F F Tribuna Libera: Nasce la nuova, amatissima, Amministrazione comunale

lunedì 6 giugno 2016

Nasce la nuova, amatissima, Amministrazione comunale



Hanno vinto loro.





Cosa avrebbero vinto? Non le elezioni ma questo passaggio politico. Oggi, ufficialmente, l'ex opposizione di centrodestra, sconfitta alle elezioni, non entra solo in maggioranza. Ma ancor di più diventa l'azionista politico di riferimento della maggioranza che sorregge l'Amministrazione Caroli. Per consistenza, è addirittura il primo gruppo della maggioranza in Consiglio comunale. 

Due "debolezze" politiche che si incontrano: da una parte quella di una coalizione sconfitta dall'elettorato, dall'altra quella di una coalizione che ha stravinto le elezioni ma che ha perso per strada, dopo appena un anno, il 40% dei suoi consiglieri. Insieme queste due "debolezze"riusciranno a fare una "forza"? Chissà. Ciò che è certo è che non ci sarà scelta amministrativa fondamentale (quelle che devono passare da una verifica del sostegno della maggioranza) che non dovrà essere vagliata e approvata col voto necessario dei tre nuovi consiglieri di maggioranza. 

In questo senso, il rapporto di forza gioca nettamente a favore di questi ultimi, i veri vincitori (anche se non sappiamo quanto questa scelta sia condivisa e apprezzata dalla maggioranza dei loro elettori).




Il varo del "ribaltino"

La "nuova" Giunta Caroli è stata comunicata questa mattina in conferenza stampa. Resta tutto come prima, ad eccezione dell'ingresso in Giunta del consigliere de "L'Idea comune" Antonello Laveneziana. Quest'ultimo "eredita" le principali deleghe appartenute all'assessore Daniele Gioia (ambiente, protezione civile e politiche cimiteriali). Altre deleghe del suo predecessore, in pratica quelle più complesse come sicurezza, viabilità e polizia municipale, restano in capo al sindaco. 









Una conferenza stampa singolare e torrenziale (1 ora e 40), in cui si attacca la stampa, oltre che i blog (in pratica prima invitano e poi attaccano gli ospiti, che insensibili ... ps. consentitemi un plauso alle giornaliste Adele Galetta e Maria Gioia per aver ricordato che in Italia esiste ancora la libertà di stampa e di opinione). Attacchi poi all'immancabile Comitato cittadino per la trasparenza (accusato addirittura di " eversione" ... mah). 


Nessun attacco ai partiti dell'opposizione (gli unici rimasti in Consiglio sono Pd e Sel). Dobbiamo dedurre che, nell'immaginario degli Amatissimi, l'opposizione siano i blog, la stampa e un comitato? Di certo quello che è emerso nella discussione è un evidente nervosismo da parte di chi ci amministra. Ci siamo abituati, i consueti attacchi ci lasciano indifferenti.


Dunque l'Amministrazione riparte da dove l'avevamo lasciata. Tra i dati che avevamo scoperto da un intervento del consigliere Nicola Trinchera in uno degli ultimi Consigli comunali (quando venne approvato il bilancio e il rendiconto) c'era la cifra a cui ammontava il fondo cassa comunale al 31 dicembre 2015: 4.267 euro. Avete letto bene: 4.267 euro.

Nel dicembre 2012 il fondo cassa ammontava ad oltre 5 milioni d euro. (L'intervento cliccando qui) Come è stato possibile? Per il resto, pare che vada tutto bene.




Però, dopo oggi, possiamo dirlo:

#siamoacavallo



Concludiamo ricordando che, con la nomina di Laveneziana ad assessore, entra in Consiglio comunale il primo dei non eletti nella lista "L'Idea Comune". E' Pierangelo Mita. Conosciamo meglio il suo programma politico attraverso un video-montaggio alternato di due suoi diversi interventi durante la campagna elettorale. Giochino: trovate le differenze.







In bocca al lupo a tutti.



Per saperne di più sulla conferenza stampa di questa mattina,
 potete fare un salto anche da Ahi Ceglie.







Nasce la nuova, amatissima, Amministrazione comunale

28 commenti:

  1. Anonimo6/06/2016

    L'unica cosa positiva è che hanno sostituito quell'assessore, un montato di testa presenzialista che si metteva il vestito per andare dietro alle processioni e che amministrativamente non ha prodotto nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo6/06/2016

      la penso diversamente invece Gioia è stato uno degli assessori più presenti, attivi e disponibile ad ascoltare tutti i cittadini.la differenza ora che l'hanno tolto si vedrà

      Elimina
    2. Anonimo6/06/2016

      e ti pareva che non arrivava la difesa d'ufficio del cuginetto blogghetto

      Elimina
    3. Sarei io?
      Non ho scritto niente, ormai mi vedi anche nelle tue allucinazioni?

      Elimina
  2. Anonimo6/06/2016

    E cuss da addo jess? Mamm mej com stam
    asquat!

    RispondiElimina
  3. Anonimo6/06/2016

    Marcantonio si è ben studiato la retorica la scena berlusconiana, ma Marcantonio é qui per seppellire Cesare, non per lodarlo! (Shakespeare, Orazione funebre di Marcantonio...dovreste sentirla recitata da Gassman!!)

    RispondiElimina
  4. Anonimo6/06/2016

    Non vedi? non li riconosci? la posa e l'espressione è uguale uguale a quella della seduta al bar.Sono cambiati solo il tavolo e le sedie:di lusso!

    RispondiElimina
  5. Bella la poesia! Bravo! Nessuna differenza!

    RispondiElimina
  6. Anonimo6/06/2016

    Perchè durante il comizio parla con la voce di Berlusconi?

    RispondiElimina
  7. Anonimo6/06/2016

    Ass. Laveneziana restituite quei nuovi cestini collocati in Piazza Sant'Antonio, sono arrugginiti. Chi ve li ha venduti vi avrà preso in giro sicuramente

    RispondiElimina
  8. Anonimo6/06/2016

    Ma quali sono le ragioni ufficiali non dico quelle sostanziali della rottura tra il sindaco e locorotondo? Non l'ho capita la crisi.

    RispondiElimina
  9. Anonimo6/06/2016

    Ciracì non nè azzecca una, è il promotore dei ribaltoni e delle coalizioni che non funzionano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo6/06/2016

      e mò che centra l'onorevole?

      Elimina
    2. Anonimo6/07/2016

      Centra! Perchè è lui l'artefice di questi mostri...prima ha creato Caroli e poi Perrino con un unico obiettivo: creare confusione nel paese, odio tra la gente, disorganizzazione amministrativa, buchi di bilancio, insomma spargendo veleno su tutto e tutti!! E sapete perché?!? Per odio verso Ceglie e i cegliesi che non lo hanno voluto sindaco e mai lo vorranno!! Rassegnati Nicola, questa comunità é stanca di te e dei tuoi giochini...solo quei venti sfigati che porti a mangiare la domenica oramai ti seguono... Hai avuto pure la capacità di rovinare il Comitato e distruggere l'immagine di Tommaso Argentiero, una persona che era stimata da tutti! Per colpa tua siamo costretti a sopportare questo ducetto da quattro soldi che crede di essere il padrone di Ceglie o quel soggetto strano con i capelli bianchi a caschetto che si atteggia ad intellettuale senza capire una mazza né di politica nè di cultura.
      Mi chiedo quale altro "mostro" ti inventerai adesso per darci il colpo di grazia...

      Elimina
    3. Anonimo6/07/2016

      intanto tanti di voi l'hanno votato quest'amministrazione!

      Elimina
    4. Anonimo6/07/2016

      Ti sbagli...purtroppo per me!!

      Elimina
    5. Anonimo6/07/2016

      Centra e come, na ni zecc jun, apparentemente non c'è con Caroli ma c'è...

      Elimina
  10. Anonimo6/06/2016

    Ma per fortuna che perrino voleva farla finita con i veleni.
    Solo accuse infamanti frutto di pettegolezzo senza alcun riscontro reale, alla faccia del giornalismo.
    e poi l'attacco alle due giornaliste e ai blog....
    Da uno che dice di essere giornalista.
    Ma daiiii. Ma chi sei...
    Mi sono vergognato per lui stasera...

    RispondiElimina
  11. Anonimo6/06/2016

    e' uno che calca la scenae ricalca fino a essere frastornato dalle luci i suoni i microfoni le interviste un po di qua un po di la e tira a campà

    RispondiElimina
  12. Anonimo6/06/2016

    Non c'è niente da fare...un Comune anormale con degli amministratori cangianti. Preeesct ku spiccj...magghj sctangaaat ku l veeek e ku l seeend...a casaaaaa!!!

    RispondiElimina
  13. Anonimo6/06/2016

    Un consiglio a Marcello, mandali tutti a casa e verrai ricordato e gratificato dai cegliesi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo6/07/2016

      Un consiglio a Marcello??? Gratificato dai cegliesi??? Ti senti poco bene x caso...

      Elimina
  14. Anonimo6/07/2016

    Si vergognino perrino e company.nessuno dovrebbe più andare a votare .tutti schifo .tutti .per chi dobbiamo votare?perrino ....solo chiacchiere .mita ormai caduto da anni non se lo fila nessuno .caro li ..tutto tranne che un rappresentante equo di una società

    RispondiElimina
  15. Anonimo6/07/2016

    Si è azzoppato il puledrino o il fantino?

    RispondiElimina
  16. Commovente. 23 commenti e si vede solo la faccia di Francesco. Mi sembrate tanti Perrino che sanno e non dicono e se dicono non si fanno vedere. Ha tagliato il nodo, cosaaaa? Un giornalista del suo calibro avrebbe dovuto, per etica professionale informare di ciò che succede nelle camere di regia e di ciò che si cela dietro queste diatribe personali causa di tutto questo veleno. Poi tutto il resto è noia.

    RispondiElimina
  17. Anonimo6/07/2016

    Caro Pietro, non ti dispiacere, ma considerati certi ceffi recenti e passati, le intimidazioni lanciate qua e la in quest'ultimo anno, ti scandalizza se qualcuno (me compreso)teme la vendetta? E' umano avere paura con tutto quello che sta succedendo nel nostro territorio? Io non mi fido e non mi sento sicuro, perché qualcuno potrebbe risultare molto, molto pericoloso. Personaggi tanto emotivi, irrazionali e volubili devono fare paura, perché non controllando l'istinto diventano capaci di tutto.
    A me basta una sola arma: la matita e la scheda elettorale.

    RispondiElimina
  18. Anonimo6/09/2016

    Ma la Leporale
    come mai ?
    In Giunta ma all'opposizione?
    Dimissioni per coerenza
    Oppure cambio casacca anche per lei?

    RispondiElimina
  19. Anonimo6/10/2016

    Il Sindaco Caroli con i suoi ribaltoni e tutte le giocate sotto banco ha tradito tutti i suoi elettori. Ha tradito Ceglie! Laveneziana come assessore?più tutto il resto che ha cambiato! ma per favore andate a prendere per il culo altri. Perrino? per cosa sta a Ceglie? che se ne tornasse da dove è venuto. Mi sembra un circo di pagliacci questo Comune. Senza offesa per nessuno!!!

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti