F F Tribuna Libera: Bruschette, castagne e vino in piazza Plebiscito

sabato 7 novembre 2015

Bruschette, castagne e vino in piazza Plebiscito





Domenica 8 novembre, a partire dalle 19 in piazza Plebiscito, la sesta edizione della Sagra di S. Martino - "Bruschette, castagne e vino", organizzata dall'associazione cegliese "Amici del Borgo antico".

La somma raccolta verrà utilizzata per il restauro del dipinto "Madonna di Pompei".










Ci spiega Maurizio Semeraro, presidente dell'associazione, in un comunicato di qualche tempo fa:

"Nel 2009 l’Associazione “Amici del borgo antico” di Ceglie Messapica ha ripreso la Festa di San Martino, nella caratteristica Piazza Plebiscito, sposando lo spirito di semplicità e serenità del popolo cegliese. Gli ingredienti della festa non sono cambiati: castagne, bruschette e vino…ed altro, sapori poveri e ricchi insieme, retaggio di quel mondo contadino ormai scomparso, dove ci si riuniva con i vicini tra canti e balli e un buon bicchiere di vino. 

La festa di San Martino per la gente che viveva in campagna, segnava l’inizio del ciclo invernale. Anticamente in questo giorno i giovani cegliesi si portavano nelle vicinanze della casa dell’amata per la serenata. Era anche il giorno della denuncia delle malefatte degli amministratori della città e di scherzi, non sempre leciti, dei soliti burloni del paese. Di notte infilavano sotto le porte delle case dove abitavano quei martiri che l’opinione pubblica riteneva fossero stati traditi dalla consorte, dei fogli con disegni di grandi corna e frasi a doppio senso. L’estate di San Martino segna i giorni utili per aprire le botti e assaggiare il vino novello, che di solito, nella nostra città veniva abbinato ad una gran mangiata di fichi ottati “maretate” e alle castagne". 






Bruschette, castagne e vino in piazza Plebiscito

2 commenti:

  1. Anonimo11/07/2015

    ma le bruschette con le castagne non credo facciano parte dell'antica tradizione!!! Le bruschette poi io le preferisco in estate ,quando il pomodoro sprigiona tutta la potenza del suo sapore.Con una fogliolina di basilico,poi, e olio buono,il mix dei sapori diventa semplicemente inebriante,sia sotto il caldo sole,sia alla luce tenue della luna in mezzo a un mare di stelle...

    RispondiElimina
  2. Anonimo11/07/2015

    Anticamente per la festa di S: Martino si svolgeva una fiera di animali con le corna,mucche,buoi,tori,capre.Ironicamente, la fantasia popolare lo ha promosso a patrono dei mariti traditi.Un vecchio detto recita"Per S:Martino,castagne e vino".Difatti in questa occasione si fa uso anche di vino,quello vecchio,e quello novello.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti