F F Tribuna Libera: Ceglie Messapica, la città nel castello

giovedì 2 aprile 2015

Ceglie Messapica, la città nel castello





Comunicato

C'E' UN’ALTRA CEGLIE.



Mentre il centro-destra litiga, come fanno le comari nel cortile, alla ricerca di spazi di sottogoverno e di poltrone generando odio e maldicenze tra i cittadini, il centro-sinistra propone obiettivi amministrativi concreti e realistici che possono cambiare il volto di Ceglie. Il candidato sindaco Pietro Mita si è fatto promotore di un progetto per il recupero del Castello Ducale. Il progetto in tutte le sue sfaccettature sarà presentato sabato 4 aprile nella sede del Comitato per Mita Sindaco in via corso Verdi,71, alle ore 17,30. Ne parleremo con l'arch. Raffaella Zizzari e con il dott. Patrizio Suma.




Un metodo innovativo che, per la prima volta, viene realizzato nella città. Per la prima volta un candidato sindaco presenta in anteprima il suo progetto di città, non più basato su fumose promesse,ma su un atto concreto,visibile che consente ai cittadini di giudicare e di scegliere. Questo progetto si chiama: La città nel castello e delinea un modello di città vivibile e sostenibile capace di armonizzare tutte le risorse di eccellenza che offre la nostra città , in una simbiosi tra città e campagna, tra enogastronomia , artigianato  e commerciale.

Il Castello Ducale diventerà una meta turistica  internazionale, armonizzandolo con l’incantevole  Centro Storico e con  tutte le attrattive storiche e d’arte, dalla sua abbagliate architettura spontanea e incontaminata fino al barocco della bellissima chiesa di San Domenico. All’interno di questo progetto un ruolo significativo e trainante avrà la scuola di enogastronomia e il castello diventerà uno spazio aperto, vivo e funzionale per tutto l’anno. Si potrà così rinnovare la nostra storia millenaria e Kailìa racconterà luoghi, memorie, ritualità ed evocherà significati. La città sarà immersa in un circuito virtuoso in cui la tradizione diventerà patrimonio culturale,religioso e matrice di sviluppo sostenuto dalle competenze e dai saperi locali e dalla partecipazione attiva dei cittadini che dovranno sentirsi orgogliosi di appartenere ad una comunità.

Il destino della nostra comunità negli anni a venire non può che essere legato ad un’idea di sviluppo sostenibile e di qualità. Questa riscoperta del vivere bene e sano, sarà il destino delle nostre società postmoderne, ormai soffocate dal consumismo e dall’alienazione,  e Ceglie ha tutte le carte in regola per realizzare la creatività e l’imprenditorialità dei nostri giovani , per attrarre turisti e per sviluppare un’agricoltura biologica e sana.
Sabato sarà possibile assistere alla proiezione del video che ci proietterà in questo fantastico viaggio nella Ceglie del futuro e del sogno realizzato. Il progetto avrà bisogno del sostegno finanziario della Regione e della Comunità Europea e già in questo senso il candidato alla Regione Michele Emiliano e’ stato investito di questa idea progettuale  utile per lo sviluppo della nostra comunita’.

Questo metodo - conclude Mita - segna la differenza tra un centro-destra parolaio e litigioso e il centro-sinistra che lavora per una Ceglie del futuro,delle occasioni e delle opportunità per tutti.




Ceglie Messapica, la città nel castello

51 commenti:

  1. Anonimo4/02/2015

    Semplicemente a fianco di una persona capace come Pietro Mita

    RispondiElimina
  2. Anonimo4/02/2015

    Non ci sono paragoni con gli altri schieramenti senza passato e sopratutto senza futuro . Convintamente Mita sindaco.

    RispondiElimina
  3. Anonimo4/02/2015

    La differenza si potra' fare al ballottaggio tra Mita e Caroli sui programmi dei due candidati.

    RispondiElimina
  4. Anonimo4/02/2015

    FORZA LUIGI!

    RispondiElimina
  5. Anonimo4/02/2015

    Intenzioni di voto al 31 Marzo 2015 : Caroli 4.500 Mita 4.000 Perrino 3.000 Chirulli 350

    RispondiElimina
  6. Anonimo4/02/2015

    Ma scusate nn c'e' partita al ballottaggio, Caroli stravince, dive vuoi che vada l'ex assessore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo4/02/2015

      sei sicuro sicuro che caroli vince? io no

      Elimina
    2. Anonimo4/02/2015

      Ma nn e' possibile la maggior parte dei commenti sono scritti da Pietro Mita è evidente.

      Elimina
    3. Anonimo4/03/2015

      Pure questo? camin vattinn

      Elimina
  7. Anonimo4/02/2015

    Ciraci da furbo politico adesso inizia ad erodere i candidati agli altri schieramenti.

    RispondiElimina
  8. Anonimo4/02/2015

    La conferenza stampa di Perrino costruita in laboratorio. Non incantante nessuno tutti sanno che dietro al candidato c'e' Nicolino.....

    RispondiElimina
  9. Anonimo4/02/2015

    Bella trovata di Pierino ,un modo diverso di incuriosire le persone.

    RispondiElimina
  10. Anonimo4/02/2015

    Ma dalle primarie cos'è restato, praticamente niente, a malapena 1000 voti, purtroppo Mita nn e' riuscito a tenere tutti dentro, è troppo pieno di se crede di sapere tutto, ma nn e'. Cosi. Oggi ancora l'unico politico di Ceglie é Nicola Ciraci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai certo che i soldati non hanno seguito i caporali disertori

      Elimina
    2. Anonimo4/02/2015

      povero perrino in che mani è finito! scappa finchè sei in tempo

      Elimina
  11. Anonimo4/02/2015

    I ragazzi del centro sinistra validi,capaci e senza sorrisi falsi

    RispondiElimina
  12. Anonimo4/02/2015

    Ballottaggio al foto finisc tra Mita e Perrino. Caroli sicuro ma poi mn c'è partita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo4/03/2015

      "Finisc"......li muert della zap.....

      h725

      Elimina
    2. Anonimo4/03/2015

      zap??? al massimo zapp.....li muert di li villan!!!

      Elimina
  13. Anonimo4/02/2015

    Bisogna costruire insieme da destra e da sinistra per il bene di Ceglie, questo modo di coinvolgere la citta' e' apprezzabile.

    RispondiElimina
  14. Anonimo4/02/2015

    Una cosa e' chiara Mita non fara' alleanze a secondo turno con nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo4/02/2015

      sicuro??? ho i miei dubbi..

      Elimina
    2. Anonimo4/02/2015

      mica e scemo non le farà al secondo turno, le ha già fatte ora.... ancora non avete capito che persona è?

      Elimina
    3. Addirittura. Piuttosto noi abbiamo capito chi sei, amatissimo anonimo :)

      Elimina
  15. Anonimo4/02/2015

    Mita ha fatto una dichiarazione impegnativa ma lodevole, niente stipendio per 5 anni da Sindaco. Oltre 150.0000 euro risparmiati dalla collettivita' un buon esempio dalla politica.

    RispondiElimina
  16. Anonimo4/02/2015

    Perrino senza una proposta politica,solo slogan dell'ufficio stampa.

    RispondiElimina
  17. Anonimo4/02/2015

    Il castello e' una grande opportunita' per Ceglie , lavoriamo tutti insieme su questo progetto di Pietro Mita

    RispondiElimina
  18. Anonimo4/02/2015

    Giustyo per i disertori, i rinnegati, i traditori solo cenere da questa campagna elettorale. Mita li fara' a pezzi politicamrnte parlando.

    RispondiElimina
  19. Anonimo4/02/2015

    Solo due politicdi capaci a Ceglie L'On. Ciraci' e Mita per gli altri solo briciole.

    RispondiElimina
  20. Anonimo4/02/2015

    In questa campagna elettorale io vedo un ballottaggio trav Perrino e Mita

    RispondiElimina
  21. Anonimo4/02/2015

    Perrino sta con Ciraci', Caroli sta con Locorotondo , Mita sta con la gente questa e' la differnza.

    RispondiElimina
  22. Anonimo4/02/2015

    Ottima l'iniziativa partecipo volentieri.

    RispondiElimina
  23. Anonimo4/02/2015

    Chiedo un confronto tra i tre candidati sindaci Perrino Mita Caroli vediamo cosa dicono.

    RispondiElimina
  24. Anonimo4/02/2015

    Perrino un'estraneo

    RispondiElimina
  25. Anonimo4/02/2015

    Perrino non e' conosciuto dalle persone, perche' non si sono fatte le primarie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo4/03/2015

      perchè le avrebbero perse e le avrebbe vinte Epifani

      Elimina
  26. Anonimo4/02/2015

    Perrino una volta sconfitto si dimettera' da consigliere questo libera un posto in consiglio per Nicolino. Tutto studiato a tavolino

    RispondiElimina
  27. Anonimo4/02/2015

    Uno fa ridere, l'altro fa piangere.

    RispondiElimina
  28. Anonimo4/03/2015

    Il problema nn sono i candidati ma noi,in questo post si dovrebbe parlare del programma che ha presentato il candidato,no parlare di Nicolino o perrino o Caroli ,criticare o apprezzare la proposta di programma fatta da Mita, come sempre si esce fuori tema per tifare il beniamino che mi appartiene: accussi m ha veng a werr!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne parliamo domani allo spazio elettorale in corso Verdi. Vieni a fare un salto.

      Elimina
    2. Anonimo4/03/2015

      Se non ci sei tu vengo!!!

      Elimina
  29. Anonimo4/03/2015

    Parliamo del progetto questa e' una bella iniziativa per Ceglie, bisogna andare oltre gli steccati Mita ha avuto un'ottima pensata per Ceglie.

    RispondiElimina
  30. Anonimo4/03/2015

    Lo spirito che deve accomunare i Cegliesi e' quello di sostenere iniziative lodevoli come questa sul castello ,che porterebbe tanta immagine per il nostro Comune.

    RispondiElimina
  31. Anonimo4/03/2015

    Sul castello puo' nascere in effetti una proposta forte di crescita con la creazione di proposte di lavoro per tanti nostri ragazzi.

    RispondiElimina
  32. Anonimo4/03/2015

    Oltre il castello il rammarico è l’assenza di una donna come candidata a sindaco, dobbiamo aspettare ancora, ma per gli attuali candidati sindaci volevo ricordare quanto detto da Luigi Pirandello in un suo romanzo scritto tra il 1906 e il 1909 (I vecchi e i giovani )… “dei vecchi che non hanno saputo passare dagli ideali alla realtà e si trovano a essere responsabili degli scandali, della corruzione e del malgoverno dei giovani che si sentono soffocare in una società ormai cristallizzata” … “affannatevi e tormentatevi, senza pensare che tutto questo non conclude. Se non conclude, è segno che non deve concludere, e che è vano dunque cercare una conclusione. Bisogna vivere, cioè illudersi, lasciar giocare in noi il demoniaccio beffardo, finché non si sarà stancato; e pensare che tutto questo passerà… passerà…” Giuseppe Cancellieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo4/03/2015

      Ma ci sono i ragazzi del Movimento?! Io da cittadino preferisco un Sindaco circondato da giovani e no un giovane Sindaco circondato da "vecchi"...

      Elimina
    2. Ci siamo, ci siamo. Non più tutti ragazzi purtroppo, ma ci siamo. :)
      A domani.

      Elimina
  33. Sono contrario agli schematismi, anche un po' banali, del tipo "giovane è automaticamente meglio di più anziano", "meno giovane è automaticamente da buttare", "donna è meglio di uomo", "uomo è meglio di donna".

    Credo che questa campagna elettorale stia vedendo la partecipazione di tanti giovani, donne, persone con esperienza, persone alle prime esperienze politiche. E' una partecipazione variegata perchè variegata è la società, anche quella cegliese e bisogna dare voce e spazio a tutti non solo a categorie anagrafiche o di genere. Di certo, politicamente, stiamo assistendo ad una fase importante di passaggio generazionale che non vuol dire, in maniera "integralistica", dare solo spazio a chi è alle prime esperienze, ma mettere insieme le capacità e le esperienze del passato e l'entusiasmo di energie nuove. Rappresentare cioè tutta la città, non solo alcune fasce di età.

    Chi in maniera propagandistica parla di spazio solo ai giovani è perchè non ha ulteriori elementi caratterizzanti. La politica è complessità e sintesi nell'ambito di proposte alternative. Altri criteri lasciano il tempo che trovano.

    RispondiElimina
  34. Anonimo4/03/2015

    Io rimango al tema l'iniziativa in oggetto merita Interesse io credo che sia utile parteciparvi

    RispondiElimina
  35. Anonimo4/03/2015

    a ceglie non c è nessun politico che si salvi , tutti promettono prima delle votazioni e poi non mantengono, ma che si prendessero veramente na ZAPP e andassero a lavorà ,nel vero senso della parola

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti