F F Tribuna Libera: Duri attacchi in Consiglio comunale

sabato 11 febbraio 2017

Duri attacchi in Consiglio comunale


Nei giorni scorsi si è svolto il Consiglio comunale monotematico, con oggetto la discussione sulla relazione degli ispettori del Ministero dell'Economia e Finanze a seguito dell'ispezione presso il Comune di Ceglie Messapica.




Vi riporto nel post i video di due interventi che ho trovato molto argomentati e interessanti. Il video integrale del Consiglio (3 ore e mezza), realizzato da Video M Italia, lo potete trovare sulla Community Facebook del blog.



Questo di seguito è l'intervento del consigliere di centrosinistra Pietro Mita che parla delle responsabilità, della mancata risposta alla richiesta di accesso agli atti in riferimento alla Scuola di Gastronomia, del Piano anticorruzione, dei contratti dei lavoratori interinali presso il Comune "senza nome", di un'assunzione a Responsabile di Area, del Pug e i relativi costi, degli affidamenti "continuativi" degli appalti sotto soglia dei 40mila euro. Infine parla dei "rapporti di collaborazione di ex assessori con questo Comune" e dei "rapporti di collaborazione saltuaria o a tempo determinato di tanti candidati nelle liste elettorali".







Qui di seguito invece l'intervento del consigliere Riccardo Manfredi che commenta la relazione del Mef spiegando la posizione della "nuova opposizione", delle perplessità amministrative già sollevate prima della rottura con la maggioranza, dei tempi della pubblicazione dei rilievi del Mef e della corrispondenza con il Comune. 

Infine chiede le immediate dimissioni del Sindaco essendo "ormai sfaldata la macchina amministrativa".













Duri attacchi in Consiglio comunale

23 commenti:

  1. Anonimo2/11/2017

    Credo sia meglio aspettare i due anni sei mesi ed un giorno, in questo modo si eviterebbe che il sindaco si ricandidi una terza volta. Poi una volta scaduti i termini sopra detti procedere alla mozione d sfiducia.

    RispondiElimina
  2. Anonimo2/11/2017

    Davvero imparziale da parte tua esaltare solo gli interventi di Mita e Manfredi, senza far sentire la replica, speci. manfredi, del consigliere Gianfreda, che lo ha smentito clamorosamente. Visto che hai parlato di scontro dovevi farlo vedere lo scontro. Non lamentarti quando ti accusano di essere di parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il video integrale del Consiglio è pubblicato integralmente sulla'Community del blog a cui sono iscritte 4.075 persone che la seguono.
      P.s. non mi interessa, caro anonimo, essere considerato imparziale, anche perchè non vorrei essere considerato equidistante da un'amministrazione che considero inadatta ad amministrare la città. E lo dico apertamente, non dovendo nascondere la mia idea come invece sei costretto a fare tu non essendo tu, evidentemente, una persona libera.

      Elimina
    2. Anonimo2/11/2017

      Francesco evitando l'intervento del Cons. Gianfreda gli hai fatto un piacere...Non si può vedere colui che nel 2014 accusava il Sindaco di cattiva gestione,clientelismo, di essere autore del dissesto finanziario ora invece fare la stampella e parlare di coerenza e di bene comune..

      Elimina
  3. Anonimo2/11/2017

    Pierino Mita ancora non ti sei fatto commenti su tribuna libera, forza tanto Fraancesco te li pubblica subito: Animale Politico, Ve corchiti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me fa un sentimento tra la pena e il riso leggere di politici che scrivono in anonimo queste puttanate.

      Elimina
  4. Anonimo2/11/2017

    Anonimo precedente.
    Gianfreda non ha smentito proprio nessuno, specialmente quando è stata evidenziata la mozione di sfiducia presentata al Sindaco Caroli verso la fine di Gennaio 2014, ed uno dei firmatari è proprio il Consigliere Gianfreda Giovanni.
    Oltretutto in un manifesto a firma PDL-DC si disse che il ribaltone è un'offesa ai cegliesi che avevano scelto liberamente con il loro voto una maggioranza e una opposizione.
    Il Sindaco Luigi Caroli ha tradito la volontà degli elettori, la sua maggioranza,il suo partito e il suo programma elettorale.
    Quindi oltre a Gianfreda, attualmente si ritrova in maggioranza un'altro Consigliere, allora Vice-Sindaco.

    RispondiElimina
  5. Anonimo2/11/2017

    Pierino Mita e' stato il piu' incisivo nel consiglio comunale, ha fatto nomi e cognomi cosa che altri non fanno.

    RispondiElimina
  6. Anonimo2/11/2017

    Ho seguito il consiglio comunale dopo un periodo di disaffezione causata dal cambio di casacca di molti, la buona politica e' un lontano ricordo del passato uomini come Annese Locorotondo padre e come Pietro Mita di rifondazione non trovano eredi all'altezza. Voglio solo apprezzare il coraggio e la denuncia fatta pubblicamente del consliere Pierino Mita sull'intreccio tra giunta d ex amministratori.

    RispondiElimina
  7. Anonimo2/11/2017

    Luigi Caroli e Marcello Antelmi insieme per il bene di Ceglie , da non crederci......

    RispondiElimina
  8. Anonimo2/11/2017

    Anonimo
    Anche se l'argomento è differente voglio evidenziare il problema della RACCOLTA DIFFERENZIATA.
    Caro Sindaco non si riesce a capire perché non organizzate un servizio con la ditta, ed assegnare la delega ad un nuovo assessore, togliendo Laveneziana, il quale si è dimostrato la sentinella errata ed incapace sul territorio e continua ad essere completamente assente a verificare questo servizio.
    E' di questa mattina la notizia che questo Comune per quanto riguarda il raggiungimento dell'obiettivo di legge sulla differenziata che dev'essere pari al 65%, Ceglie Messapica non esiste nella graduatoria, mentre al Comune di Villa Castelli va il premio per aver raggiunto il traguardo.
    Di fronte a questo risultato vorrei evidenziare come farete ad abbassare questa tassa, molto probabilmente farete il contrario perchè Ceglie Messapica non ha raggiunto l'obbiettivo della differenziata.
    Sindaco adesso lo devi rimuovere da Assessore, altrimenti è lei a DIMETTERSI perché sono sei anni della sua gestione non è riuscito a far raggiungere un obbiettivo di legge sulla raccolta differenziata e una delle sue tante bugie evidenziate nel suo progetto di campagna elettorale cioè "DISCARICA ZERO".

    RispondiElimina
  9. Anonimo2/11/2017

    Da cittadino apolitico mi è sembrato di capire che l'Avv. Manfredi abbia colpito nel segno svolazzando due documenti in cui ricordava alla mente di chi necessita di fosforo le pesanti accuse con cui Gianfreda aveva offeso pesantemente il povero Sindaco. Poi Gianfreda smentiva non riconoscendo nemmeno la sua firma. Dai Giovanni sbrigati che la consiliatura e non come dici tu legislatura sta per volgere al termine. Fattene una ragione.

    RispondiElimina
  10. Anonimo2/11/2017

    Al bravissimo Pierino Mita che ha fatto bene a dire pubblicamente che due ex assessori collaborano ora con l'amministrazione,voglio solo ricordare che gli stessi erano pure stati candidati con il Sindaco. Cari Cegliesi professionisti cittadini vari come potete ancora rimanere a guardare senza avere la giusta dose di coraggio nel denunciare pubblicamente l'azione pessima del sindaco.

    RispondiElimina
  11. Anonimo2/11/2017

    In riferimento all'ultimo consiglio comunale voglio evidenziare l'intervento del consigliere Marrazza di appena 25 secondi senza dire nulla contro la giunta e con un pregresso in altri consigli comunali dove e' stato assente o nullo. Nel penultimo consiglio si parlava di bilancio anche qui nel consiglio comunale di maggiore importanza, Marrazza non ha aperto bocca. Le cose sono due o e' un'incapace politicamente parlando o e' vicino alle posizioni di Caroli, per queste considerazioni un consiglio al Pd locale dimetteteloooooo .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo2/11/2017

      Nu dritt Marrazza

      Elimina
  12. Anonimo2/11/2017

    Questo inciucio che ha fatto Caroli con l'attuale Amministrazione è il secondo !
    Ha ingannato l'elettorato cegliese e tutti i candidati che stavano nelle liste che lo sostenevano.
    Questa non è politica del fare per i cittadini ma è soltanto un modo per raggirare la cittadinanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo2/11/2017

      Tranquillo, non sprecare fiato che la cittadinanza lo rivoterebbe subito.

      Elimina
  13. Anonimo2/11/2017

    E allora non si lamentino e paghino gli aumenti felle tasse ZITTI

    RispondiElimina
  14. Anonimo2/11/2017

    Ridicolo Mita, ancora nn si dimette e pure disse che se la sua lista fosse arrivata ultima si sarebbe dimesso, sei stato 8 anni alla provincia nn portando nulla al ns. Paese, per questo sei stato punito dai cittadini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo2/12/2017

      non sono daccordo, mita ha dimostrato di essere coerente e di rispettare gli elettori, su quelli che invece sono passati dall'opposizione alla maggioranza non mi esprimo che è meglio

      Elimina
    2. Anonimo2/12/2017

      Fortuna che ha cambiato idea, tranne lui non c'è nessuno all'opposizione. Marrazza sei una delusione profonda, dimettiti!

      Elimina
  15. Anonimo2/12/2017

    Ridicolo MITA, si, ma PIERANGELO. Avventurosa la sua difesa d'ufficio in una questione che, almeno politicamente, non riguarda lui. Mi spiegate perchè non si alzano a parlare i vari Palmisano, Ricci, Vito Santoro?? Se in almeno in uno dei casi, il motivo può essere la mancanza di capacità di riuscire a mettere due parole una dietro l 'altra, in altri casi mi pare proprio mancanza di coraggio, mancanza di capacità di assumersi le proprie responsabilità( che ci sono sicuramente)

    Giovanni Bellanova

    RispondiElimina
  16. Anonimo2/13/2017

    Ci sono consiglieri che hanno cambiato tre partiti in tre anni pur di far galleggiare la loro poltrona.
    A questi signori le dico di essere più coerenti a non fare continuamente inciucio come gli consiglia il suo padrone.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti