F F Tribuna Libera: "Tutti questi affidamenti potrebbero non avere validità ..."

mercoledì 3 maggio 2017

"Tutti questi affidamenti potrebbero non avere validità ..."





COMITATO CITTADINO VOLONTARIO PER LA TRASPARENZA E LEGALITA’ DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CEGLIE MESSAPICA

-          Spett. Ministero dell’Economia e delle Finanze- Dipartimento della Ragioneria dello   Stato   Ispettorato Generale di Finanza -  Servizi di Finanza Pubblica – Settore IV  Via XX Settembre 97   00187 ROMA
-       Spett. Autorità Nazionale Anticorruzione  
Via Marco Minghetti, 10      00187 Roma
                            -       Spett. Corte dei Conti di Bari Procura Generale  Via Matteotti n. 56   70121 BA
                            -       Spett.    S. E. il Prefetto di Brindisi   Piazza S. Teresa Brindisi
                            -       Spett. Collegio dei Revisori Comune di Ceglie Messapica


INFORMATIVA

Oggetto: Affidamento lavori, servizi e forniture mediante utilizzo del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione da parte del Comune di Ceglie Messapica – RILEVAZIONE DI VIZI NELLA DISPOSIZIONE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI.

               
Con la presente, questo Comitato Cittadino Volontario vuole sottoporre alla Vostra cortese attenzione gli  atti amministrativi predisposti dal Comune di Ceglie Messapica (Br) relativamente alle procedure per l’affidamento e l’esecuzione di lavori, servizi e forniture di importo inferiore a 40.000,00 euro mediante utilizzo del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione;

Si rileva, di fatto,  un modus operandi poco chiaro e trasparente adoperato da alcuni Funzionari del Comune di Ceglie Messapica nella predisposizione di un numero consistente di atti amministrativi con particolare riferimento alle Determinazioni di acquisto sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione;

Partiamo dal presupposto che è possibile effettuare acquisti sul MePA di lavori, servizi e forniture valutando una pluralità di operatori economici e di conseguenza scegliendo quelli che meglio rispondono alle esigenzedell’ Ente, attraverso tre modalità:Ordine diretto d'acquisto (OdA);Richiesta di offerta (RdO);Trattativa diretta;

Riportando un esempio di specifica Determinazione (226 del 12-04-2017),in maniera seriale, si dispone di:

-       ADOTTARE la presente “Determinazione a contrarre”, ai sensidell’art. 192 del D.Lgs. 267/2000, dell’art. 32 comma 2, letta) del D. Lgs. 50/2016;
- AUTORIZZARE l’Acquisto tramite il sistema di e-procurement della Pubblica Amministrazione(MEPA) attraverso Ordini di acquisto (OdA);
- STABILIRE che il contratto ha per oggetto la fornitura di attrezzature per palestre e attività ricreative così come disciplinati dalle regole del sistema di e-procurement della Pubblica Amministrazione
- STABILIRE che le clausole ritenute essenziali sono quelle contenute negli ordini di acquisto;
- DARE ATTO che non sussistono costi della sicurezza per rischio da interferenza, in quanto non sono state rilevate interferenze
- PRENDERE ATTO che il presente provvedimento diverrà efficace, ai sensi dell’art.32, del D.Lgs. n. 50/2016 all’esito dei controlli relativi ai requisiti di cui all’art. 80
- STABILIRE che il contratto di fornitura sarà concluso a tutti gli effetti tra l’Amministrazione ed il Fornitore individuato da Consip S.p.A., mediante l’emissione dell’ordinativo di fornitura secondo le modalità indicate dalle Condizioni generali ad esso applicabili
- PERFEZIONARE l’acquisto, di cui al presente provvedimento, con le modalità e nelle forme previste nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione
- DARE ATTO che si provvederà a richiedere gli estremi del conto corrente dedicato, ai sensi dell’art. 3 comma 7 della legge n. 136/2010
- DARE ATTO che, come disposto dalla normativa sopra richiamata, l’imposta di bollo e di registro del Contratto eventualmente dovute sono da intendersi incluse nel prezzo e sono a carico del Fornitore;
- PRECISARE che si provvederà a dare attuazione a quanto disposto nell’art. 23 del D.Lgs. 33/2013
- IMPUTARE la sommacomplessiva di € 20.000,00sul Capitolo 1836/30 “MANUTENZIONI IMPIANTI ED ALTRI BENI IMMOBILI IN GENERE -ALTRI SERVIZI GENERALI” –Bilancio 2017
- PERFEZIONARE l’acquisto, di cui al presente impegno, con le modalità e nelle forme previste nel mercato elettronico;
- DISPORRE che la liquidazione delle relative spese e l’emissione del mandato di pagamento da parte dell’Ufficio Ragioneria avverrà sulla base di regolare fatture vistate dal Responsabile del Procedimento, ed in ottemperanza di quanto disposto dall’art 17-terdel DPR n. 633/1972 relativamente al meccanismo dello “Split Payment” introdotto dall’articolo 1, comma 629, lett b) della legge 23 dicembre 2014, n. 190;
- DARE ATTO che ai sensi dell’art. 31 del D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 il Responsabile Unico del Procedimento è l’ing. Michele Maurantonio, Responsabile dell’ Area Lavori Pubblici;

Come è evidente dalle disposizioni della Determinazione, risulta totalmente assente la modalità nonché la selezione stessa del contraente, il prezzo dell’ offerta del contraente, il prezzo finale dell’ Ordine diretto di Acquisto con cui viene affidata la procedura, un impegno di spesa con indicazione del creditore, il CIG ed ogni altro riferimento che renda la Determinazione trasparente, efficace e giuridicamente vincolante;

Di fatto la Determinazione viene denominata “Determinazione a contrarre” ma, nella fattispecie, non è né una Determinazione a contrarre né una Determinazione di affidamento. In realtà con una unica Determinazione il Responsabile del Servizio “sceglie la modalità di appalto” e “aggiudica” senza specificarne le modalità;

Inoltre non è possibile, per mancanza totale di riferimenti sopra richiamati, verificare il rispetto dei principi di economicità, efficacia, correttezza,libera concorrenza, trasparenza pubblicità, rotazione ecc.,

Ci chiediamo come sia possibile, visto che resta sconosciuto ogni riferimento dell’ appalto e dell’ appaltatore, procedere con queste modalità ed addirittura emettere un mandato di pagamento con un semplice “visto” del RUP senza sapere neppure l’ importo dell’ aggiudicazione;

Ribadiamo, con molta preoccupazione, che questa è la prassi consolidata per le procedure amministrative, oggetto di questa nota informativa. 

Questo Comitato Cittadino Volontario, attento a garantire la trasparenza e legittimità delle procedure amministrative al Comune di Ceglie Messapica, ritiene possibile che tutti questi affidamenti potrebbero non avere validità  e pertanto determinare    le conseguenze previste , anche in termini di responsabilità personali , di  chi ha comandato  i servizi e forniture non ottemperando  a quanto previsto dalle norme in materia di appalti pubblici.

Alla luce di quanto evidenziato si chiede un Vostro cortese e urgente  intervento finalizzato a verificare la correttezza e validità di tutte le procedure amministrative oggetto della presente informativa.

Alla presente si allegano, come significativo esempio, alcune Determinazioni,  delle tante realizzate allo stesso modo.

Ceglie Messapica 03.05.2017                                                               

 Con osservanza
Tommaso Argentiero

Comitato Cittadino Volontario per la trasparenza e legalità degli atti amministrativi del Comune di Ceglie Messapica



"Tutti questi affidamenti potrebbero non avere validità ..."

Nessun commento:

Posta un commento

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti