F F Tribuna Libera: Conferenza stampa di Pietro Mita, il video

giovedì 12 febbraio 2015

Conferenza stampa di Pietro Mita, il video



Questa mattina la conferenza stampa del centrosinistra e del candidato sindaco Pietro Mita.




CLICCA SULL'IMMAGINE
per vedere il video-servizio







Conferenza stampa di Pietro Mita, il video

25 commenti:

  1. Anonimo2/12/2015

    una intervista sobria e ricca di contenuti, l'intervento del dott. chirulli è la dimostrazione che all'interno del centrosinistra non ci sono divisioni, anzi !!!! Forza Pietro siamo con te e ti assicuro che siamo in tanti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo2/12/2015

      stimo dal punto di vista personale chirulli però avrei preferito che si fosse candidato col partito democratico di cui è vice-segretario; voterò il centro-sinistra ma anche questa volta continuerò a votare il pd

      Elimina
  2. Anonimo2/12/2015

    Cegliesi, non abbiamo alternative, PIetro è il sindaco che può almeno tentare di portarci fuori da questo pantano....

    RispondiElimina
  3. Anonimo2/12/2015

    Solo emozione tanta emozione vedere due brave persone come Pietro Mita e il Dott. dario Chirulli insieme. Io alle primarie ho votato Il dott. Dario Chirulli una persona sempre disponibile, ma oggi vedere insieme il presente e' il futuro uniti mi rende soddisfatto. Forza Dario, forza Pietro insieme possiamo farcela-

    RispondiElimina
  4. Anonimo2/12/2015

    Gli amici di caroli sono impazziti a vedere due super potenze insieme.

    RispondiElimina
  5. Anonimo2/12/2015

    Troppe voci di gente che speculava sul centro sinistra , oggi tutti insieme contro questa maggioranza di incapaci.

    RispondiElimina
  6. Anonimo2/12/2015

    caroli sei alla fine di un percorso dimettiti

    RispondiElimina
  7. Anonimo2/12/2015

    Se Caroli fosse piu' responsabile ,dopo la relazione dei revisori avrebbe rassegnato le dimissioni.

    RispondiElimina
  8. Anonimo2/12/2015

    Si parla di un assessore che sta per dimettirsi,a breve notizie....

    RispondiElimina
  9. Anonimo2/12/2015

    Diversi candidati di Caroli si sono tirati fuori Perche'

    RispondiElimina
  10. Anonimo2/12/2015

    Vogliamo il diavoletto candidato, alla Regione negli anni 80 se ricordo bene si candido' con i socialisti. Il risultato non chiedetemelo risulterebbe imbarazzante........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che la presenza del Partito Socialista abbia un significato politico importante, essendo una delle tradizioni storico-politiche alla base del centrosinistra, il primo partito politico di massa nato in Italia (era il lontano 1892). Senza dimenticare che sia il Pd che Sel in Europa fanno riferimento al Pse. Chi trova singolare la presenza della tradizione socialista all'interno dell'alleanza di centrosinistra scrive una cosa inesatta. La stranezza sarebbe stata il contrario.

      Elimina
    2. Anonimo2/12/2015

      Come è noto, in Italia nei primi anni '90 una parte del partito socialista migrò verso FI, per vendicare la caduta di Craxi, e una parte entrò nella Margherita e quindi nel centrosinistra. Non c'è alcun dubbio che la collocazione naturale di coloro che si richiamano al partito socialista italiano sia nella sinistra, ma direi di più, nel Pd. Se questo non è stato possibile quando il Pd si presentava sostanzialmente come il continuatore del Pci-Pds-Ds, adesso in una situazione mutata dovrebbe essere un obiettivo.

      Elimina
    3. Anonimo2/12/2015

      Nicola torna anche tu a sinistraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

      Elimina
    4. Anonimo2/13/2015

      Il problema non è mai di persone, ma di idee. Sono le idee del socialismo europeo che hanno prevalso sulla tradizione comunista. Esse, insieme con quelle di altre componenti della sinistra (le sinistre cattolica e liberale), rappresentano la base culturale del Pd. Le persone possono sbagliare, le idee anche ma meno.
      Anche Craxi sbagliò sul finanziamento illegale al suo partito, ma le sue idee hanno precorso Veltroni prima e Renzi dopo.

      Elimina
    5. Anonimo2/13/2015

      C'è da aggiungere che la "vocazione maggioritaria" si può attuare attraverso due vie. La prima è quella che vedo profilarsi a Ceglie, il sistema delle alleanze. La seconda prevede l'elaborazione di una linea politica e di un programma che riscuota il consenso della maggioranza.

      Elimina
  11. Anonimo2/12/2015

    leggiamo le carte e RIFLETTIAMO.......
    http://ceglieforzaitalia.blogspot.it/2015/02/comunicato-stampa-richiesta-urgente-di.html
    trovate i documenti necessari per CAPIRE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo2/13/2015

      li avete fatti eleggere e ci avete governato insieme 3 anni e mò fate i critici?a chi volete prendere per il c....lo?

      Elimina
  12. Anonimo2/13/2015

    Terrore nei Caroliani, i fronti che si stanno aprendo sono ormai tanti.

    RispondiElimina
  13. Anonimo2/13/2015

    La verita' e' che il Ragioniere Caroli Sindaco della Citta' ha perso il controllo della gestione amministrativa e politica. Le persone responsabili avrebbero gia' rassegnato le dimissioni da Sindaco.

    RispondiElimina
  14. Anonimo2/13/2015

    Caroli credo che questa volta potrebbe l'asciare e dimettersi.

    RispondiElimina
  15. Anonimo2/13/2015

    Sconcertante la relazione dei revisori, prego tutti i cittadini di leggerla un Sindaco non puo' far finta di niente.

    RispondiElimina
  16. Anonimo2/13/2015

    Mai in passato il candidato e' uscito dalle primarie, democrazia e' partecipazione Mita sindaco di un paese lacerato

    RispondiElimina
  17. Anonimo2/13/2015

    Il rispetto del significato originario dei termini impone una correzione nel commento precedente. La vocazione maggioritaria si persegue con la seconda delle vie, mentre il raggiungimento della maggioranza segue la prima via.

    RispondiElimina
  18. Anonimo2/13/2015

    dimissioni irrevocabiliiiiiiiiii

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti