F F Tribuna Libera: "Siamo pronti per riscattarci!"

giovedì 6 ottobre 2016

"Siamo pronti per riscattarci!"





Comunicato

N.P. CEGLIE, PARLA IL PRESIDENTE: 
“LA SQUADRA E’ PRONTA PER RISCATTARSI!”

A quattro giorni dalla sconfitta casalinga contro l’Olimpica Basket Cerignola, la Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 allenata da coach Federico Santoro è tornata a lavoro sul campo da inizio settimana per preparare sotto ogni punto di vista l’incombente derby di questa domenica a Francavilla Fontana (BR).

Le primissime sensazioni avvertite nello spogliatoio messapico all’indomani della gara casalinga sono state positive contrariamente a quanto insinuato da alcuni addetti ai lavori.
Voglia di riscatto e fiducia nei propri mezzi: sono queste le componenti basi che la squadra messapica utilizzerà in questa lunga settimana di lavoro in palestra dove sono attesi segnali importanti da una squadra che attende il pronto rientro del suo regista deluxe Alex Mitola, assente dal parquet nelle prime due giornate.

Il clima che si respira nello spogliatoio e in Società non è certamente euforico” – ha affermato il Presidente Allegretti – “A nessuno piace perdere così pesantemente come è accaduto contro l’Olimpica Cerignola nell'ultima partita in casa, c’è un esame di coscienza da fare per capire a fondo gli errori commessi e correggerli.

Siamo tuttavia positivi e fiduciosi per la prossima gara perché conosciamo bene i nostri ragazzi e sappiamo con certezza che sono dei leoni indomabili capaci di poter fronteggiare ogni difficoltà a testa alta supportati dal loro esperto coach che è a lavoro da inizio settimana sul campo in vista dell’importante derby a Francavilla.

Sappiamo bene gli errori che abbiamo commesso la scorsa domenica e siamo ben coscienti che la squadra necessita fortemente del proprio play titolare che sarà finalmente a disposizione dell’allenatore da questa domenica. La Società ha lavorato alacremente durante questi primi mesi della nuova stagione con l’ingresso nell’organico dirigenziale di nuovi volti che hanno portato linfa fresca all’intero progetto che punta da qui a tre anni a conseguire obiettivi importanti.

Siamo finalmente in chiusura di trattativa con il main sponsor di questa stagione che verrà reso noto nei prossimi giorni, colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente tutti i partner che hanno deciso di scendere in campo con noi a sostegno della squadra della nostra città che porta il nome di Ceglie in tutti i migliori impianti sportivi pugliesi.

A tutti i tifosi e gli appassionati rivolgo un altro ringraziamento per aver supportato come non mai la squadra in queste prime due difficili giornate di campionato che non ci hanno visti vittoriosi ma consci del fatto che la squadra potrà solo migliorare nel corso del tempo anche grazie al supporto e alla passione di tutto il pubblico messapico che ora come non mai deve continuare a stare vicino sempre più numeroso ai nostri ragazzi.

L’unico appunto che intendo fare è rivolto a tutti gli organi di stampa e ai numerosi intenditori di pallacanestro: qualsiasi polemica o insulto prego di rivolgerlo al sottoscritto e mai alla squadra, coach o dirigenza; mi assumo ogni responsabilità relativa a qualsiasi débâcle accaduta, quello che mi preme dire e ricordare è che i conti si fanno alla fine e non dopo due giornate di campionato che per giunta ci hanno visto orfani del nostro talentuoso regista.

Aspettiamo tutti una pronta reazione e siamo vogliosi come tutti i tifosi di vedere la nostra Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 fare quello che le riesce meglio: vincere!


Vito Giordano
Ufficio Stampa “Nuova Pallacanestro Ceglie 2001”








"Siamo pronti per riscattarci!"

4 commenti:

  1. Anonimo10/06/2016

    Sbaglio o circola di nuovo il tram???

    RispondiElimina
  2. Anonimo10/07/2016

    Arrivano voci di qualche giocatore che impone all'allenatore chi deve giocare e chi no. Brutta aria, e mancano i soldi. Se si continua a perdere al palazzetto non ci andrà più nessuno.

    RispondiElimina
  3. Anonimo10/07/2016

    Il ruolo dell'allenatore non deve essere manipolato:o gli si dà fiducia e lo si rispetta o lo si cambia con argomentazioni valide,senza inciuci nè tantomeno pretese di pilotare le sue scelte e decisioni.

    RispondiElimina
  4. Anonimo10/08/2016

    Umiltà. Abbassate la testa!

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti