F F Tribuna Libera: Ecco perchè hanno chiesto l'intervento del Prefetto e dell'Autorità anticorruzione

lunedì 27 febbraio 2017

Ecco perchè hanno chiesto l'intervento del Prefetto e dell'Autorità anticorruzione





Il 17 gennaio i consiglieri comunali di opposizione Riccardo Manfredi e Gianluca Argentiero presentarono istanza di accesso agli atti al Comune (clicca qui) in riferimento agli atti relativi alla Med Cooking School. Ad oggi non hanno ottenuto riscontro e dunque hanno chiesto l'intervento del prefetto e dell'Autorità nazionale anticorruzione.






Ecco quanto dichiarato da Manfredi al Quotidiano:

"Il 17 gennaio io e il consigliere Argentiero abbiamo presentato una richiesta di accesso agli atti della convenzione tra il Comune e il gestore della scuola di gastronomia. L’8 febbraio ho ricevuto una lettera del segretario generale  che rende noto di aver sollecitato il responsabile dell’area a fornirmi la documentazione richiesta. Ma il segretario comunale, così come il presidente del Consiglio, devono essere i nostri garanti e permetterci di svolgere il ruolo istituzionale che ricopriamo.


Prima di noi anche il consigliere Pietro Mita ha chiesto l’accesso agli atti per la scuola in merito a riscaldamenti  ma senza ottenere una risposta. Se l'Amministrazione non risponde, allora vuol dire che c'è la volontà di chiudersi a riccio sulla Med. Perchè? Sono passati quasi due anni da quando è terminato il mio mandato di assessore e voglio capire cosa sta succedendo.

L'Amministrazione comunale non risponde mai alle nostre interrogazioni in aula o scritte. Ecco perchè siamo costretti a rivolgerci alla stampa o a ricorrere ai social network per chiedere e avere spiegazioni sulle questioni che solleviamo".



Ecco perchè hanno chiesto l'intervento del Prefetto e dell'Autorità anticorruzione

9 commenti:

  1. Anonimo2/27/2017

    Finalmente opposizione

    RispondiElimina
  2. Anonimo2/27/2017

    E' una politica che snobba la politica e non rende conto a nessuno.

    RispondiElimina
  3. Anonimo2/27/2017

    Sulla scuola di gastronomia bisogna fare aprire i faldoni e far uscire tutto quello che ceglie deve sapere. Alcune domande sig. Francesco
    1) Chi collabora all'interno della scuola ha un regolare contratto di lavoro??
    2) Perche' non sono stati coinvolti altri ristoratpori locali?
    3) Chi sono coloro che hanno cenato nel tempo alla scuola'
    In tutta questa vicenda ci sono cose molto brutte, fate chiarezza senza paura.

    RispondiElimina
  4. Anonimo2/27/2017

    Ci saranno a breve notizie molto circostanziate sulla gestione della scuola. Ne vedremo delle belle...

    RispondiElimina
  5. Anonimo2/27/2017

    ci pensera' l'ANAC a scoperchiare tutti i vasi, tranquillo, ne vedremo delle belle

    RispondiElimina
  6. Anonimo2/27/2017

    Ormai soni così pieni che basta una goccia.

    RispondiElimina
  7. Anonimo2/27/2017

    Il non dare carte e notizie ai consiglieri che ne fanno legittima richieste è una cattiva prassi che ha contraddistinto l'amministrazione Caroli fin dal suo insediamento. La cosa che non accetto in assoluto è il ruolo passivo del Segretario Comunale che , a mio avviso ,rimane il primo responsabile. Tommaso Argentiero

    RispondiElimina
  8. Anonimo2/27/2017

    Qualche amico di Emiliano centra qualcosa???????

    RispondiElimina
  9. Anonimo2/28/2017

    Finalmente un po di opposizione vera del consigliere Marrazza. Ops... non è lui che ha fatto richiesta? Ma allora cosa fa?

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti