F F Tribuna Libera: Carcassoni a Ceglie Messapica

lunedì 26 dicembre 2016

Carcassoni a Ceglie Messapica







Sempre più Comuni italiani si stanno orientando da qualche anno a vietare, in questo periodo di festività, i consueti botti (i "carcassoni", come li chiamiamo a Ceglie) nel territorio cittadino. Questo per garantire innanzitutto l'incolumità dei cittadini, particolarmente in occasione di festeggiamenti in luoghi pubblici dove partecipa tanta gente, ma anche per tutelare gli animali (è noto che il fragore dei botti, oltre a generare in loro una evidente reazione di spavento legata all'estrema sensibilità uditiva, li porta con facilità a perdere l’orientamento, con il rischio di smarrimento e di investimento, oltre a rischiare di causare incidenti stradali).




Dalle nostre parti, sia la prima cittadina di Brindisi che il sindaco di Ostuni hanno emanato nelle scorse settimane delle ordinanze che stabiliscono, per queste festività natalizie, il divieto assoluto riguardante l’accensione e lo scoppio di qualunque petardo o artificio pirotecnico di qualunque tipo. 

Sono, a mio parere, provvedimenti importanti e apprezzabili, anche se è imprescindibile il senso di responsabilità da parte di tutti. Sono convinto che sarebbe auspicabile che anche l'Amministrazione comunale cegliese, almeno in vista della festa di San Silvestro, facesse una scelta di civiltà e buonsenso in questa direzione. Voi che ne pensate?











Carcassoni a Ceglie Messapica

2 commenti:

  1. Anonimo12/26/2016

    Che hai perfettamente ragione.Come ogni persona dotata di buon senso civico.

    RispondiElimina
  2. Anonimo12/26/2016

    Condivido in pieno questa iniziativa giustissima sopratutto nei confronti degli animali che vengono traumatizzati dai forti botti!sono esseri indifesi e visto loro non possono parlare lo facciamo noi per loro!

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti