F F Tribuna Libera: La BREXIT E CEGLIE MESSAPICA

venerdì 24 giugno 2016

La BREXIT E CEGLIE MESSAPICA





Il Regno Unito di Sua Maestà Elisabetta II lascia l'Unione Europea, dove era entrata nel 1973, 16 anni dopo la nascita della Cee, insieme a Danimarca e Irlanda. Lo ha deciso il referendum popolare i cui risultati sono stati resi noti nel corso della notte.Da ricordare che la Gran Bretagna - il Paese europeo più euroscettico da sempre - al momento della firma del Trattato di Maastricht (che nel '91 sancè la nascita della UE) aveva ottenuto un protocollo separato che la escludeva dall'adozione della moneta unica e dall'essere vincolata alle politiche sociali comuni dell'Unione.

Una delle prime conseguenze pratiche potrebbe essere la svalutazione consistente della sterlina rispetto all'euro. "E a noi cegliesi, nel profondo sud dell'Italia e dell'Europa, cosa cambia?" potrebbe pensare qualcuno. In realtà non è proprio così, qualche conseguenza anche sulla nostra economia locale potrebbe esserci, proprio a causa della prevedibile svalutazione della sterlina (e quindi con un aumento del costo per acquistare euro da parte degli inglesi) a seguito di questa scelta popolare. Lo scriveva chiaramente ieri l'avv. Rocco Suma, alla vigilia del risultato, sulla Community facebook di Tribuna Libera:







Purtroppo è andata così e non è certo una buona notizia...

Come insegnano gli economisti, oggi nell'economia globalizzata "se una farfalla batte le ali a Pechino, a New York si scatena una tempesta".





La BREXIT E CEGLIE MESSAPICA

4 commenti:

  1. Anonimo6/24/2016

    Adesso non esageriamo. Come al solito invece di preoccuparci dell'economia nazionale pensiamo al nostro orticello. Ma dai.
    Sergio T.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo6/24/2016

      non è un orticello ma l'economia cegliese sia l'edilizia che le attività commerciali

      Elimina
  2. Anonimo6/24/2016

    vuoi vedere che Ceglie è inglese dipendente

    RispondiElimina
  3. Anonimo6/24/2016

    Gli inglesi?? Ma se sono scappati quasi tutti dalla nostra citta...... a causa dei continui furti....

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti