F F Tribuna Libera: Il cortometraggio "Clochard" di Rosangela Chirico

giovedì 16 febbraio 2017

Il cortometraggio "Clochard" di Rosangela Chirico





Ricevo e pubblico con molto piacere un video, un cortometraggio realizzato dall'artista e scrittrice cegliese Rosangela Chirico insieme a Fabio Matacchiera, insegnante ed imprenditore tarantino oltre che militante ambientalista noto per le sue battaglie sull'Ilva di Taranto.












5 minuti di intenso pathos con il cortometraggio "Clochard"

"Clochard", il cortometraggio ideato e diretto da Fabio Matacchiera e Rosangela Chirico, tratta tematiche sociali attuali e importanti. L'attenzione viene incentrata sulla difficile condizione dei clochard, costretti a sopravvivere spesso in condizioni disumane, nell'indifferenza generale, sui giovani violenti che su di loro sfogano rabbia, frustrazione e il disagio profondo che li lacera, e sul coraggio di pochi uomini che scelgono di stare dalla parte giusta. 

Quella che viene raccontata è una notte come tante nella periferia delle nostre città. Una storia sugli ultimi per arrivare al cuore di tutti.

Tra i protagonisti i due attori tarantini Mimmo Altomonte e Mina Isernia che si sono calati, con intensità e passione, nei panni dei due barboni, e il giovane Andrea Ricchiuto, uno degli attori del cortometraggio "Oltre le Nubi", prodotto dal Fondo Antidiossina che ha ottenuto la menzione speciale per l'ambiente alla Mostra del Cinema di Venezia (2015).










Un paio di anni fa, Rosangela ha scritto un libro molto importante dal titolo "Plastica".




"Plastica" è un percorso a ritroso nella vita lavorativa di Donato Chirico, padre dell’autrice e operaio petrolchimico e allo stesso tempo un’indagine sulla Montecatini, a partire da quando era un’azienda chimica italiana di notorietà mondiale. La storia di una famiglia operaia, in particolare di un padre e una figlia, della malattia che porterà alla morte lui, Donato, e della fatica e dell’amore di lei, Rosangela, che di quel padre si prenderà cura fino all’ultimo giorno con grande coraggio, senza mai indulgere alla disperazione.



Donato è stato ucciso dal cancro epatico causato dall’esposizione prolungata al CVM, il Cloruro di Vinile Monomero, contratto al petrolchimico di Brindisi.

Rosangela vuole la verità e vuole farla sapere per restituire tutta la dignità a un uomo che nella fabbrica era un elemento indispensabile, un jolly della filiera, come raccontano i suoi compagni di lavoro, e perciò spesso a contatto diretto con le sostanze altamente tossiche della trasformazione del petrolio.




Il cortometraggio "Clochard" di Rosangela Chirico

Nessun commento:

Posta un commento

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti