domenica 14 settembre 2014

Un po' di Ceglie questa sera a Miss Italia





Questa sera su La7 alle ore 20,50 andrà in onda la finale nazionale di Miss Italia, presentata da Simona Ventura. A rappresentare la Puglia, unica concorrente della nostra regione, sarà la 19enne Carmen Caramia, nata a Ceglie Messapica anche se vissuta da sempre a Francavilla. Miss Italia sarà eletta col televoto (si può votare per massimo 5 volte e il costo della chiamata è di 1.02 euro iva inclusa). Ad oggi la Puglia ha visto eleggere solo una Miss, la foggiana Manila Nazzaro nel 1999. 



Tribuna Libera

In discesa su via Emilio Notte






La ProLoco, l'associazione Ceglie in centro con il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica hanno organizzato per oggi 14 settembre alle ore 15 alle 20 in via Giuseppe Chiroco e via Emilio Notte la prima manifestazione di carretti "carrettun" con cuscinetti a sfera, da discesa e Drift Trike con l'eccezionale partecipazione dell'A.S.D. Sport Acrobatici di Grottaglie. Il Drift Trike è un nuovo sport parallelo al ciclismo nato oltreoceano negli Stati Uniti e che si è presto diffuso in tutto il mondo in modo spontaneo e contagioso grazie soprattutto alla sua spettacolarità. A bordo di tricicli appositamente preparati e rinforzati, gli atleti e gli appassionati affrontano discese più o meno ripide (a seconda dell'esperienza del triker) esibendosi in spericolate derapate. L'organizzazione dell'evento informa che gli interessati a partecipare alla gara potranno costruire e personalizzare il proprio mezzo; inoltre nel giorno della manifestazione saranno messe a disposizione alcune vetture per i curiosi vogliosi di sperimentare l'ebrezza del drift.

Info: Pro Loco 320-7232549 - ass. Ceglie in centro 339-1756371 / 334-2888177






Tribuna Libera

Festa in campagna oggi a Ceglie Messapica







Tribuna Libera

sabato 13 settembre 2014

Lettera aperta del PD di Ceglie Messapica




Pubblico la lettera aperta inviata dal Circolo del Partito Democratico di Ceglie Messapica  alle varie Istituzioni e alle Forze dell' Ordine al fine di accertare la presenza di grossi camion che transitano sul nostro territorio e verificarne il contenuto trasportato.




Al  Presidente della Giunta regionale della Puglia
 All’Assessore all’Ambiente della Regione Puglia
 All’ Assessore alla Salute della Regione Puglia
 Al Direttore di ARPA  Puglia
 Al Comandante Provinciale dei Carabinieri
 Al Comandante Provinciale della Guardia di Finanza
    Al Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato     

                      Al Sindaco  del Comune di Ceglie Messapica

LORO SEDI
  
Agli Organi di Stampa

Ceglie M.ca li 13/09/2014

Illustri Signori,
con la presente si intende porre alla Vostra attenzione alcuni fatti che hanno destato profondo allarme nella popolazione di Ceglie Messapica.
Nei giorni a cavallo tra la fine di agosto e l’inizio di settembre è stata segnalata da più persone l’inusitata presenza di numerosi camion adibiti al trasporto di materiale non identificato.

Per più giorni è continuato un intenso “via vai” di tali automezzi che percorrevano le strade della nostra città nelle prime ore della giornata e che sembravano diretti, a quanto consta dalle voci circolate, nella porzione dell’agro cegliese a ridosso del confine con i comuni di Villa Castelli e Francavilla Fontana. Clicca qui per leggere la lettera aperta






Tribuna Libera

Successo di Ceglie Messapica a Eataly




Si è aperta questa mattina la Fiera del Levante, a Bari. Nel padiglione dedicato a "Eataly" c'erano anche rappresentanti dei buoni sapori della nostra Ceglie che stanno stregando tanti visitatori.Se potete, fateci un salto anche voi.









I sapori tradizionali del Forno Allegrini




In foto: Mimma Allegrini e Luca Verardi.





Gli spettacolari dolci nati dal talento di Tiziano Mita.






La magica pagnotta cegliese fatta da Gaetano Suma.






Il nome di Ceglie, e delle sue bontà, sempre al top.




Tribuna Libera

Questa mattina mi son svegliato ...


... e c'era la puzza di cacca su tutta la città.





VIETATO LAMENTARSI!
Non fate i disfattisti!







Tribuna Libera

Interviste al basket cegliese







Un video servizio con tutte le novità e le dichiarazioni esclusive sulla nuova stagione ai microfoni di #NPChannel di coach Giulio Caricasole, Damiano Faggiano e Angelo Milone. Video servizio e interviste a cura di Vito Giordano.

Buona visione.




Il post precedente sulla nascita della nuova squadra.



Tribuna Libera

Aspettando la Coppa Messapica 2014




Centrotrenta km fra tornanti e muretti a secco, immersi nello splendido panorama della Valle d’Itria e nelle bellezze di Ceglie Messapica, Ostuni, Cisternino, Fasano, Locorotondo e Martina Franca. Tutto questo è la Coppa Messapica, che torna anche quest’anno, il 27 Settembre 2014. Clicca qui per leggere 



L'arrivo di Nicola Gaffurini al traguardo nell'edizione dell'anno scorso.





Tribuna Libera

venerdì 12 settembre 2014

Forza Silvio e i libri scolastici, a Ceglie Messapica


Ricevo dai giovani di Forza Italia e pubblico questo comunicato 


"Iniziativa sociale:anche quest'anno tante famiglie dovranno confrontarsi con le ingenti spese che l'inizio della scuola impone.Quello che dovrebbe essere vissuto come un momento di allegria ,di serenità rappresenta in realtà per molti un momento critico per il costo non indifferente del corredo scolastico.Così il club Forza Silvio di Ceglie Messapica ha deciso di organizzare un'iniziativa sociale per venire incontro alle famiglie più bisognose.La proposta è semplice:chiunque vorrà donare penne,matite,quaderni,gomme,scatole di colori,zaini ed astucci anche usati (ma tenuti in buone condizioni)potrà farlo Sab 13 settembre dalle ore 9.00 alle 13.00 in zona mercato presso edicola Scarabocchio e in Via Martina presso negozio Cartolandia,dove ci saranno i ragazzi del Club ad accogliervi con il sorriso.Il materiale didattico raccolto verrà consegnato alle Scuole,istituzioni che meglio conoscono le esigenze dei propri alunni.Sicuri della vostra partecipazione vi aspettiamo numerosi affinchè un segno di amicizia,di attenzione ,di solidarietà diretta ci permetta di dire che la Scuola è davvero di tutti".




L'iniziativa è lodevole nel modo più assoluto. In un momento di difficoltà per tante famiglie cegliesi (ma anche italiane) sono piccole "gocce" importanti. Naturalmente è del tutto legittimo che un partito politico si spenda per cause come queste, anzi. Però, dal momento che parliamo di partiti e politica, qualche dettaglio bisogna aggiungerlo. Perchè quando si decide di impegnarsi con passione e in prima persona per un'idea, un partito ed un leader (conosco diversi dei giovani di FI e devo riconoscere che sono in gamba e pieni di entusiasmo) ci sono però delle questioni che non si possono derubricare a dettagli. 




Quando si parla di diritto allo studio, come in questo caso, si fa riferimento ad un diritto fondamentale sancito dalla Costituzione, un diritto assoluto di ciascun cittadino al di là del suo ceto sociale e del suo reddito. Per questo lo Stato interviene con borse di studio, sussidi, esenzioni fiscali, bonus e tutto ciò che consente di formarsi a chi, pur meritevole, non ha i mezzi per farlo.  


E non si può non ricordare come uno degli ultimi atti deliberati dall'ultimo governo guidato da Silvio Berlusconi fu proprio una mazzata contro questo principio di democrazia: riduzione dell'offerta formativa, tagli a classi (con conseguenti accorpamenti) e docenti nonostante l'aumento degli alunni, meno insegnanti di sostegno. Inoltre tagli ai fondi per l'edilizia scolastica stanziati dal Governo Prodi per il triennio precedente e, per non farsi mancare nulla, azzeramento del fondo per la gratuità dei libri scolastici della scuola elementare (che era di 103 milioni di euro) 

Rispetto all'istruzione universitaria poi Berlusconi raggiunse un record in negativo: in un anno riuscì a tagliare il 95% del diritto allo studio universitario (le borse di studio): da 246 milioni a 26 milioni, lasciando a terra 145mila studenti universitari. Un taglio totale di 8 miliardi di euro in 3 anni per la scuola pubblica che fece crollare l'Italia al terzultimo posto tra i paesi industrializzati quanto alle risorse assegnate alla scuola. 

Per cui, ribadiamo che è lodevole l'iniziativa forzitalica di domani che auspichiamo tutti abbia successo. Ma certe cose vanno ricordate. Forse sarebbe stata più incisiva se fosse stata un'iniziativa promossa in quanto cittadini, senza simboli di quei partiti che sulla scuola pubblica hanno fatto macelleria sociale.



Tribuna Libera

Cronaca





La notizia la leggiamo sul Nuovo Quotidiano di Puglia:

FINGONO DI POTARE E RUBANO 13 QUINTALI DI LEGNA D'ULIVO
Il furto a Ceglie: denunciata una coppia di coniugi di Cisternino


Rubano 13 quintali di legna d'ulivo, ma vengono scoperti e denunciati dai carabinieri. E' accaduto nella tarda mattinata di mercoledì a Ceglie Messapica. A finire nei guai sono stati due coniugi cinquantenni di Cisternino. Marito e moglie sono stati colti in flagranza di reato mentre dissimulavano la potatura degli alberi d'ulivo, anche secolari, su alcuni terreni con trulli abbandonati, situati nella porzione di agro cegliese ai confini con Martina Franca. A tradirli è stato il rumore della motosega, utilizzata per tagliare i rami delle piante, che ha richiamato l'attenzione della pattuglia di militari agli ordini del comandante Giovanni Camarda, impegnata in servizi mirati a contrastare il fenomeno dei furti nell'agro.

L'articolo completo sul Quotidiano.



Tribuna Libera

giovedì 11 settembre 2014

Tra fogge, specchie e paretoni







Ricevo e pubblico:



La collaborazione tra Bicilona e Archeoclub costituisce la possibilità di raggiungere i principali siti storico-archeologici del nostro territorio, attraverso una piacevole passeggiata in bicicletta. I reperti conservati presso il Centro di Documentazione Archeologica di Ceglie Messapica, le specchie e i paretoni presenti nel territorio, sono testimonianze dirette del nostro importante passato, un patrimonio che spesso rischia di essere dimenticato e che noi siamo chiamati a tutelare per le generazioni future.

Programma:
• ORE 8,00 RADUNO E VISITA MUSEO ARCHEOLOGICO
• INIZIO PEDALATA VERSO: Specchia Talene, Foggia Vetere e Paretone messapico, Specchia Lecci
• ORE 12,30 ARRIVO E RINFRESCO PRESSO MUSEO ARCHEOLOGICO

Non hai la bici? Nessun problema, possibilità di fitto bici su prenotazione! Mandateci un messaggio per info!

**L'escursione è gratuita**
**il casco è importante**

L'itinerario: clicca qui






Tribuna Libera

A Trani Ceglie c'è






C'è anche Ceglie nella sezione "Food" del Trani International Festival, che prende il via oggi nella città pugliese e terminerà sabato prossimo. Oggi Antonella Ricci e Vinod Sookar de "Al fornello da Ricci" di Ceglie Messapica proporranno un boccone di Valle d’Itria con capocollo di Martina Franca. Domani, invece, sarà la volta di Francesco Nacci, chef di "Botrus", con un finger di moscardino e baccalà. Clicca qui



Tribuna Libera

mercoledì 10 settembre 2014

E sulla città scese la puzza




In diverse zone della città da questo pomeriggio si avverte una forte puzza.
Un'aria irrespirabile.

Ne parla anche Stefano Menga Clicca qui

Era cacca di mucca.






Tribuna Libera

Quelli del Cap dicono che non si fa più




Ricevo e pubblico questo comunicato di "72013", associazione cegliese vicina a Forza Italia.


OGGETTO: LAVORI AREA ADIACENTE AL COMUNE DI CEGLIE MESSAPICA

Sparisce in data odierna ogni riferimento da parte dell'Amministrazione Comunale circa la realizzazione di un anfiteatro nell'area adiacente al comune.
L'Amministrazione Comunale infatti, dopo aver sbandierato ai quattro venti che sarebbe stata l'artefice della messa in opera di un anfiteatro in 100 giorni, si rimangia, oggi, quanto proclamato fino a poco tempo fa. Si parla di riqualificazione urbana per "riportare alla luce i muretti seppelliti da un enorme quantitativo di detriti, macerie e materiale di risulta". Morale della favola, a distanza di mesi, cominciano a parlare anche loro di restauro conservativo delle mura messapiche.
Non è forse ciò che l'Associazione 72103, l' Associazione Italia Nostra, supportati da alcuni consiglieri comunali e dall'on. Nicola Ciracì, asserisce da mesi...???
Quanto sta emergendo sia dalle ultime comunicazioni delle Soprintendenze sia dell' Amministrazione quindi ci fa ben sperare che si sta optando per un intervento conservativo all'insegna del rispetto dei luoghi.
Infatti, nell'ultima nota della Soprintendenza, si rimanda la valutazione di gran parte delle  opere a farsi, tramite varianti al progetto iniziale, (gradonate e muro di contenimento) in relazione alle risultanze dell'indagine archeologica in corso che ha già fatto emergere elementi degni di attenzione tantoché è fortemente dubbia la realizzabilità sia dei  gradoni sia del palco.
Ci riteniamo assolutamente soddisfatti dei risultati ribadendo, ancora una volta, la forte volontà di un restauro conservativo dei luoghi e di quanto sta emergendo dalle indagini archeologiche.
TUTTO SI STA SVILUPPANDO SECONDO QUANTO DA NOI ASSERITO SIN DAL PRIMO GIORNO.

Ceglie Messapica 10/09/2014
L' Associazione culturale Settantaduezerotredici







Su Facebook però il consigliere di maggioranza Francesco Locorotondo ribadisce che l'Anfiteatrinum Carolianum si farà.








Decidetevi.
Non è che non ci dormiremo la notte ... ma giusto per sapere.



E intanto, Mimmo non ci sta.






Tribuna Libera

In corsa verso il Csm





Nel 1996 e 2001, quando c'era il sistema uninominale maggioritario e gli elettori sceglievano direttamente i parlamentari in ogni collegio, è stato eletto deputato nel collegio di cui faceva parte anche Ceglie, stravotato nella nostra città (e confermato negli anni successivi anche con il Porcellum proporzionale). Parliamo di Luigi Vitali, avvocato francavillese, di Forza Italia ed ex sottosegretario alla giustizia. Dovrebbe essere lui uno degli 8 membri scelti dal Parlamento in seduta comune che potrebbe andare a sedere nel Consiglio superiore della magistratura. La Camera sta votando in queste ore. Leggi tutto

Le larghe intese producono i loro frutti.







Potrbe interessarti:http://www.brindisireport.it/cronaca/brindisi-vitali-membro-laico-csm.html
Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/BrindisiReportit/129694710394849
Tribuna Libera

Ceglie Messapica finisce sul "Fatto Quotidiano"






Il quotidiano diretto da Antonio Padellaro ha intervistato Cesare Fiorio, da anni ormai residente nella nostra città (ha acquistato masseria Camarda dove ha realizzato anche un bed&breakfast) sulla vicenda che attualmente vede protagonista la Ferrari. Nell'incipit dell'articolo si parla proprio della nostra Ceglie.


Guardi, torno dai miei quaranta chilometri in bicicletta nel primo pomeriggio, dopo sono a disposizione”. Non è facile immaginarlo sulle colline pugliesi in sella alle due ruote, a 75 anni. Ma non è che l’ultima propaggine della seconda vita di Cesare Fiorio, direttore sportivo della Ferrari dal 1989 al 1991, apice di una carriera trascorsa tra auto da corsa e paddock. Perché quel lembo terminale della Valle d’Itria che sono le ondulate colline di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, è diventato la nuova casa dell’ex dirigente sportivo torinese. Per un breve periodo è stato assessore, ora invece la sua vita è scandita esclusivamente dai ritmi lenti della campagna attorno alla sua masseria, dopo trentasette stagioni a tutta velocità nel circuito dei motori, aperte dalla fondazione del settore corse della Lancia e chiuse con l’ultimo stanco respiro della Minardi di Rumi". 

Clicca qui per leggere l'articolo


Il sito non c'è più

Dobbiamo ringraziare i tanti privati (tra i più autorevoli, oltre a Fiorio, nei giorni scorsi abbiamo segnalato l'iniziativa dello stilista Kean Etro link) che, gratuitamente e per amore del nostro territorio, innalzano il nome di Ceglie Messapica, valorizzando i tanti talenti e bellezze del nostro territorio.
Internet, che ormai entra nelle case del mondo, è ormai uno strumento essenziale ed irrinunciabile per questa opera di valorizzazione e di conoscenza.
Per questo dispiace che un sito che lega la nostra città alla cultura e all'arte a livello internazionale non ci sia più. Clicca qui per leggere cosa è successo



L'auspicio è che venga riattivato quanto prima.




Tribuna Libera

Rana nel salame





La notizia i nostri blog l'avevano già data ai primi di luglio (link), oggi ne parla anche il Quotidiano. Parliamo della vicenda di quella famiglia cegliese che nel lontano 2005 aveva acquistato un salame presso un discount cegliese, salvo scoprire, al momento di affettarlo, che con la carne dell'insaccato era impastata anche una carcassa di un ranocchio. Le tre persone, assistite dall'avv. Vincenzo Vitale, avevano chiesto al giudice un risarcimento di 51mila euro. A distanza di ben 9 anni è arrivata poi la sentenza che ha riconosciuto un risarcimento di  soli 4.500 euro.




Tribuna Libera

lunedì 8 settembre 2014

Comunicato di SEL






Ricevo e pubblico:


"Passata l’estate, i cegliesi devono preparare i portafogli in vista delle scadenze dei tributi locali degli ultimi mesi dell’anno. A parte le tasse dello Stato la prima scadenza importante è quella del 16 ottobre, quando bisognerà versare l’acconto della Tasi, la nuova imposta, voluta fortemente dal Sindaco Caroli, per tappare i buchi di bilancio fatti negli ultimi 2 anni. Prima hanno consumato tutto l’avanzo di amministrazione 2.324.464 euro, lasciato in eredità dalla passata amministrazione e poi hanno aumentato le tasse per un totale di 2.853.648 euro così ripartiti : 1.122.648 euro in più per la tassa dei rifiuti, 231.000 euro per l’addizionale ENEL, 1.300.000 euro per la Tasi e circa  200.000 euro per il recupero della tassa sempre sui rifiuti. Questa è la peggiore Amministrazione Comunale che Ceglie abbia mai avuta. Mai nessuno aveva osato tanto. Per questa nuova tassa ogni famiglia pagherà di media 160 euro a testa per un incasso di 1.300.000 euro. A dicembre ci sarà il colpo finale al conguaglio della Tasi si aggiungerà quello dell’IMU e quello della Tari (rifiuti) e per molte famiglie sarà veramente difficile farvi fronte. Molte imprese produttive e commerciali saranno costrette a chiudere i battenti. La pressione tributaria procapite è passata dai 280 euro del 2010 ai 490 euro del 2013 e nel 2014 raggiungerà circa i 534 euro, una situazione insostenibile per qualsiasi famiglia. Questa è l’eredità che ci lascerà il Sindaco Caroli. Spetterà al centro sinistra rimettere ordine nel bilancio comunale e ridare fiato a cegliesi".


Sinistra Ecologia Libertà
circolo “Peppino Impastato”
Ceglie Messapica





Tribuna Libera

Quando anche Ceglie si ribellò




Oggi la commemorazione del 71esimo anniversario dell'8 settembre 1943, storica data in cui fu annunciato l'armistizio tra Italia e Alleati, a seguito della caduta di Benito Mussolini per opera del Gran Consiglio del Fascismo e di re Vittorio Emanuele. Sarebbero seguiti altri lunghi mesi di guerra contro l'ex alleato nazista, violenze e atrocità ma il cammino verso la libertà e la democrazia era ormai inarrestabile.




Riporto un  articolo scritto l'anno scorso dallo storico e nostro concittadino, prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore dell'Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea di Bari.

"Le clausole armistiziali prevedevano, infatti, la tenuta della capitale e la garanzia dell’accesso ai porti navali nell’Italia meridionale. Solo quest’ultima condizione si concretizzò per la forte resistenza di cui furono protagonisti il 9 settembre in Puglia alcuni reparti militari sostenuti dai civili a Taranto e Bari e in diverse altre località della regione tra cui Ceglie Messapica, Putignano, Bitetto, Castellaneta, Noci ed in seguito Barletta e i centri della Capitanata. I reparti germanici stanziati nella regione che avevano predisposto in base al piano «Achse» (mietitura) l’attacco ai porti, alle strutture delle radio-comunicazioni, ai depositi militari, alle più importanti vie di comunicazione ed all’Acquedotto pugliese, si trovarono di fronte una inaspettata e spontanea resistenza italiana" Leggi tutto




Ed anche il TGR l'anno scorso in un servizio citò il ruolo della nostra città:

"All'annuncio dell'armistizio, i tedeschi si ritirano subito dalle province di Lecce, Birndisi e Taranto, smantellano la grande antenna di Montesardo e abbandonano  il loro comando a masseria Ferruzzo a Ceglie Messapica quasi a conferma di un patto scellerato con la Monarchia in fuga".





Tribuna Libera

domenica 7 settembre 2014

Ciro salverebbe ancora la città



L'Amministrazione

CIROLI





Sono stato taggato in un post dall'amico Ciro Argese, consigliere comunale NCD, caroliano. 
Eccone il testo:



"Ceglie vola e a qualcuno dà fastidio! L'unica cosa che può fare l'opposizione, tentando di condizionare l'opinione pubblica, e' dire la bugia dell'aumento di tasse che invece sono e saranno inferiori agli altri comuni (...per noi parlano le carte!). Cegliestate e le numerose opere pubbliche in cantiere danno fastidio. Se ne facciano una ragione, Ceglie sta' cambiando e continueremo ancora. Rifaremmo il "patto per Ceglie" con Francesco Locorotondo, Domenico Convertino e gli altri amici della maggioranza per salvare questa città dal commissariamento! Andiamo avanti!" (7 settembre 2014)








Queste qui sotto sono invece alcune dichiarazioni tratte da comunicati ufficiali dell'allora UDC e firmati oltre che dai consiglieri Convertino e Locorotondo, in primis dal consigliere Argese. Fino al maggio 2013, i consiglieri Udc (ora Ncd, cambia una consonante) erano un'opposizione molto dura e intransigente. 

"Già da tempo i sottoscritti consiglieri hanno denunciato la improvvisazione e la continua irregolarità di una gestione amministrativa in cui si cambiano assessori, responsabili di servizio, si mandano a casa lavoratori, si affidano appalti e servizi come se la legge non esistesse solo ad amici ed amici degli amici, si assumono al Comune solo forestieri o parenti. Chiederemo, a brevissimo, un incontro con il Prefetto" (30 giugno 2011) 


"Presenteremo documenti inquietanti che faranno sicuramente rabbrividire coloro che sono di querela veloce. Noi rappresentiamo 1/3 dell'elettorato cegliese: per loro e per tutta la città continueremo a dire le cose come stanno, parleremo del pessimo modo di amministrare la nostra città" (1 luglio 2011) 


"La macchina amministrativa non va, La eccessiva esternalizzazione ha portato aggravio di spesa, inefficienza e disservizi. La gestione dei lavori pubblici e dell'urbanistica è approssimativa e lacunosa. Il servizio di nettezza urbana è costato, stranamente, troppo a carico dei cittadini che per questo hanno pagato la tassa sulla bolletta Enel". (30 marzo 2012)



"Da quando c’è Caroli c’è caos! Sembrerebbe uno slogan per campagna pubblicitaria, ma non lo è. Luigi Caroli sarà pure un attivo opinionista sui blog e giornali, ma è un pessimo Sindaco che, finora, si è caratterizzato per retromarce e improvvisazioni. Quante retromarce ha fatto il Sindaco o è stato costretto a fare? Innumerevoli! Luigi Caroli improvvisa ogni sua azione, rivelando un'inadeguatezza amministrativa che non conosce uguali. La settimana scorsa Luigi Caroli si è superato, determinando l’ennesimo DANNO DI IMMAGINE ALLA CITTÀ. Forse Caroli mette a paragone i cittadini cegliesi (cattivi pagatori) con la sua amministrazione, ottima pagatrice, specie dei consulenti e delle decine di incaricati". (17 gennaio 2012) 




Noterete qualche sottile differenza di indirizzo politico tra i giudizi di oggi e quelli di qualche mese fa. Ognuno, in base alle proprie idee sull'attuale amministrazione, può scegliere, a quale giudizio credere, dal momento che il giudizio proviene dalla stessa fonte politica. L'amministrazione è la stessa, il sindaco lo stesso, i consiglieri comunali "esternatori" gli stessi. Fate voi: sarà stata più attendibile la prima fase o lo è la seconda? De gustibus


   






Tribuna Libera

Premio all'associazione cegliese "Casarmonica"



L’associazione Popolare latianese "I Soliti Ignoti", in collaborazione con la famiglia Gagliani, ha organizza per domenica 7 Settembre alle ore 21:00 presso il Free Park a Latiano, la terza edizione del "Premio Gagliani". Durante la serata verranno premiate diverse personalità del territorio legate al teatro, alla poesia, alla musica, alla divulgazione della cultura e dell’informazione. Fonte

Il premio Gagliani, quest’anno, vede una sezione speciale per le associazioni e verrà premiata tra gli altri,  l’associazione Casarmonica di Ceglie Messapica, organizzatrice del "Festival dei giochi e delle tradizioni".




L'edizione di quest'anno dei Giochi tradizionali.



Bravi, premio meritatissimo.



Tribuna Libera

sabato 6 settembre 2014

Mucche messapiche







Comunicato Stampa del Partito Democratico di Ceglie Messapica

LE MUCCHE  DA MUNGERE
La Giunta Caroli aumenta ancora le tasse sui cittadini cegliesi


Nei giorni scorsi la Giunta Comunale di Centrodestra ha approvato lo schema di bilancio di previsione relativo all'anno 2014 che prevede spese  per oltre 17 MILIONI di euro.

Entro il 30 Settembre il Consiglio Comunale sarà chiamato ad approvare un Bilancio del quale sono stati già spesi 9/12 degli importi previsti.

Nell'ultimo Consiglio Comunale la maggioranza di centrodestra ha approvato, con il voto contrario dei consiglieri comunali del Partito Democratico e di tutto il centrosinistra, alcuni provvedimenti che incideranno pesantemente sulle tasche dei cittadini cegliesi.

È stata riconfermata anche per il 2014 l'aliquota IMU, già alta, salvo la “sceneggiata napoletana” con la quale il Nuovo Centro Destra ha voluto ridurre dello 0,01 l'aliquota IMU solo sulle seconde case.
Il centrosinistra aveva proposto  di equiparare  alla prima casa le abitazioni cedute ad uso gratuito dai genitori ai figli residenti e dimoranti: l’emendamento è stato bocciato dai consiglieri di centrodestra, che evidentemente non hanno a cuore le esigenze delle giovani generazioni.

Dopo la “sceneggiata napoletana”  è arrivata la “tragedia greca”: non appena si è passati alla discussione delle tariffe TASI, il Sindaco Caroli e i suoi consiglieri comunali, pur potendo operare scelte diverse, hanno deciso di tassare ulteriormente i cittadini cegliesi di oltre 1.300.000 Euro. Una cifra enorme e inaccettabile, che graverà sui cittadini cegliesi in un momento di grave crisi economica.

Si conferma quanto il partito Democratico denuncia da tempo: Caroli e la sua maggioranza continuano a non badare a spese, utilizzano i soldi dei cittadini in modo sconsiderato, aumentando le tasse in modo insostenibile e svuotando le casse comunali per spese INUTILI.

È sufficiente fare due conti per rendersi conto del disastro economico cui la nostra Città è stata condotta da una gestione “allegra” e spendacciona di una destra che ha scambiato i cittadini cegliesi per MUCCHE da MUNGERE!

Negli ultimi due anni i cegliesi sono stati chiamati a pagare attraverso le tasse volute da Caroli e dalla sua maggioranza ben 2.500.000 Euro o se volete ben 5 MILIARDI delle vecchie Lire!

Il Partito Democratico pone con forza all’attenzione dei cittadini cegliesi il fatto che la nostra Città è chiamata ad ulteriori sacrifici  per colpa di una scellerata gestione della cosa pubblica portata avanti dal 2010 ad oggi.

La spesa corrente è oramai fuori controllo, troppo spesso vengono spesi migliaia e migliaia di euro a pioggia, solo e soltanto a fini elettorali e clientelari, il più delle volte al limite della normativa in materia.

L'incapacità amministrativa di Caroli è evidente anche sulle opere pubbliche. Quelle realizzate negli ultimi anni, si sono concretizzate grazie ai fondi ottenuti dalla precedente amministrazione di centrosinistra guidata dal Sindaco Federico. La giunta Caroli, peraltro, non riesce neppure a gestirle al meglio, tanto che oggi sono quasi tutte sottoutilizzate o, addirittura, chiuse e abbandonate (ad esempio l'ex mercato coperto).

Il Partito Democratico continuerà ad opporsi alla politica della Giunta Caroli basata sull’aumento delle tasse e a denunciare con forza il rischio reale che il Comune di Ceglie Messapica nel breve periodo possa avere le casse comunali vuote.

Le elezioni oramai sono alle porte: a marzo 2015 la Città sarà chiamata a giudicare l'operato di questa Amministrazione di centrodestra e siamo certi che i cegliesi manderanno a casa Caroli e soci.

Ceglie Messapica lì 06/09/2014

Il Segretario del  PD
Piermassimo Chirulli

I consiglieri comunali PD
Rocco Argentiero
Donato Gianfreda



                                    


Tribuna Libera