F F Tribuna Libera: Chiancando chiancando

lunedì 2 febbraio 2015

Chiancando chiancando


Nei giorni scorsi nel centro storico di Ceglie sono state effettuate le riprese per una delle prossime puntate della trasmissione "Linea Verde Orizzonti", in onda su Rai1 e condotta da Federico Quaranta e Chiara Giallonardo.


E proprio il conduttore, a margine della registrazione, ha rilasciato un'intervista in cui parla del nostro bellissimo e caratteristico centro storico.





"A me piace Ceglie perchè qui, quando vieni in Puglia, questa è la Puglia che ti aspetti: i muri bianchi, le pietre, quelle scolpite a mano una per una e che raccontano il tempo che è passato. Non sono state ristrutturate cambiandole con delle pietre nuove, sono le stesse su cui sono passate infinite generazioni, lasciando qualche cosa, lasciando dei ricordi e lasciandoci soprattutto l'onore di poter passare noi dove sono passati loro e l'onere di mantenere le cose come loro le hanno fatte con grande fatica e con grande dedizione".


Come non essere d'accordo con quanto dice Federico Quaranta?


Intanto a pochi metri da lui, proprio le chianche di Largo Gelso erano state portate via, per essere sostituite da pietra bocciardata di Trani. Nei giorni scorsi sia In Movimento che il consigliere Rocco Argentiero avevano sollevato la questione. 


Clicca qui 
per rileggere il comunicato






Oggi il sindaco risponde sulla stampa. Afferma che "gli interventi non modificano radicalmente lo stato dei luoghi perchè rispondente al progetto in essere e con il nulla osta della soprintendenza". Inoltre il primo cittadino specifica che "in largo Gelso sono state tolte circa 20 chianche, il resto era tutto cemento. le lamentele bisogna presentarle a chi ha rimosso la maggior parte, a chi c'era trent'anni fa". 

Le colpe sono dunque di chi stava decenni fa, cioè la Dc e il Psi. Inoltre leggiamo che "le lastre di pietra di largo Gelso andranno a sostituire quelle danneggiate presenti in altri punti della città".



Un cittadino mi ha inviato delle foto di  un carico di chianche dopo che erano state tolte da largo Gelso (la foto è del 17 dicembre).








In tanti continuiamo a ritenere che le chianche dovessero rimanere in Largo Gelso.


Ecco come si presentava la piazzetta fino a poco tempo fa.




(foto: Francesco Salonna)


Non dispiacetevene: personalmente la preferivo.
Era più vera.




LA VIGNETTA
Clicca qui





Chiancando chiancando

11 commenti:

  1. Anonimo2/02/2015

    Eccole le chianche di Largo Celso, sicuramente erano più di venti e più di venti sono le foto che sono riuscito a trovare su internet in una mezz'oretta che dimostrano ciò. Eccone alcune esplicative dello stato dei luoghi fino a 2 mesi fa: foto1, foto2, foto3

    Non mi interessa disquisire sul numero delle chianche, sulle basole di trani, sul fatto anch'esse fra cento anni saranno vecchie (cosi diceva un'assessore qualche anno fa) e sull'aspetto futuro piazza. Mi chiedo e chiedo attraverso questo blog al sindaco alla maggioranza: il progetto valutato dalla sovraintendenza è quello allegato al bando? Quanti cassoni ha riempito la ditta con le chianche? Chi ha ragione: il progettista che in fase di progettazione prevede grazie alle chianche presenti in situ la pavimentazione di una superficie di circa 200 mq (è circa questa la superficie indicata “pavimentazione in chianche recuperate” nella documentazione allegata al bando) o il sindaco che oggi sulla gazzetta parla di numero esiguo e quantitativo insufficiente di chianche per la pavimentazione?

    RispondiElimina
  2. Anonimo2/02/2015

    Vorrei chiedere al sig Argentiero che e stato amministratore negli anni passati, quale amministrazione ha sostituito le chianche di largo ognisanti con la pietra di trani e perché li andavano bene e nessuno ha fatto polemiche? Quella piazza a pochi metri non fa parte del centro storico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo2/02/2015

      Trova le foto su internet. ..largo ogni santi era asfaltata prima

      Elimina
    2. Anonimo2/02/2015

      Anche via maddalena e via ospedale vecchio c'era l'asfalto ma la polemica è stata fatta uguale.

      Elimina
    3. Anonimo2/03/2015

      Per l'ennesima volta il "povero" anonimo mi chiama in causa tentando di mischiare le carte, largo ogni santi fu realizzata per un primo lotto dalla giunta federico, il seocondo lotto fu realizzato dalla giunta caroli.
      Ed è risaputo che quel largo era ricolmo di asfalto e roccia nessuna chianca fu rimossa e fu portata via .proprio perchè non erano presenti.
      La prossima volta evita di mettere in funzione il cervello...........
      Rocco Argentiero

      Elimina
  3. Anonimo2/02/2015

    li cer l'asfalto du catramma chianche non ce nerano

    RispondiElimina
  4. Anonimo2/03/2015

    ma secondo voi il fine di questi è il recupero del centro storico? è la bellezza? è la conservazione del patrimonio artistico e culturale?
    assolutamente no!
    oggi il loro fine è APPALTI, che generano soldi e clientelismo.....
    poi il resto non gliene può fregare di meno!
    diciamo NO TUTTI INSIEME a questo modo di fare!

    RispondiElimina
  5. Anonimo2/10/2015

    E le chianche vecchie che fine anno fatto booo.sicuramente a 100 euro al metro se li sono venduti che pezzi di m..... sto sindaco e tutti quelli che li vanno da dietro abbasttt che rutt propr li c......😉

    RispondiElimina
  6. Anonimo2/10/2015

    Vorrei capire perchè Largo Celso ora si chiama Largo Gelso...Perchè è stata cambiata denominazione? A.C.

    RispondiElimina
  7. Anonimo2/10/2015

    Menomal che nn gionn mia largo Caroli hahahh

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti