F F Tribuna Libera: CONFERENZA STAMPA

martedì 31 maggio 2016

CONFERENZA STAMPA



Ieri sera conferenza stampa del consigliere comunale di centrosinistra Pietro Mita.




Queste le sue dichiarazioni alla stampa (fonte: Il Quotidiano)


"Il mio è un giudizio assolutamente negativo su quella che è l'evoluzione dell'attività di gestione amministrativa di Caroli. Dopo appena un anno dalla vittoria con il 60% dei voti, la maggioranza è implosa e le motivazioni non si capiscono. L'unica cosa certa è che abbiamo un sindaco da record: due cambi di maggioranza in tre anni.

Sono contrario a qualsiasi tipo di rapporto con l'attuale sindaco e la sua maggioranza perchè per me vale il verdetto di un anno fa. Io rispetto il volere degli elettori e come me dovrebbero fare tutti quelli sconfitti alle elezioni,. La mia scelta è dovuta al fatto che il programma è opposto a quello di Caroli che invece ha portato all'aumento delle tasse e non ha rispettato la promessa di dare il Pug alla città entro un anno dall'elezione. Anzi, sembra essere stato il Pug a portare alla rottura con parte della maggioranza."

Lo stesso consigliere comunale ha poi sottolineato che la sentenza di risarcimento degli Lsu licenziati (clicca qui) porterà ad un debito fuori bilancio per il Comune e ha avvertito che ci sono questioni come la sicurezza e l'appalto della pubblica illuminazione, di cui il Consiglio comunale deve occuparsi con urgenza.



CONFERENZA STAMPA

12 commenti:

  1. Anonimo5/31/2016

    Scusate era il pd o cor anche loro sono diventati amici allora era vero che se sarebbero andati al ballottaggio (avogli) c'era gia l'accordo tra pierino e l'onorevole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no ...
      Io piuttosto analizzerei un altro dato numerico interessante: la differenza nell'orientamento di voto dei cegliesi verso alcuni partiti del centrodestra, tra il voto comunale e quello per le regionali. Nello stesso giorno. E' interessante il confronto.

      Elimina
    2. Anonimo5/31/2016

      mi piacerebbe sapere se al primo commentatore sta bene l'accordo tra caroli e antelmi-gianfeeda-perrino

      Elimina
    3. Anonimo5/31/2016

      Il primo commentatore è così aggiornato da non sapere che Mita ha scelto di non rappresentare il PD in C.C.,infatti, è capogruppo di "IN MOVIMENTO". Pierino, ad oggi,non ha alcun legame con il PD di Ceglie Messapica.

      Elimina
  2. Anonimo5/31/2016

    Ma Ciraci non aveva presi impegni sulla questione sicurezza??? Dov è finito il tour della sicurezza in provincia...??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo6/01/2016

      Parole... parole.. parole

      Elimina
  3. Anonimo6/01/2016

    Se a nessuno sta bene l'accordo Caroli-democrazia cegliese, a me non sta bene l'accordo Mita /Ciraci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo6/01/2016

      Perché tibetano bene l'accordo Mita-Argentiero-Ciraci-Gasparro
      4 schiacciasoppresaatesuaediadilegno felici e contenti

      Elimina
    2. Anonimo6/01/2016

      Io invece non riesco a capire come è possibile che assessori della giunta di sinistra fino al 2009 stanno nella maggioranza di destra con caroli

      Elimina
  4. Anonimo6/01/2016

    A proposito di Ambiguità.
    e comunque Pierino ti ricordi cosa ti ha detto la città l'anno scorso???? Sei riuscito nell'ardua impresa di arrivare TERZO. ABBASCT.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo6/01/2016

      Almeno è stato coerente e non ha fatto ribaltoni come altri

      Elimina
  5. Anonimo6/01/2016

    Oggi è più facile ottenere consensi giocando d'ambiguità che non il contrario.
    Lo dimostra il generale degrado che la nostra epoca è costretta a subire in vari ambiti di attività.
    In questo marasma,ai primi posti si trova anche la politica ,che da tempo ha perso il suo valore e la credibilità che dovrebbe avere come requisito necessario a meritare la fiducia e i consensi dei cittadini. Nell'odierna congerie è più facile che un bravo politico venga boicottato e offuscato da un altro meno bravo,ma più abile a tutelare interessi di parte.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti