F F Tribuna Libera: A piedi sulla provinciale

venerdì 5 maggio 2017

A piedi sulla provinciale





Un cittadino chiede attraverso il blog di Stefano Menga (clicca qui) provvedimenti rispetto al fatto che io rifugiati ospiti della struttura di Villa Aurora percorrano spesso a piedi un tratto della strada provinciale per Ostuni, per raggiungere il loro alloggio:


"Mi capita spesso di percorrere la strada provinciale 22 ovvero la Ceglie Messapica - Ostuni ed in più di un'occasione mi sono ritrovato gente camminare per strada. E’ tutta gente di colore con buste della spesa tra le mani e quindi partendo da questi piccoli indizi e chiedendo un po’ in giro ho capito che si tratta dei migranti residenti nella struttura "Villa Aurora". 
Non ho nulla contro di loro, anzi, è giusto che ogni essere vivente abbia un minimo di dignità nella vita, ma questo non giustifica il fatto che se ne debbano andare in giro su una provinciale a tratti priva di illuminazione di sera e di notte come se stessero passeggiando in piazza, peraltro spesso in fila di 2 o 3 persone. 
Purtroppo il tratto di strada in salita e la strettoia subito dopo lo svincolo della strada che porta a contrada Montecchie è completamente privo di pubblica illuminazione ed è pericolosissimo per gli automobilisti che la percorrono ma anche per gli stessi cittadini stranieri".



La replica di Valentina Palmisano, volontaria presso il centro di Villa Aurora:






A piedi sulla provinciale

Nessun commento:

Posta un commento

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti