F F Tribuna Libera: Uno su cinque

domenica 29 maggio 2016

Uno su cinque


Lo abbiamo letto sul Quotidiano di questa mattina:

"Secondo voci insistenti, il primo cittadino dovrebbe sostituire (come assessore, ndr) solo Daniele Gioia, con cui non parla da mesi, con l'attuale consigliere Antonello Laveneziana". 




Ma veramente il "problema" era lui?







Su questa sostituzione potrebbe chiudersi nelle prossime ore l'accordo con l'ex opposizione di Democrazia Cegliese, dopo che la stessa Democrazia cegliese aveva "salvato" l'amministrazione nel corso del voto in Consiglio comunale su bilancio e rendiconto qualche giorno fa, vista l'assenza di quattro consiglieri di maggioranza.
Pochi giorni dopo il sindaco aveva revocato gli incarichi a tutti gli assessori, motivando il decreto con la necessità di "garantire una più celere e concreta prosecuzione del mandato amministrativo per il superiore interesse pubblico della nostra città". 

Se il problema (stando alle indiscrezioni di stampa) era dunque, a questo punto, solo l'assessorato di Gioia, perchè azzerare allora anche tutti gli altri che invece, pare, potrebbero essere addirittura riconfermati? Ci sfugge qualche passaggio logico di questo "gioco" politico. Ci fate sapere come stanno le cose?





Uno su cinque

14 commenti:

  1. Anonimo5/29/2016

    Oggi a tavola non si parlava di Atletico-Real Madrid, si parlava di Perrino e del suo incomprensibile mutamento, non genetico, ma geniale. Dopo un volo pindarico su Ceglie, dopo essersi convertito sulla via di Damasco ( ma con con l’ascetismo di S.Paolo ma con il cinismo del vero cegliese), dopo che, novello Peter Pan, ha scoperto di aver trovato a Ceglie il suo capitan Uncino, c’e’ stato l’incontro folgorante con il Caroli cegliese, il Sindaco del fare, il Sindaco cantiere, il Sindaco lungimirante, il Sindaco col sorriso che, come il Messia, sembrava dire: lasciate che Perrino venga a me. Ed allora insieme, appassionatamente, insieme costruiremo le Piramide verso la Pineta Ulmo, faremo nuove dighe non sul mare cegliese (ormai e’ ovvio) ma sul Tigri ed Eufrate cegliese che ancora non sono venuti alla luce, insieme faremo da scudo ad un umoristico comitato che dalla sera alla mattina non ha un tubo da fare e perche’ no? Se prima Caroli da solo era riuscito a costruire l’unico consiglio comunale italiano a maggioranza NCD, adesso, insieme, partiremo a Ceglie con il partito della Nazione, faremo di Ceglie l’ombelico del mondo, attireremo su Ceglie gli investimenti dei petrodollari, un campo sportivo degno del Bernabeu, piste da golf e pattinaggio, ci candideremo per le prossime olimpiadi, in definitiva, in tutti gli angoli del pianeta si parlera’ di Ceglie e dei cegliesi. Ora, ai lettori, non vi sembra un programma degno di essere condiviso? Ad peggiora

    RispondiElimina
  2. Anonimo5/29/2016

    BASTA CON QUESTE PAGLIACCIATE. SIETE VOMITEVOLI

    RispondiElimina
  3. Anonimo5/29/2016

    Assistiamo(sempre più inconsapevoli o sempre più impotenti?)ad atti di vassallaggio economico,dettati più dalla convenienza del mercato che da regole solidaristiche.
    In questo contesto la politica è la prima ancella del nuovo impero mondiale,dell'impero del denaro,con tutto ciò che ne consegue. Maxime pestifera.

    RispondiElimina
  4. Anonimo5/29/2016

    Ric. N. 2846/2005​ Sent. n. 104/06

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo5/30/2016

      buttando a terra la giunta l'assessore non può fare ricorso?

      delucidateci.

      Elimina
  5. Anonimo5/29/2016

    Le cose stanno così: i quattro dissidenti non presentandosi a quel consiglio comunale sul bilancio, tutto si aspettavano ma non la mossa aggressiva e plateale del sindaco, che ha azzerato la giunta. Adesso i quattro sono completamente spiazzati. Mi meraviglio di Locorotondo politico locale navigato. Manfredi credo si debba ancora riprendere. Argentiero ancora in fasce ha cominciato con il piede sbagliato. Ve lo dicevo io che il sindaco se li beveva tutti... Purtroppo.

    RispondiElimina
  6. Anonimo5/29/2016

    Non so se il problema era lui, di certo non ha brillato, nonostante un cugino blogger

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo5/30/2016

      Gli altri invece!?!!!
      Sono tutti da rimuovere ma in primis il ragioniere.
      Poi quel super presuntuoso nonché storico della seconda guerra mondiale di fama ....

      Elimina
  7. Anonimo5/29/2016

    Che dire 7000 persone prese x i fondelli... lo scorso anno in queste settimane Democrazia cegliese ne diceva di tutti i colori contro il sindaco ed ora.... diventano alleati...... 7000 truffati.... e un paese moribondo da 12 mesi..... dimettiti sindaco...

    RispondiElimina
  8. Anonimo5/30/2016

    Non sono Caroliano,non sono neanche Ciraciano men che meno di sinistra. Semplicemente un commentatore abituato nella vita a cercare di prendere la parte positiva di tutto (anche inventandomela). Ma a questo punto vi sto che il sindaco fa e disfa a suo piacimento,scaricando i quattro dissidenti, presi alla sprovvista, e arruolando i nuovi tre credo che dal punto di vista prettamente strutturale ci abbia guadagnato. Perrino con tutti i suoi pro e contro non ha sicuramente personalità competenze e cultura superiore ad Argentiero e Scalone? gli altri due si equivalgono con Manfredi e Locorotondo? i credo di si.Adesso politicamente hanno tutti ragione sull'ennesimo ribaltone e ecc.ecc. ma in maggioranza preferisco vedere gente come Perrino che Argentiero e Scalone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo5/30/2016

      uno può preferire un politico rispetto a un altro ma allora a che serve votare se i consiglieri della maggioranza votata dai cegliesi si ritrovano all'opposizione e quelli che i cegliesi hanno mandato all'opposizione si ritrovano nella maggioranza?mi dite a cosa serve andare a votare?

      Elimina
  9. Anonimo5/30/2016

    È' vero, hai ragione, però ribadisco che allo stato attuale meglio Perrino & compagni di Argentiero & compagni. Purtroppo se dobbiamo subire con questi alleviamo le nostre sofferenze.

    RispondiElimina
  10. Credo che l'assessore Gioia per quello che mi riguarda è una persona competente, io ho avuto a che fare con il suo ruolo istituzionale è mi ha sempre soddisfatto con capacità è professionalità nel bene dalla comunità. Persona sempre presente .

    RispondiElimina
  11. Anonimo5/30/2016

    Ma non ancora lo capite che sono proprio le persone competenti che vengono boicottate perchè è la professionalità che procura fastidi?In politica va avanti il gregge.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti