F F Tribuna Libera: Dolci, pettole e e solidarietà in piazza Sant'Antonio

mercoledì 7 dicembre 2016

Dolci, pettole e e solidarietà in piazza Sant'Antonio


Ricevo e pubblico con molto piacere:






“Un sorriso per tutti”

In qualche parte dell’Universo c’è una Piazza, dove sono conservate linee luminose,
tutte le corse di tutti i bambini” (F. Caramagna)”,


Saranno proprio gli alunni del I° Istituto Comprensivo di Ceglie Messapica, diretto dalla Dirigente Scolastica, prof.ssa Concetta Patianna i protagonisti della serata del 9 dicembre 2016, intitolata “Un sorriso per tutti”, che in Piazza Sant’Antonio dalle ore 19.15 animeranno la serata con Canti natalizi e con un mercatino di Beneficenza.

E poi si sa i “mercatini natalizi” sono molto belli, creano un’atmosfera stupenda, specialmente se arricchiti da luminarie in tema, da nenie natalizie, da casette di legno, piene di manufatti preparati dai nostri alunni e da delizie culinarie tipiche che soddisfano il palato e infatti per l’occasione saranno preparati dolci, pettole, panini cegliesi, cioccolato caldo…

E poi non poteva mancare la solidarietà con postazioni per l’ AIL, l’Unicef e per la raccolta fondi per il Centro di Prima Accoglienza “Madre Teresa di Calcutta”.

Promettiamo dunque dimensione avvolgente, melodie toccanti, sapori esaltanti!!!

In questa occasione la Dirigente Scolastica, la D.s.g.a., tutti i Docenti e il personale Ata del I° Istituto Comprensivo augureranno a tutti i cittadini cegliesi un Buon Natale e Buone Feste.

Vi aspettiamo numerosi nella bellissima e luminosissima Piazza Sant’Antonio!

Grazie!

Il Dirigente Scolastico 
Prof.ssa Concetta Patianna





Dolci, pettole e e solidarietà in piazza Sant'Antonio

4 commenti:

  1. Anonimo12/08/2016

    Francesco una domanda ot
    Ma secondo te è normale che. Nel 2016
    Per festeggiare nn so cosa
    Alle 8 del mattino di un giorno di festa
    Si debbano sparare i botti rompendo le oo a tutta la popolazione???
    Nn lo fanno più nemmeno in Indonesia
    A ceglie messapica si

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavi dormendo ancora alle 8?
      Pensiamo a cose più serie.

      Elimina
  2. Anonimo12/08/2016

    Perchè non sarebbe cosa seria evitare di sparate i botti per tutelare la quiete dei cittadini e il benessere degli animali? Tra le altre motivazioni fondamentali per auspicare il disuso di questa abitudine si potrebbe anche menzionare la necessità di evitare di guastare la qualità dell'aria,di evitare l'inquinamento acustico,di prevenire incidenti e incendi fortuiti.Se poi uno lavora di notte perchè non dovrebbe avere il diritto di dormire anche dopo le 8 di un giorno festivo???

    RispondiElimina
  3. Vai a vivere in indonesia.Se uno è stanco ed ha veramente sonno dorme pure con le cannonate.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti