F F Tribuna Libera: La grande tradizione artigianale della sartoria cegliese

giovedì 19 gennaio 2017

La grande tradizione artigianale della sartoria cegliese



Ci scrive Grazia Carrozzo, imprenditrice cegliese che, insieme al marito, si è da qualche anno trasferita a Bruxelles dove ha lanciato una società di successo chiamata "Qui Qualitè Italienne", attiva nel settore dell'importazione e vendita di prodotti eno-gastromomici italiani. 

Sul suo profilo FB, Grazia scrive, prendendo spunto da un articolo pubblicato sulla stampa nazionale.





"Brunello Cucinelli oggi scrive sul Corriere che cerca Giovani con Mani Sapienti !
A Ceglie, storicamente, abbiamo una grande tradizione sartoriale...tutti noi abbiamo amici con Mani Sapienti, che hanno realizzato e realizzano capi sartoriali, di altissimo pregio, per clienti locali e internazionali.
Giovani Cegliesi dalle Mani Sapienti...e' il vostro momento, inviate la vostra candidatura ed esperienza via il sito www.brunellocucinelli.com
In bocca al lupo da una cegliese che non smetterà mai di credere nei talenti della sua terra".






Ecco l'articolo:


"Fino a qualche anno fa, e in certi casi ancora oggi, i giovani si avvicinavano con timore e imbarazzo al lavoro, in particolare ai lavori artigianali. Noi siamo responsabili di questo, perché effettivamente, ponevamo delle condizioni economiche e morali che deprimevano e offendevano la loro dignità di persone. Trovo bellissime le parole di Papa Francesco, che proprio a questo proposito parla di un “debito” che noi abbiamo verso i giovani (...) Artigianato è arte. È assolutamente specifico della nostra Italia, dal nord al sud. 

Anche la nostra impresa, beninteso, utilizza la tecnologia più avanzata e aggiornata, ma non c’è pericolo che si lasci irretire dal mito della macchina, che rimane semplice strumento. Io so che la macchina non può sostituire la persona umana. La nostra impresa è alla ricerca di esseri umani con mani sapienti che possano coniugare lavori come: sarti, maglieriste, modellisti in modo contemporaneo e cioè utilizzando sì ago, forbici, filo ma anche laser, così da sentirsi artigiani contemporanei e nel contempo realizzarsi come persone di grande umanità e creatività, perché è di questa capacità di inventare, di essere visionari, che abbiamo bisogno".


per leggere l'articolo completo




Chissà che molti non trovino interessante questa proposta ...





DA IERI A OGGI


Michele Ciracì ha pubblicato, negli anni, diverse pubblicazioni su quella che è una vera e propria arte della sartoria cegliese:  tra gli altri Jartjsane de Cegghije (Artigiani di Ceglie) - Arti, artieri e mestieri nella città di Ceglie Messapica e Ago e ditale, cotone e gesso - Sarti e personaggi della tradizione sartoriale di Ceglie Messapica" oltre ai numerosi articoli su "Ceglie Plurale", il  giornale da lui diretto per tanti anni.

Tra l'altro è un tema che ha toccato più volte sulla bella pagina Facebook "Ceglie Storia", come questo post riportato qui sotto.






CEGLIE MESSAPICA NELLE FOTO D'EPOCA- ANNI '20 LA SARTORIA DELLE SORELLE  MAGGIORE (Biblioteca Michele Ciracì- FOTOTECA).



La tradizione sartoriale cegliese, sia maschile che femminile ha una straordinaria tradizione. Dalle botteghe cegliesi sono usciti numerosissimi straordinari sarti e sarte che hanno fatto la fortuna delle più grandi sartorie italiane.
Vittoria, Immacolata e Nicola Maggiore , in questa foto sono in posa per il fotografo, insieme alle numerose allieve. Le sorelle Maggiore sono state le maestre di decine di sarte cegliesi e dei paesi vicini. A questa famosa sartoria si rivolgevano le famiglie cegliesi più facoltose, ma anche famiglie provenienti da tutte le città della Puglia.







Tre anni fa  c'erano anche i cegliesi Carmelo Lenoci e Mario Laneve tra i  maestri della sartoria Made in Puglia che lo stilista Kean Etro omaggiò in occasione di una sfilata di moda a Milano, partecipando al suo fianco nel gran finale della serata. 






Così commentò l'imprenditore Laneve, con commozione, al Quotidiano

"E' stato bello, un fatto insolito per noi, perchè abiitualmente gli stilisti parlano di loro e del prodotto, invece Kean ha parlato dei sarti, ha parlato di me e di Ceglie. Kean ci ha invitato e qualche mese fa una troupe è venuta a Ceglie per realizzare un servizio fotografico inserito nel video che scorreva durante la sfilata. E' stato davvero un bel lavoro che girerà tutto il mondo".



Una grande tradizione quella della sartoria cegliese.




La grande tradizione artigianale della sartoria cegliese

Nessun commento:

Posta un commento

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti