F F Tribuna Libera: Missione in Azerbaijan

domenica 11 settembre 2016

Missione in Azerbaijan


Ricevo e pubblico:




L’On. Ciracì e una delegazione europea in Azerbaijan: delicata missione di mediazione, dialogo e consolidamento dei rapporti tra il continente, l’Italia e la Repubblica azera
Una delegazione del Gruppo ECR, con a capo il vice presidente del Parlamento europeo Ryszard Czarnecki, è stata in visita in Azerbaijan, dove ha incontrato – tra gli altri – il presidente della Repubblica Ilham Aliyev.
Della delegazione parlamentare europea ha fatto parte anche il deputato italiano Nicola Ciracì (CoR), che oggi commenta così: «Ringrazio il gruppo ECR al Parlamento europeo per avermi concesso l’opportunità di confrontarmi con una grande nazione qual è l’Azerbaijan e direttamente col suo presidente Aliyev, col quale abbiamo ragionato degli ottimi rapporti commerciali tra il nostro Paese e, appunto, la Repubblica azera. Si tratta di rapporti – spiega l’onorevole – che potranno divenire ancora più stretti per quanto concerne i settori dell’energia, dell'agricoltura, delle infrastrutture e del Made in Italy».
Non solo questo, però. «La nostra delegazione ha ricevuto rassicurazioni – aggiunge – anche circa la tregua nel conflitto di Nagorno Karabakh, terra di cristiani, e circa lo svolgimento dell’importante referendum costituzionale del prossimo 26 settembre in occasione del quale, ha assicurato Aliyev, sarà data alla popolazione la possibilità democratica di allargare la sfera dei diritti del cittadino».
Nel corso del viaggio istituzionale, i parlamentari hanno incontrato anche Gudrat Hasanguliyev, presidente del partito del Fronte Popolare, Ramiz Rzayev, presidente della Corte Suprema della Repubblica dell’Azerbaijan, Fikrat Mammadov, ministro della Giustizia, Elmar Mammadyarov, ministro degli Esteri.
«È stata un’occasione – conclude Ciracì – per estendere gli orizzonti istituzionali del nostro continente e della nostra nazione, che possono e devono giocare un ruolo importante di mediazione e dialogo sul fronte internazionale, anche per cogliere le importanti opportunità di crescita e sviluppo che Paesi come l’Azerbaijan oggigiorno offrono, specie per le imprese del nostro Mezzogiorno che hanno sempre più necessità di internalizzazione».



Missione in Azerbaijan

3 commenti:

  1. Anonimo9/11/2016

    Ciraci' e' l'unico politico di livello e lo dimostra sempre per il resto tutto da cancellare. E poi il sindaco che non sfrutta la presenza di un deputato locale e' da dilettanti

    RispondiElimina
  2. Anonimo9/11/2016

    Possiamo farne a meno di queste stronzate! Girare il mondo gratis mangiando, bevendo e fottendo alla faccia di chi qua ha seri problemi non mi sembra una grande cosa.
    Delicata missione????
    Con gli azeri?
    Basta semplicemente pagare mazzette per prendere un po più di petrolio.
    Non è questa la missione delicata?
    Si stava meglio quando si stava peggio!
    Carlucci A.

    RispondiElimina
  3. Anonimo9/12/2016

    Quando arriverà il gas
    sulle coste brindisine dall Azerbaigian
    ci sarà Nicola a dispensarlo

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti