F F Tribuna Libera: Il giardino dell'anima

lunedì 20 giugno 2016

Il giardino dell'anima




Al via “Libriamo – Scritti al Crepuscolo”, tre serate estive ed itineranti dedicate ad incontrare autori e condividere storie e letture, abbinare piacevoli momenti di svago a interessanti occasioni di crescita culturale.
Dal 23 giugno al 9 luglio a Ceglie Messapica: voci, racconti e suggestioni a calar del sole. Con il Patrocinio del Comune di Ceglie - Media Partner: Idea Radio






Il primo appuntamento è fissato per giovedì 23 giugno, alle ore 18, presso il giardino del MAAC (Museo Archeologico e di Arte Contemporanea) con "Il Giardino dell'Anima", di Francesco LorizioPresenta Federica Marangio, giornalista e scrittrice.

Riflessioni profonde sul senso della vita di noi umani, visto con gli occhi di un giovane disabile che anche se impedito nel linguaggio e nei movimenti, è riuscito, grazie all'aiuto della sua splendida famiglia ed un amico, a scrivere questo libro di poesie e riflessioni. Il libro è stato stampato a cura della Amministrazione Comunale, Assessorati alla Pubblica Istruzione e Cultura ed alle Politiche Sociali del Comune di Grottaglia (TA) sua città natale e l’autore apre ai lettori le porte della sua anima, chiusa in una forte disabilità, che non gli impedisce, tuttavia, di comunicare il forte senso della vita che si respira dal primo all’ultimo rigo di questa raccolta di pensieri, liriche e lettere.





Durante la serata saranno raccontate le esperienze dei volontari e familiari nonché presentati i laboratori creativi delle locali Associazioni A.I.A.S, Centro Arcobbaleno della Parrocchia “San Rocco” e L'8 Volante.



L'autore Francesco Lorizio, 36 anni, è diplomato all'Istituto per i Servizi Turistici “Don Milani” di Grottaglie, ha collaborato con il giornale on line "Ora Quadra". Partecipa a diversi concorsi letterari di poesia in tutta Italia e questo suo primo scritto racchiude circa dieci anni della sua vita.









Il giardino dell'anima

1 commento:

  1. Anonimo6/20/2016

    Sarà sicuramente bello questo libro che immagino come la narrazione di un profondo cammino interiore,un percorso di conoscenza di sè e dei molteplici risvolti della propria anima.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti