F F Tribuna Libera: L'Acquedotto Pugliese risponde

mercoledì 13 luglio 2016

L'Acquedotto Pugliese risponde






Qualche giorno fa avevamo parlato delle segnalazioni da parte di alcuni cittadini sul servizio idrico a Ceglie  Clicca qui




La risposta dell'Acquedotto Pugliese, sul Quotidiano di questa mattina.



"La nostra azienda eroga al contatore e garantisce sempre una pressione di molto superiore al minimo garantito che è pari allo 0,5 atmosfere. Noi, in condizioni normali, superiamo di 2 o 3 volte il minimo garantito. Da quello che si risulta, non ci sono problemi strutturali o interventi in atto per la rete idrica di Ceglie. Se ci sono problemi, i cittadini possono segnalarli al numero verde aziendale (800 735 735) e chiedere l'intervento dei tecnici. Se questi ultimi non riscontrano alcun tipo di anomalia, allora vuol dire che il problema può essere dovuto a vari fattori, tra cui un'anomalia dell'impiantistica idrica interna all'abitazione o alla posizione orografica della stessa. Ma ogni problema va verificato caso per caso, ecco perchè è necessario segnalarlo e richiedere un intervento dei tecnici".

Rispetto alla fuoriuscita di acqua sporca dai rubinetti in via Oronzo Suma, l'azienda parla di un intervento tecnico:
"E' stata eseguita una regolazione idraulica alla rete. Il lavaggio del tronco ha creato un intorpidimento dell'acqua che non ha avuto conseguenze sulla qualità del servizio erogato".








L'Acquedotto Pugliese risponde

3 commenti:

  1. Anonimo7/13/2016

    Vale a dire che l'acqua "intorpidita" perchè si muove poco, in quanto ristagna per diminuzione del flusso, si può tranquillamente bere? Altro è l'acqua sporca che fuoriesce intorbidata per una perdita della caratteristica della limpidezza a causa dell'intorbidamento. Ma si può bere uguale perchè il servizio erogato non è intorpidito e nemmeno intorbidato nè intorbidito! Ho capito bene? Per quanto concerne le possibili anomalie da cause strutturali,o sono interne all'abitazione o alla stessa orografia del territorio,che causerebbe infiltrazioni all'interno della tubazioni delle abitazioni. Ma la vena dell'infiltrazione va ricercata casa per casa,tubo per tubo. Ma anche in questo caso si può fare regolare consumo di acqua,perchè esce in abbondanza dal rubinetto,in quanto la pressione è talmente superiore al minimo garantito che se lo apri di botto ti schizza tutto intorno col pericolo di rilavarti la faccia e allagarti la casa.Ho capito bene???.

    RispondiElimina
  2. Anonimo7/14/2016

    Se i problemi persistono segnalate alla Asl almeno cosi' si avra' un comunicato ufficiale da parte del comune sulla potabilita' dell'acqua o meno e si prenderanno gli opportuni provvedimenti. Il comunicato dell'aqp secondo me rasenta il ridicolo, se i cittadini lamentano un problema di pressione che risposta e' ""La nostra azienda eroga al contatore e garantisce sempre una pressione di molto superiore al minimo garantito che è pari allo 0,5 atmosfere. Noi, in condizioni normali, superiamo di 2 o 3 volte il minimo garantito. Da quello che si risulta, non ci sono problemi strutturali o interventi in atto per la rete idrica di Ceglie. " Se c'e' carenza di pressione c'e sicuramente un problema. Per quanto riguarda l'intorpidimento dell'acqua se per loro stessa ammissione l'acqua intorpidita dipende da una regolazione idrica della rete perche' scaricano la colpa sugli impianti idraulici delle singole case?

    RispondiElimina
  3. Anonimo7/15/2016

    Eppure qualcuno ha sostenuto che non c'è nessuna anomalia negli impianti idrici.

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti