F F Tribuna Libera: TRASCURATE

giovedì 16 febbraio 2017

TRASCURATE







Ricevo da Cataldo Rodio e pubblico:



"SI CONTINUANO  A TRASCURARE 
LE CAPPELLE DELLA VIA CRUCIS"

"Le cappelle della via Crucis di via San Paolo della Croce devono essere ripristinate al più presto possibile.

Tante volte il sottoscritto ha sollecitato l’Amministrazione Comunale affinché tali lavori di rinnovamento venissero portati a conclusione, senza aver avuto mai una risposta.

A tal proposito ricordo che il Consiglio Comunale del 10.11.2014 n. 70 ha deliberato all’unanimità, essendo organo di indirizzo e di programmazione politico-amministrativo, l’esecuzione di tali lavori, per aver presentato il sottoscritto una mozione e fu proprio lei Sindaco che durante l’Assise Consiliare disse che detta opera doveva essere realizzata immediatamente e che rappresentava un duplice impegno per riqualificare anche la strada dando una illuminazione diversa.

Sindaco, fu proprio lei a garantire la ristrutturazione entro l’anno 2015, specialmente in caso di riconferma alle Amministrative di Maggio.

Per queste sue considerazioni ho voluto riproporre nuovamente tale argomento per dimostrare oltretutto lo stato in cui versano le cappelle per la noncuranza.

Pertanto, il rifacimento di queste opere significa ridare alla Città ed ai fedeli la possibilità di far vivere queste opere d’arte e di far rivivere altresì nel mese di Maggio la solennità a Sant’Aurelia e nel mese di Ottobre la solennità della festa di San Paolo della Croce. Si allega una foto delle Cappelle della via Crucis.

Cordiali ossequi alla cittadinanza".

Ceglie Messapica lì 16.02.2017


f.to Cataldo Rodio



TRASCURATE

3 commenti:

  1. Anonimo2/16/2017

    Ma là davanti si è aperta una voragine? E in prossimità del marciapiede non c' era un tombino di raccolta delle acque piovane??Pessime le condizioni di manutenzione del manto stradale, in totale sintonia con l' abbandono di un pregevole manufatto di tipo devozionale.

    RispondiElimina
  2. Concordo pienamente con Cataldo. Si faccia in fretta, prima che sia troppo tardi.
    D. L.

    RispondiElimina
  3. Anonimo2/19/2017

    manufatto di cui ci si ricorda sono adesso
    A qualche giorno da Pasqua

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti