F F Tribuna Libera: Aspettando il festival dei Giochi con Giuseppe Balestra

venerdì 23 giugno 2017

Aspettando il festival dei Giochi con Giuseppe Balestra



Domenica scorsa presso il Castello si è tenuta la cerimonia di proclamazione dei vincitori del sesta edizione del Premio “Emilio Notte” . CLICCA QUI




Tra i premiati, per la sezione "grafica" c'è stato Giuseppe Balestra, dei cui lavori abbiamo più volte parlato sul blog. Link

Tra le sue ultime realizzazioni c'è la locandina della nuova edizione del Festival dei Giochi e delle Tradizioni che si svolgerà a Ceglie dal 28 giugno al 2 luglio.








Ecco un post tratto dalla pagina FB sui Giochi:

"Quello con la barba è Giuseppe Balestra, quello senza è Ludovico. I due sono legati da un rapporto di sangue e inchiostro: il primo ha generato il secondo. 

Lo Spiritello dei giochi che dà il volto al Festival dei giochi è frutto di un illustratore di razza che non ama apparire se non attraverso le sue opere. Ma siccome è troppo bravo, noi gli abbiamo giocato un tiro mancino e ve lo presentiamo lo stesso.

Giuseppe, vive di base nella capitale dei giochi di strada (Ceglie, per l'appunto) da circa 25 anni, è un autodidatta. Generalmente disegna utilizzando pennini ad inchiostro con le classiche tecniche di Tratteggio e Puntinismo, rifacendosi ad autori come Virgil Finlay e Harry Clarke (non fate i pigri e andate su Wikipedia per scoprire chi sono, su!). I suoi soggetti sono spesso tratti dal Cinema, la sua grande passione. Alcune delle sue locandine sono presenti nell'artbook "PosterSpy'sAlternative Movie Poster Collection", edito in Inghilterra e Francia, mentre quest'estate sarà presentata al San Diego Comicon la raccolta "The Thing: Artbook", per omaggiare i 35 anni del capolavoro "La Cosa" di John Carpenter. 

Un'altra fonte di ispirazione per Giuseppe Balestra è la letteratura, da cui riprende le atmosfere gotiche di autori come Edgar Allan Poe e H.P. Lovecraft. La sua ultima pubblicazione è nell'antologia "Lovecraftian Tales" in cui ha illustrato il racconto "Discarded" di Sarah Walker.

"Sono affascinato da Fiabe, Miti antichi e Folklore, ed è per questo che qualche anno fa Ludovico, lo Spiritello dei Giochi, mi ha scelto per essere la sua matita", ci ha detto Giuseppe. Ed ecco la splendida locandina del Festival dei giochi di quest'anno. Letteralmente, un capolavoro.

Segnatevi questo nome, sentirete parlare di lui. E salvate le date: dal 28 giugno al 2 luglio si gioca forte".


Che altro dire?
Bravo come sempre.







Aspettando il festival dei Giochi con Giuseppe Balestra

Nessun commento:

Posta un commento

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti