F F Tribuna Libera: Il Consiglio comunale sulla sicurezza s'ha da fare

lunedì 23 novembre 2015

Il Consiglio comunale sulla sicurezza s'ha da fare


Torniamo a parlare della vicenda dell'auto in fiamme dell'altra notte. L'ennesima nell'arco di poco tempo. Vicende che, unite all'insicurezza di tanti cittadini nelle campagne, l'assalto con esplosivi al  e ad altri fatti di cronaca (per una rassegna recente cliccate qui o fatevi un giro sul blog di cronaca di Stefano Menga), hanno creato un senso di inquietudine in tantissimi cittadini cegliesi.


Rispetto al fatto più recente, il sindaco, a nome dell'amministrazione comunale ha promesso che si metterà in contatto con la persona vittima di questi ripetuti atti intimidatori: Non lo lasceremo solo. Parlerò direttamente con lui – dichiara Caroli – degli episodi di cui è rimasto vittima. Quando ci sono problemi di questo tipo, è opportuno che i diretti interessati vengano a parlarne con le istituzioni". Giustissimo.
Meno convincente, consentitemi, mi è sembrata la dichiarazione del sindaco (che ricordiamo che in base alla legge è il responsabile della sicurezza sul territorio)  il quale spiega che sarebbe sostanzialmente non necessario nè urgente convocare il Consiglio comunale su ordine pubblico e sicurezza, dicendosi anzi "soddisfatto" del quadro complessivo della sicurezza a Ceglie:


(tratto da BrindisiReport)
Al netto di questi episodi, Caroli ritiene che la situazione dell’ordine pubblico non sia emergenziale e che non vi siano quindi i presupposti per convocare un consiglio comunale monotematico sulla legalità. “Gli incendi auto ai danni di onesti cittadini sono sicuramente situazioni deplorevoli e incresciose – afferma il primo cittadino – ma se dovessimo fare un consuntivo di eventi criminosi accaduti a Ceglie nel 2015, ritengo di essere più che soddisfatto. Il quadro nel complesso è positivo, tenuto conto anche del massiccio movimento di turisti che abbiamo avuto in estate. La gente può tranquillamente passeggiare fino a tarda notte”. Clicca qui



La penso molto diversamente dal sindaco.
Io - e credo di non essere il solo - continuo invece a ritenere che, dopo aver ribadito il chiaro sostegno all'operato delle Forze dell'Ordine, sia necessario e urgente che, come questo blog scrive da settimane, la massima assise rappresentativa cittadina affronti quanto prima e con urgenza il problema della sicurezza a Ceglie Messapica. E che lo faccia senza paraocchi e senza differenze di colori, compiendo tutti i passi istituzionali e mettendo in campo tutte le iniziative che l'ordinamento consente al fine di garantire al massimo l'ordine pubblico per i cittadini. Non si deve mai temere il confronto aperto e democratico, soprattutto in momenti delicati come questo.



E, comunque, come sapete la richiesta di convocazione del Consiglio comunale, da statuto, non è solo competenza del sindaco ma anche dei consiglieri comunali (almeno 1/5 dei componenti, dunque 3) ed è stata presentata nei giorni scorsi (il 20 novembre) proprio dai consiglieri dell'opposizione. Il Consiglio dunque dovrà esserci e ascolteremo il dibattito con molta attenzione.


Intanto ricevo e pubblico questo comunicato 
dei Conservatori e Riformisti di Ceglie Messapica.




"TUTTO VA BENE MADAMA LA MARCHESA"

In un comunicato del Sindaco Caroli egli afferma che tutto sommato l'Ordine Pubblico nella nostra Città è sotto controllo. Riteniamo che evidentemente non vive a Ceglie Messapica. Auto Bruciate in media due alla settimana; Furti nelle Campagne con conseguente ricadute in negativo sul Turismo; rapine a non finire...tutto ciò per il Sindaco non è Emergenza? Afferma anche di non ravvisare la necessità di tenere un Consiglio Comunale Monotematico sull'argomento, magari aperto a tutte le Istituzioni Presenti sul Territorio. Non vorremmo essere i Salvini della situazione, ma crediamo che aspetti che accada qualcosa di grave per intervenire! Anzi ritiene che un semplice incontro con l'imprenditore oggetto di vari atti criminosi, al quale va tutta la nostra solidarietà, a risolvere il Problema. Caro Sindaco oltre ad incontrare l'imprenditore, essendo il primo responsabile della sicurezza e l'Ordine Pubblico nella nostra Città, si faccia promotore presso S.E. Il Prefetto ed il Sig. Questore di un incontro è chieda che venga ripristinato il servizio di Radio Mobile h 24, e chieda un maggiore coordinamento fra le forze di pubblica sicurezza, anche attraverso l'utilizzo dei vari Istituti di Vigilanza. Si alzi dalla sua poltrona e non pensare al consenso inaugurando opere di cui lei non ha nessun merito progettuale e difenda i suoi Cittadini.










Il Consiglio comunale sulla sicurezza s'ha da fare

14 commenti:

  1. Anonimo11/23/2015

    un primo ,significativo passo in avanti,per la soluzione di una problematica, la sicurezza,che riguarda tutti

    RispondiElimina
  2. Anonimo11/23/2015

    Veramente assurdo.... un po di cenere sui carboni diciamo... e le opposizioni e le varie associazioni???? Tutti in silenzio.... l antiraket e defunta? Il Pd? Sel?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo11/23/2015

      democrazia cegliese e il centro-sinistra hanno chiesto il consiglio comunale.......... piuttosto i consiglieri di maggioranza ? hanno detto o scritto qualcosa?io non ho letto ancora niente

      Elimina
    2. Anonimo11/24/2015

      defunta come l'accento del tuo verbo, ma che cavolo dici, preoccupati della maggioranza non dell'opposizione....

      Elimina
  3. Anonimo11/23/2015

    Ma hai letto solo il titolo? Quale sarebbe il significativo passo avanti?

    RispondiElimina
  4. Anonimo11/23/2015

    quanta superficialità e leggerezza nelle parole del sindaco....se avesse veramente a cuore il suo paese avrebbe già da tempo dovuto provvedere ad aumentare la sicurezza sia nelle campagne dove i furti ormai non si contano più sia in paese. E' vero che si può camminare anche a tarda ora senza che al passante succeda niente ma qui non stiamo parlando di scippi, ciò che è accaduto e sta accadendo è molto molto più grave. mi auguro che il consiglio c. ci sia e che non ci siano solo chiacchiere ma fatti seri e concreti

    RispondiElimina
  5. Anonimo11/23/2015

    dopo aver letto l'intervista devo dare atto ad amici che me ne parlavano che abbiamo veramente un Sindaco MEDIOCRE, sotto tutti gli aspetti

    RispondiElimina
  6. Anonimo11/23/2015

    Ritengo giusto che le forze di opposizione chiedano la convocazione del Consiglio Comunale sulla questione della sicurezza. Ma sarebbe opportuno che le stesse forze di opposizione, in allegato alla richiesta di convocazione, presentassero uno specifico ordine del giorno tale da orientare e porre una base alla discussione. Questo è un impegno sempre a carico di chi chiede la convocazione. Uno degli elementi concreti in questa fase è sapere come mai il sistema della video sorveglianza non è stato completato e pertanto non è attivo. Sarebbe opportuno istituire una commissione d'inchiesta per capire come stanno realmente le cose e far emergere le eventuali responsabilità. Tommaso Argentiero

    RispondiElimina
  7. Anonimo11/23/2015

    date certe arroganti presunzioni,sarebbe veramente auspicabile
    (cravunedd)

    RispondiElimina
  8. Anonimo11/23/2015

    Intanto continua la scia di furti nelle campagne...... in questi giorni presi di mira cittadini cegliesi che stanno effettuando la raccolta di olive... cittadini ormai esasperati .... ma il sindaco vive a ceglie?? Dalla sua risposta di oggi sembra non voler manco parlare di sicurezza...

    RispondiElimina
  9. Anonimo11/23/2015

    Ma perche' bisogna attendere un consiglio comunale per parlare sulla sicurezza nel nostro paese? Perche' il sindaco ed i consiglieri comunali non si rivolgono alla procura della repubblica per cercare di risolvere questa situazione al piu' presto? Si aspetta che qualcuno perda la vita per intervenire?

    RispondiElimina
  10. Anonimo11/23/2015

    ha promesso che contatterà la persona vittima degli atti iintimidatori,perche è bene che queste perone parlino direttamente con lui....e le altre persone no???
    e a che titolo gli risolverebbe il problema? a titolo personale ,con qualche consiglio ad hoc???
    in confidenza??? come un confessore???
    non ha proprio capito che il ruolo di sindaco deve essere rivestito in rappresentanza dell'istituzione,e non come se dovesse fare una cortesia , o un piacere .In questo caso, poi ,cosi delicato ,nel quale
    gli aspetti della ritorsione investono sfere specifiche di indagine...!
    il sindaco deve solo attivare le procedure di competenza amministrativa atte a garantire la sicurezza del cittadino e della città

    RispondiElimina
  11. Anonimo11/24/2015

    Il consiglio comunale non necessario per il sindaco potrebbe essere l'occasione giusta per chiedere lumi sull'impianto di video sorveglianza. Sappiamo che stato inaugurato e c'è stata una conferenza stampa per presentarlo alla città. Io mi chiedo come mai sull'albo pretorio storico non è possibile reperire una determina che riguarda gli stati di avanzamento, come mai le tracce non sono state ancora richiuse, è sopratutto l'impianto è in funzione.

    RispondiElimina
  12. Anonimo11/24/2015

    ha tagliato il nastro anche per quest'opera ancora incompiuta e inefficiente?

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti