F F Tribuna Libera: Per riportarli a casa

martedì 8 novembre 2016

Per riportarli a casa



Questo è un appello alla città lanciato dalla giornalista nostra concittadina Sonia Gioia:


"Ci sono preti e preti. Don Vito Cavallo era uno di quelli che si sarebbe rivoltato nella tomba se si fosse ritrovato in mezzo a uno sciupio di ghirlande. “Non fiori, grazie, ma opere di bene”, era il suo motto. Possibilmente senza fare chiassate. Allora don, stavolta perdonerai ma un po’ di chiasso è necessario a raggiungere un obiettivo per il quale ti saresti speso tu stesso se ne avessi avuto il tempo. 

A nome della famiglia di don Vito chiedo aiuto ai colleghi giornalisti, ai blogger e a tutti coloro che possono darci una mano nel divulgare questo messaggio. Si dà il caso che la salma del sacerdote guanelliano abbia sostato per qualche ora nella camera mortuaria del cimitero di Ceglie accanto a quella di Roxana Michaela Rapasu, la giovane mamma rumena trovata morta in un garage della città vecchia insieme ai gemellini che aveva appena dato alla luce. La famiglia, anche grazie al contributo del Comune, questa sera riporterà in patria la salma di Roxana. I due bimbi resteranno invece sepolti qui, fintanto che i parenti non riusciranno a mettere da parte la cifra necessaria al trasferimento. 

I parenti di don Vito hanno deciso di fare quello che il sacerdote avrebbe fatto, se avesse potuto. Le offerte della gente che ha preso parte al suo funerale e di tutti coloro che vorranno contribuire saranno destinate alla famiglia Rapasu, perchè possa ricongiungere i gemellini alla loro mamma. 



Che dite, val la pena di dargli una mano? 
Questo è l'Iban del conto corrente intestato a Robert Rapasu, fratello di Roxana, che mi è stato indicato dall'avvocato Mino Nacci che assiste la famiglia della defunta. Sotto a chi tocca, me per prima: 


RO75BRDE160SV32886781600


Chi lo ritiene opportuno, nella causale può scrivere "in memoria di don Vito Cavallo".

  NB: I moralisti dell’ultima ora, tacciano, per favore".



Sonia Gioia




Per riportarli a casa

Nessun commento:

Commenti

Commenti