F F Tribuna Libera: Un argomento serio non solo per noi cegliesi

mercoledì 18 marzo 2015

Un argomento serio non solo per noi cegliesi


Questo post deve iniziare con delle scuse. Nelle ultime ore c'è stata qualche piccola polemica, lanciata da chi ha deciso di lasciare il centrosinistra, a cui diverse realtà dello stesso centrosinistra hanno sentito il dovere di replicare smentendo alcune delle cose scritte. Era doveroso innanzitutto per rispetto delle tante persone che hanno partecipato alle primarie, dei tanti cittadini che anche successivamente si sono avvicinati al centrosinistra e, non ultimo, delle tantissime persone che hanno voglia di informarsi sulla città, sulle proposte politiche in ballo in vista delle amministrative, che vogliono parlare dei problemi concreti  di questa nostra città.


Non è stato un bello spettacolo, e ce ne scusiamo, ma era necessario fare chiarezza e dimostrare che il popolo del centrosinistra, della grande alleanza civica nata intorno ad esso, è e resta unito, al di là delle scelte di singoli esponenti di esso, e vuole continuare lavorare per costruire insieme una Ceglie diversa e alternativa allo scenario degli ultimi cinque anni. Lo scontro delle ultime ore non è stato certo paragonabile alle lacerazioni viste negli ultimi mesi in altri schieramenti, dove alcuni partiti si sono letteralmente spaccati in due, ma ad ogni modo è stato uno spettacolo non bello e che dobbiamo lasciarci alle spalle. 

La questione per noi si ferma qui, anche se dovessero esserci ulteriori "sollecitazioni" agli interventi. Non ci saranno repliche ai tentativi di creare  instabilità in un'alleanza solo per motivi di visibilità. Prego i commentatori di partecipare a questo approccio. Non ci faremo tirare per la giacchetta. Se la cantassero e suonassero da soli. Capiamo l'esigenza di visibilità ma non è un nostro problema.


_______________________________


Detto questo, torniamo a parlare delle cose serie che interessano realmente i cittadini cegliesi, confrontandoci e parlando di problemi, di proposte e di programmi. Un tema centrale per la coalizione del centrosinistra è senza dubbio quello dell'agricoltura





Un settore che sta vivendo momenti di difficoltà dal punto di vista del rendimento, del peso fiscale e non ultimo, drammaticamente, a causa della questione della xylella. Affronteremo le varie urgenze e problematiche di questo settore in un confronto con i cittadini, nell'ambito del percorso di costruzione partecipata del programma del centrosinistra. 







Domani sera (giovedì), presso lo spazio elettorale del centrosinistra per Mita Sindaco ci sarà il quarto tavolo programmatico, appunto sull'agricoltura. Nel corso dell'incontro, moderato da Manuela Maggi, ascolteremo innanzitutto le testimonianze di alcuni esperti del settore, nostri concittadini: il dott. Luigi Ricci (Confagricoltura), il dott. Felice Suma (agronomo) ed il prof. Franco Nigro (agronomo e docente presso la Facoltà di Agraria dell'Università di Bari).





Clicca sull'immagine sopra per rivedere un intervento del prof. Nigro nella trasmissione Tv7 su Rai1.


Dopo i loro interventi, tutti i presenti potremo porre le nostre considerazioni, proposte, dubbi e domande. Un'occasione di confronto importante dunque non solo per gli addetti ai lavori ma per tutti i cittadini, a prescindere dell'orientamento politico (i problemi li potremo risolvere soltanto tutti insieme) che vogliono saperne di più dire la loro e lanciare le nostre proposte.



Appuntamento quindi alle 18.30 in corso Verdi, 71.




Il precedente incontro:




E' stato molto interessante il tavolo di confronto mercoledì 11 presso lo spazio elettorale ‪#‎innovaceglie‬ sulle tematiche della Sanità. Il tavolo programmatico è stato moderato dal dott. Pio Lattarulo, Dirigente delle Professioni Sanitarie presso la Asl Taranto, ha visto la partecipazione in qualità di responsabile sanità del Pd di Tommaso Gioia e del candidato sindaco Pietro Mita. Grazie alla partecipazione attiva di alcuni professionisti sanitari e dei cittadini, si è sviluppata una discussione molto costruttiva sulle possibilità in termini di offerta assistenziale da parte del Presidio Territoriale di Ceglie e sul ruolo che il Sindaco e l'Amministrazione Comunale possano giocare nella rete assistenziale e dei connessi servizi sociali





Un argomento serio non solo per noi cegliesi

13 commenti:

  1. Anonimo3/18/2015

    Troppo comodo cavarsela così! Al contrario dovresti tenere fede ai tuoi valori e sopratutto ai tuoi doveri di organo di informazione, perché i blog questo sono, é inutile sfuggire o girare intorno al problema, riportando puntualmente lo sviluppo del dibattito anche nella sinistra. Altrimenti prenderemo atto, noi elettori non scherati ma interessati ad informarci, che questo blog in realtà é un organo del PD!

    RispondiElimina
  2. Sono mortificato dal deluderti ma non sono del Pd, di cui stimo e apprezzo militanti e coloro che si stanno impegnando in questa campagna elettorale. Licchio, piuttosto non stare sempre a battagliare solo con la tastiera, vieni anche tu domani, ci sarà una bella discussione. Ti aspettiamo.

    RispondiElimina
  3. Anonimo3/18/2015

    Ma lasciali perdere caro Francesco tu insieme ad altri bravi ragazzi del centro sinistra siete il futuro di Ceglie.

    RispondiElimina
  4. Anonimo3/19/2015

    Ma certo che siete incredibili.
    ci sono le primarie con solo due candidati. uno viene eletteo il candidato sindaco, l'altro se ne va per fatti suoi con due liste civiche e dite che non vi siete spaccati?
    capisco che volete far passare la cosa come "va tutto bene" "non è successo niete" ma un minino di oggettività dei fatti.
    Poi può capitare che a conti fatti Mita prenda il doppio dei voti (o Chirulli rispetto a Mita) ma oggi vi siete spaccati, e non stare sempre a dire degli altri.
    Buona spaccatura
    e tenetevi Rocco del cesto e Trinchera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/19/2015

      ma certo che gli incredibili siete voi della destra, negli ultimi 2 anni il pdl che era il primo partito si è spaccato esattamente in 2 con assessori e consiglieri tra caroliani e ciraciani, i ciraciani poi si sono divisi tra perriniani e berlusconiani e qualcuno di loro se n'è andato coi caroliani e state pensando a uno che da solo è uscito dal pd?veramente la propaganda vi sta accecando, pensate che i cegilesi non vedono le differenze? pover a vu

      Elimina
    2. Anonimo3/19/2015

      Ma il problema è che nessuno dice che forza italia non ha perso consensi anzi fitto lo dice da 1 anno, ma voi che dite che va tutto bene, che Dario prima era con Magno..... siate un minimo coerenti.
      Sappiamo che oramai questa parola e questo valore è completamente calpestato. .... ma almeno poco poco o sforzatevi. ...

      Elimina
    3. Ah certo, gli incoerenti siamo noi. Accussì vè spicce ...

      Rispetto alle cifre di consenso elettorale, di cui ti dici così tanto certo, hai avuto modo di intervistare gli oltre 12mila nostri concittadini per acquisire dati effettivi? Ce li fai consultare?

      Elimina
  5. Anonimo3/19/2015

    ma l'appuntamento per parlare della xilella non era domenica mattina presso la sala canferenza dell'OMIEL ? per favore puoi darmi chiarimenti ? grazie AMM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono due iniziativa complementari e interessanti. Questa sera è un incontro organizzato da tutta la coalizione per parlare di agricoltura in tutte le sue sfaccettature. Quello di domenica, di cui parleremo a brevissimo, è un incontro tematico ancora più specifico organizzato da uno dei partiti della coalizione per focalizzare, insieme ad addetti ai lavori e operatori del settore, un aspetto specifico. Siete naturalmente invitati tutti ad entrambi.

      Elimina
  6. Anonimo3/19/2015

    Due iniziative COMPLEMENTARI...!!!!
    continui a dare RAGIONE a DARIO....
    bravo... ti stai candidano al VOTO DISGIUNTO?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendo questo commento mi è tornato in mente un brano del vangelo in cui si parla dei "seminatori di zizzania".
      Le iniziative del centrosinistra come possono essere in contrasto col centrosinistra? Mi rendo conto che per chi, come te, si sente fuori dal centrosinistra bisogna cercare gli elementi di zizzania. Ma è un tentativo puerile e inutile.

      Elimina
    2. Per il resto devo ringraziarti di cuore per l'assiduità con cui leggi il blog e la tempestività degli interventi. Ormai lo segui più tu di me. Sono commosso, continua così.

      Elimina
    3. Anonimo3/20/2015

      Non piangere. .. per nulla
      sai che non ti voterò mai.... se non ti candidi
      piuttosto ammettete l'errore
      e chiedete scusa
      hai già precedenti illustri

      Elimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti