F F Tribuna Libera: Lo scontro politico e il rispetto, a Ceglie Messapica

sabato 7 marzo 2015

Lo scontro politico e il rispetto, a Ceglie Messapica







Ho ricevuto un commento anonimo che chiedeva: "Cos'è questa storia dell'incontro Mita - Perrino, di cui leggo in un commento in giro?. Immagino sia la solita sparata giornaliera, vero?". 

Ieri sera, infatti, entrambi erano presenti come invitati ad una serata musicale presso l'Istituto musicale. Al termine si sono salutati e parlati e c'è stata una foto. Quello che sarebbe un momento normale in qualunque democrazia civile, persone con diverse idee politiche che si trovano a parlarsi, a Ceglie Messapica - provincia di Brindisi, anno 2015 - viene considerato da qualcuno come un fatto surreale e sorprendente. 

Questo è il livello dello scontro politico a cui vorrebbero abbassare la nostra città. Credo invece che si possano avere le idee più opposte (il centrosinistra è impegnato in questa campagna elettorale contro entrambe le destre cegliesi che riteniamo inadatte a tornare al governo della città) ma che tutto ciò non debba assolutamente intaccare il rispetto verso gli avversari politici e verso le persone che in essi si riconoscono. 



Cavernicoli

C'è chi, ormai da anni, al contrario vuole far affondare la città nella palude dell'odio, degli attacchi personali, della denigrazione, dividere ancora - nella città e nelle istituzioni - i cegliesi tra "guelfi" e "ghibellini". Queste sono le bassezze e la vecchia politica rispetto a cui, come cittadini, vogliamo decisamente voltare pagina. E lo faremo sostenendo il centrosinistra, per una città diversa, migliore e liberata dalle tossine della vecchia politica. Voltiamo pagina rispetto a chi vorrebbe una politica da "cavernicoli".





Intanto vi ricordo l'appuntamento di oggi con il primo dei forum tematici con i cittadini per costruire insieme il programma della Nuova Ceglie.


per leggere tutto


#innovaceglie




Oggi alle 14 e in replica questa sera alle 21, su VideoM Italia, andrà in onda la registrazione dell'incontro di Pietro Mita e Michele Emilano con i cittadini, tenutosi a Ceglie giovedì scorso.





Lo scontro politico e il rispetto, a Ceglie Messapica

41 commenti:

  1. Anonimo3/07/2015

    Quella foto rappresenta il meglio delle proposte amministrative che si confronteranno nella prossima campagna elettorale, se non altro per la correttezza e l'educazione dei due candidati sindaco....chi vuole continuare a sguazzare nel torbido e gode del clima di disagio e di veleno in cui è piombata la città voti per l'altro candidato..quello che non riesce nemmeno a capire cosa sia un conservatorio di musica in una città...

    RispondiElimina
  2. Anonimo3/07/2015

    E giusto quello che dici che la vera politica democratica deve essere fatta di rispetto sia dell'uno che dell'altro ma se questo fosse fatto da persone serie. Niente da dire contro mita o contro perrino ma sappiamo bene che l'onorevole non ha mai fatto questa politica e se lo sta facendo adesso è solo per un eventuale ballottaggio (non credo ci sarà) perché lui non dorme la notte e per far fuori caroli e disposto a tutto anche ad allearsi con il centrosinistra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che un'alleanza tra centrosinistra e centrodestra è un'ipotesi surreale e fuori dal mondo, credo che i principi del rispetto e dello stile valgano sempre a priori, chiunque nsiano gli avversari. Non possono essere modulabili "ad personam".

      Elimina
    2. Anonimo3/07/2015

      Ecco subito il commento del l'anonimo che conferma quanto afferma il gestore del blog, esempio di attacco personale, denigrazione ed odio.
      Poi ricordo all'anonimo che è stato Caroli a far fuori l'onorevole che lo aveva reso sindaco. Sono i numeri uno a raccontare menzogne e falsità.
      Comunque bella la foto di entrambi i candidati sindaci nel pieno rispetto reciproco e nel pieno rispetto di una sana competizione elettorale.
      Che vinca il migliore (tra loro due, sia ben inteso)

      Elimina
    3. Anonimo3/08/2015

      Taci... che a dir cazzate sei dravissimo
      il RIBALTONE l'ha fatto l'onorevole 2 anni fa
      al pari di 2 mesi fa con fitto.

      E lo farà anche con Pietro Mita che ha già incassato il suo appoggio in caso di ballottaggio

      Il resto... è chiacchiere. .. tante chiacchiere

      Elimina
  3. Anonimo3/07/2015

    Se è vero quello che dici allora non posso fare altro che augurare buona campagna elettorale a tutti i candidati sindaci e che la facciano in pieno rispetto personale. (Cmq a maggio vedremo se è come dico io o come dici tu) buona giornata.

    RispondiElimina
  4. Anonimo3/07/2015

    Solo una domanda:
    c'era Caroli? Se si, gli sarebbe costato così caro pure lui nella foto?
    O non è stato nemmeno invitato?
    Oppure, non è potuto essere presente, "Per impegni bla, bla, bla,"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/07/2015

      Sicuramente non è stato invitato perché mita e perrino dovevano fare le loro alleanze

      Elimina
    2. Anonimo3/07/2015

      a una serata di musica?
      mena mè............... ahahahahahaahah

      Elimina
  5. Anonimo3/07/2015

    Caro Francesco,
    sono il commentatore del quale riporti l'intervento nel post e sono anche da te molto conosciuto. Abbiamo parlato per due volte la sera di giovedì dentro e fuori l'hotel.

    Mettiti nei panni miei. Stamattina sono entrato in un blog dove si scrive di tutto e succede di tutto.
    Riesci a comprendere perché ho pensato a una sparata?
    Riesci a comprendere come quell'incontro casuale possa essere stato in realtà organizzato apposta per far nascere dubbi e alimentare polemiche?
    Allora non te la prendere con me, ma chiarisci come stanno le cose, cosa che hai peraltro fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo, precisata la questione, credo sia stata comunque un'occasione per parlare di un cliima che nella città si avverte e rispetto al quale siamo e saremo alternativi. Ciao

      Elimina
  6. Anonimo3/07/2015

    Caroli,assente INGIUSTIFICATO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/08/2015

      Giustificatissimo invece
      così come all'inaugurazione ....

      Elimina
  7. Anonimo3/07/2015

    Se fossimo in una democrazia normale, l'incontro tra politici di posizioni diverse non dovrebbe insospettire nessuno e dovrebbe far parte delle buone regole del vivere civile.
    In Italia però episodi di questo genere sono il pretesto per parlare di inciuci.
    Capita però che le persone che fanno queste critiche, in situazioni diverse e a loro convenienti, fanno gli stessi incontri e accordi tanto vituperati. Cioè la politica viene distorta per fare propaganda e denigrare chi la pensa diversamente. Non faccio nomi di persone e non cito situazioni all’interno e all’esterno dei partiti. Sarebbero tanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece bisogna farli i nomi. Altrimenti anche parlare in maniera velata e generica (per di più in anonimo), mettere in giro balle e poi nascondersi, è un altro modo di alimentare veleni e insinuazioni, in pratica la stessa politica cavernicola. Troppo facile e molto squallido.

      Elimina
    2. Anonimo3/07/2015

      Alludo a nomi e situazioni nazionali noti

      Elimina
  8. Anonimo3/07/2015

    Caroli era inDAFfarato .....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/08/2015

      Non credo proprio ...

      Elimina
  9. Anonimo3/07/2015

    Mita non fara' alleanze con nessuno,chi dice il contrario e' in assoluta malafede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/08/2015

      Vedrai... sono mesi che hanno detto e faranno....

      Elimina
  10. Anonimo3/07/2015

    Stringersi la mano tra avversari politici e' un segno di civilta' ,cosa sconosciuta negli ambienti di popof.

    RispondiElimina
  11. Anonimo3/07/2015

    Il ragioniere e' preoccupato la sente e' come la sente la pressione sempre piu' forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/08/2015

      Come è giusto che sia
      la competizione c'è. ..
      ed è reale

      Elimina
  12. Anonimo3/07/2015

    Devo dire che entrambi sono due uomini affascinanti. Sono necessariamente anonima...

    RispondiElimina
  13. Anonimo3/08/2015

    Secondo me vincerà senza alcun dubbio Mita , Perrino con i due amici di merenda si alleano con Mita , Caroli convinto da sindaco in carica uscirà di scena senza accorgesene , almeno Mita e Perrino si stanno vedendo in giro per la città facendosi conoscere, bravi avanti così che io votere uno dei due quest'anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il centrosinistra, le due destre sono sullo stesso piano. Inadatte.

      Elimina
    2. Anonimo3/08/2015

      poveretti i perriniani, ormai hanno capito che arrivano terzi e cercano una sponda a sinistra CHE NON AVRANNO MAI ............

      Elimina
    3. Anonimo3/08/2015

      Mita e perrino si stanno facendo vedere in giro per farsi conoscere mentre caroli non ha bisogno perché con tutto quello che ha fatto e conosciuto benissimo e al 90% vincerà di nuovo.

      Elimina
    4. Anonimo3/08/2015

      mi sa che accadrà quello che tu prevedi come 10% (ma i numeri veri sono del tutto diversi)
      sogna sogna

      Elimina
    5. Anonimo3/08/2015

      Intanto si fa la fila ogni giorno dietro la porta del Sindaco ... chissà perché. ..
      5 anni fa. .... era l'esatto contrario con Federico

      Elimina
  14. Anonimo3/08/2015

    La censura è il tuo forte. E' questo che mi ha creato sempre dubbi su di te e alimenta i miei pregiudizi.cosi facendo sei responsabile dei voti persi a SX ricorda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi blogger abbiamo i nostri piccoli stalker più o meno quotidiani.

      Elimina
    2. Anonimo3/08/2015

      Ma tu sei Esperro di comunicazioNe. ..

      Elimina
    3. Ormai passi i week end a provocare in anonimo sul blog. :)
      Un po' di pena per te la provo.

      Elimina
  15. Anonimo3/08/2015

    CHI VINCE ?
    Uno sguardo al passato.
    Il centro sinistra a Ceglie ha ottenuto il più grosso successo nel 2005:
    circa 2.000 voti, Rifondazione,
    circa 1.500 voti i DS,
    circa 1.500 voti la margherita
    +un piccolo contributo da D.C.
    Da ricordare che le liste in campo erano "ricche" di persone di peso;
    Rifondazione risentiva dei passati successi ed annoverava nelle proprie file il Prof. Conte, il Dr. Gatti,
    Il Dr. Suma, il Dr. Curdiano, l'ins. Anna e, naturalmente, l'on. Pietro Mita ed altri.
    Oggi?
    I D.S., schieravano Lacala, il Dr. Cosimo Palmisano, Rocco Argentiero.
    In tre esprimevano almeno 400 voti;
    La Margherita metteva in campo Donato Gianfreda, Tonino Casale, Antonio Amico, Tommaso Argentiero, tutti condidati dai 100 ad oltre 200 preferenze.

    Non sembra replicabile quella situazione nonostante l'ottimo contributo che darà DARIO CHIRULLI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/08/2015

      ma li hai visti quelli degli altri due schieramenti? non c'è storia vince il centro-sinistra

      Elimina
    2. Anonimo3/08/2015

      L"analisi politica è molto semplice: centro sinistra 4.000/4.200, Mita va sotto le liste di circa200 voti, NCD liste 3.800/4.000 Caroli va sopra le liste 400\500 voti, liste Perrino 2500\2800 Perrino va sotto di poco alle liste. Quest'anno si vota in un solo giorno quindi la percentuale dei votanti nn sara' molto alta dovrebbero votare circa 11.000\11.500 persone

      Elimina
  16. Anonimo3/08/2015

    Io voto Perrino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo3/08/2015

      noi no, non sprechiamo il voto

      Elimina
    2. Anonimo3/08/2015

      Voto Mita sprecato ...
      Voto Perrino sprecato....
      ma chi devo votare?

      Elimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti