la tua solita ironia, ho confermato solo che, e` un argomento interessante che magari poteva essere affrontato un anno fa e non a pochi mesi dalle elezioni. G.E.

      Elimina
  5. Anonimo3/21/2015

    Ma perchè mettere sempre in campo la politica,non basta già i danni che fa?Qui ci vuole gente capace di prendere decisioni serie e gente che sappia di cosa parliamo,i meriti o le sconfitte che se le giocassero davanti al solito bicchiere di vino.
    Ora la problematica va affrontata da gente competente nel campo agronomo e senza causare ulteriori danni alla popolazione.
    Penso che il mio pensiero sia un pò quello di tutti.
    Buon lavoro a chi dovrà impegnarsi nello sconfigere questo annoso problema

    RispondiElimina
  6. Anonimo3/22/2015

    Ma della xylella e gia dall'anno scorso che se ne parlava e guarda caso nessuno dei politici ne ha parlato a giusto ora ne parlano come il problema degli storni che è un'altro flagello per le olive il consigliere del pd Epifani giusto giusto ora ha fatto un'interpellanza alla regione e ad agosto dell'anno scorso prima della stesura del cv per un eventuale deroga dove stava??? visto che in altre regioni l'avevano fatto ora per accaparrarsi voti di qua voti di la escono tutti qusti argomenti non considerateci più dei cretini politici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che la politica (TUTTA, destra centro, sinistra, alti e bassi) sia stata in ritardo è un fatto su cui siamo tutti d'accordo. Ora il problema è diventato serio e ne usciamo solo con l'unità di tutti. Fare le "gare" non porta a niente, anzi rischia di peggiorare. Sula stessa barca ci stiamo tutti.

      Elimina
  7. Anonimo3/22/2015

    Appunto in questo momento dovevano parlarne solo gli interessati e chi di competenza con nessuno intervento di politici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un incontro molto tecnico e dettagliato.
      Pubblico entro domani i video degli interventi.

      Elimina
  8. Anonimo3/22/2015

    i villani sono tutti comunisti, gli alberi possono pure seccare tutti, a noi interessa che Ceglie vola con Caroli sindaco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/22/2015

      W i comunisti abbasso i lecchini e i gratta palle

      Elimina
  9. Anonimo3/22/2015

    I sostenitori di caroli non hanno bisogno di aprire bocca per capire quanto sono preparati e quanto sono eleganti , per fortuna che non votono solo loro ci sono tanti ma tanti villani che votano contro di loro

    RispondiElimina
  10. Anonimo3/22/2015

    Ultimo anonimo sei un ignorante perché la maggior parte dell'economia cegliese è basata sull'agricoltura

    RispondiElimina
  11. Leggo che ancora nel 2015 c'è chi usa dispregiativamente la parola "villani, qualificandosi da solo.
    C'è ancora chi pensa di essere all'epoca feudale o a quella in cui si usava il termine "don", per mancare il senso di soggezione. E' finita, fortunatamente, e a breve te ne renderai definitivamente conto.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti