F F Tribuna Libera: Il Pd sceglie il nuovo segretario

sabato 21 ottobre 2017

Il Pd sceglie il nuovo segretario






Domani mattina si svolgeranno, presso il locale in via XX settembre n. 91, il congresso provinciale e quello cittadino degli iscritti al Partito Democratico per rinnovare le rispettive segreterie. 

Dalle ore 10,00 alle ore 13,00 si terranno gli interventi e la discussione e il voto degli iscritti.





Per la segreteria provinciale si sfidano Rosetta Fusco (candidata della corrente di Andrea Orlando e quella di Matteo Renzi) e Mario Monopoli (corrente di Michele Emiliano più qualche renziano a titolo personale).



Per il congresso cittadino che dovrà eleggere il successore del segretario uscente Piermassimo Chirulli, pare da indiscrezioni che si andrà, come anche in altri Comuni, ad una candidatura unitaria di tutte le correnti che metta d'accordo tutti. 







Nel frattempo nei giorni scorsi il Pd cegliese è intervenuto commentando con un comunicato la conferenza stampa del sindaco sull'esito dei controlli effettuati dall'Autorità Anticorruzione rispetto a diversi atti amministrativi comunali:








"La toppa è peggio del buco!"


"Dalla conferenza stampa convocata dal Sindaco Caroli ci saremmo aspettati i chiarimenti rispetto alle numerose irregolarità riscontrate dall'Autorità Anticorruzione sull'operato dell'Amministrazione. 

Il Sindaco, invece, da un lato minimizza quanto dedotto dall'ANAC, affermando che si tratterebbe di poca cosa; che lui non poteva controllare tutto; che, insomma, quando si lavora si può sbagliare! E' vero, quando si lavora possono capitare alcuni errori. 

Ma l'alto numero e la gravità delle irregolarità riscontrate dall'ANAC non possono essere derubricate a "piccoli errori". Qui si tratta di cattiva amministrazione e di totale inadeguatezza della Giunta e del Sindaco. Come abbiamo già detto Caroli non può lavarsi le mani di quanto accaduto: o sapeva, e quindi è corresponsabile; oppure tutto accadeva sotto i suoi occhi, e allora non è in grado di esercitare il controllo minimo che si richiede ad un amministratore.

Pur di non dare risposte concrete, poi, il Sindaco prova a buttarla in "caciara", prova a fare di tutta l'erba un fascio. E allora fa riferimento ad atti e situazioni che nulla hanno a che vedere con le contestazioni di ANAC. 

Il Partito Democratico esprime piena solidarietà agli ex assessori del PD Rocco Argentiero e Tommaso Argentiero, tirati in ballo in modo subdolo dal Sindaco, e rivendica quanto è stato realizzato dalla Giunta Federico. E' bene ribadire che l'Autorità Anticorruzione ha mosso rilievi all'azione della Giunta Caroli, non alla precedente amministrazione. Tutto il resto è fantasia. 

Del resto è davvero strano che Caroli si ricordi oggi, a distanza di molti anni, degli atti della giunta precedente. Ove avesse davvero riscontrato delle irregolarità, aveva il preciso dovere di evidenziarle appena insediato. Come pure ha il preciso dovere di partecipare, egli o un suo delegato, ai Consigli di Amministrazione del Conservatorio. Lì si decidono questioni che riguardano anche i danari dei cegliesi. Non può dire che non vi ha partecipato per antipatie personali. La buona amministrazione prescinde dalle simpatie!

La toppa, insomma, è peggiore del buco. Il Sindaco Caroli non ha fornito alcuna giustificazione convincente alle contestazioni dell'ANAC. Quindi non si può che ribadire il giudizio fortemente negativo del PD riguardo all'amministrazione e la necessità di ulteriori approfondimenti. Bene ha fatto, dunque, il consigliere comunale del PD, Rocco Marrazza, a sottoscrivere, insieme a tutti i consiglieri di opposizione, una richiesta di convocazione del Consiglio comunale per discutere di queste questioni".


Sezione Partito Democratico
Ceglie Messapica




Il Pd sceglie il nuovo segretario

Commenti

Commenti