F F Tribuna Libera: Approdo a Ceglie

sabato 24 ottobre 2015

Approdo a Ceglie




ROBINSON, UN MARINAIO CHE APPRODA 
AL TEATRO COMUNALE DI CEGLIE MESSAPICA


Domenica 25 ottobre, “Il posto delle favole” apre il sipario al primo romanzo di avventura della letteratura moderna. Uno spettacolo divertente e dolce allo stesso tempo: “ Robinson Crusoe, l'avventura”, del Teatro Pirata di Jesi, tratto dall'omonimo capolavoro seicentesco di Daniel Defoe. Robinson lotta contro tutti gli ostacoli che la vita gli presenta per conquistare il suo sogno più grande: essere un marinaio ed esplorare il mondo. 

Ci riuscirà, ma come ogni impresa grandiosa, il prezzo da pagare sarà enorme, gli imprevisti moltissimi e la ricompensa immensa: essere un uomo libero! Una rivisitazione artistica che porta sul palco una struttura in continua evoluzione, una musica coinvolgente e due attori, narratori-animatori, le cui abili mani daranno vita alle due marionette protagoniste in scena, Robinson e Venerdì.

La rassegna per famiglie, organizzata da Armamaxa Residenza teatrale di Ceglie Messapica in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, prevede altri tre spettacoli in cartellone, il successivo sarà l'8 novembre: da Firenze I Catalyst ci presenteranno una versione de ”I musicanti di Brema” coinvolgente e musicale. Gli spettacoli iniziano alle 17.30.


Domenica 25 ottobre – ore 17.30
Teatro Comunale - Ceglie Messapica, via San Rocco 1
Ingresso 5€ - per ogni bambino pagante un nonno entra gratis

Info e prenotazioni 389 2656069





Approdo a Ceglie

2 commenti:

  1. Anonimo10/25/2015

    Morale della favola :Robinson impara a sue spese quanto sia vana la ricchezza.


    Aiutato da Venerdi, felice perchè, in armonia con la natura e non corrotto dal desiderio di possesso Robinson comprende che le cose importanti della vita sono altre .Il marinaio in cerca di libertà viene liberato da chi aveva salvato dal finire in un pentolone per essere mangiato.
    Buon divertimento!




    RispondiElimina
  2. Anonimo10/25/2015

    bisogna viverla la vita,piuttosto che lasciarsi vivere dalla vita

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti