F F Tribuna Libera: Cane di quartiere a Ceglie

venerdì 9 gennaio 2015

Cane di quartiere a Ceglie



I “cani di quartiere” sono cani senza un proprietario ma che vivono stabilmente in una certa area (il quartiere) e di cui si prendono cura gli abitanti della zona.

Qualche tempo fa  è stato creato su Facebook un gruppo intitolato "Istituiamo il cane di quartiere a Ceglie",  realizzato da un gruppo di volontari che si occupa di cani abbandonati in città e in campagna e con attività di sensibilizzazione verso la cittadinanza per l'adozione di cuccioli "trovatelli" oltre che nella creazione di rifugi e nel censimento dei randagi del nostro territorio. 





Ora il gruppo lancia una petizione al Sindaco di Ceglie e all'Asl di Brindisi con una campagna di raccolta firme attraverso le pagine online di FB per regolamentare la figura del cane di quartiere e contrastare il randagismo. Clicca qui


A Brindisi è stato fatto un annetto fa Leggi tutto


L'istituzione del cane di quartiere è prevista da una legge regionale del 1995.







E POCO PIU' DI DUE ANNI FA

il Consiglio comunale approvò all'unanimità il regolamento per la tutela e benessere degli animali
presentato da Sinistra Ecologia e Libertà.






CLICCA QUI
per leggere tutto








Cane di quartiere a Ceglie

1 commento:

  1. Anonimo1/12/2015

    Chiamali fessi, verrebbe da dire.
    Il problema è che nel quartiere non ci vivono solo i signori che adottano i cani. E non ne parliamo poi se i cani adottati non sono uno ma una decina (perchè, adottato un solo cane, si dovrebbero rifiutare gli altri nove ? e perchè non addobbare le stradine del nostro quartiere con un bel pitbull o rottweiler ?). E allora no ai quartieri canili, come la si può proporre come soluzione al randagismo ? Faccio una proposta: i signori che vogliono accogliere i cani possono farlo all'interno della loro casetta (nel quartiere) e lasciare liberi tutti gli altri abitanti di farsi una tranquilla passeggiatina per le strade. ^_^

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti