F F Tribuna Libera

mercoledì 19 settembre 2018

Carabinieri: Cambio alla guida della Compagnia




Il capitano Antonio Corvino, proveniente dal Reparto Anticrimine di Roma, è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni, nella cui giurisdizione rientra anche la stazione CC di Ceglie Messapica. 

Prende il posto del Capitano Diego Ruocco, che dopo cinque anni di permanenza nel brindisino, da domani (20 settembre) assumerà il comando della 1^ Sezione del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta.

Buon lavoro ad entrambi.



Tribuna Libera

martedì 18 settembre 2018

Congratulazioni ad Adele Galetta




Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Giornalisti Agroalimentari della Puglia (AGAP Puglia) ha nominato la corrispondente della Gazzetta del Mezzogiorno Adele Galetta componente della Consulta del Comitato tecnico scientifico nazionale dell'UNAGA, il gruppo che, all'interno della FNSI - Federazione Nazionale Stampa Italiana si occupa di agricoltura, alimentazione, ambiente, energia e territorio.

L’UNAGA, con le sue componenti territoriali, tematiche e relazionali, rappresenta un prezioso tessuto connettivo con un grande potenziale informativo e divulgativo utile per una corretta comunicazione dei valori dell’agricoltura di qualità, specie quando il risultato sono gli straordinari prodotti tipici che generano modelli di alimentazione (la dieta mediterranea) salutista e copiato in tutto il mondo, quelli di un ambiente da preservare per le sue valenze paesaggistiche ma anche di qualità di vita ed infine il territorio e quindi la bonifica, la corretta gestione delle aree, il suo buon governo.

In particolare, il Comitato Tecnico Scientifico si dedica alla formazione e alle analisi delle tematiche specialistiche e di attualità.

Congratulazioni alla nostra Adele e buon lavoro.







Tribuna Libera

lunedì 17 settembre 2018

In Consiglio comunale nasce il gruppo leghista






Come già anticipato nel giugno scorso su questo blog (clicca qui), da domani la Lega (del "cambiamento", dicono) entra ufficialmente nel Consiglio comunale a Ceglie Messapica. 


Hanno infatti ufficializzato l'adesione i due ex esponenti del Nuovo centrodestra alfaniano Pasquale Santoro e Domenico Convertino, attuali consiglieri comunali. Insieme a loro ha aderito anche Francesco Locorotondo, ex consigliere comunale eletto nel 2015 nella lista del NCD. Cose da pazzi, come dicono loro.


Saranno dunque loro a rappresentare gli elettori cegliesi della Lega di Matteo Salvini. Dunque ufficialmente la Lega sarà all'opposizione dell'amministrazione Caroli ... O dovete annunciarci qualcosa?



Auguri a loro e a noi, cittadini cegliesi.









Anche nella Messapia ora riecheggerà il "Va pensiero".












Tribuna Libera

Treni Sud-est aggiuntivi per gli studenti






A partire da oggi, sulla linea Martina Franca-Francavilla Fontana ci saranno due treni aggiuntivi con fermate a Ceglie Messapica e Cisternino:

Il primo in partenza da Francavilla Fontana alle 13:40, con arrivo a Martina Franca alle 14:42 (parte da Ceglie alle 14.03).

Il secondo in partenza da Martina Franca alle 12:37, con arrivo a Francavilla Fontana alle 13:34 (parte da Ceglie alle 13.12).




Tribuna Libera

Cercasi Ausiliari del traffico a Ceglie Messapica





In vista dell'imminente realizzazione dei parcheggi a pagamento a Ceglie, è stato pubblicato un avviso pubblico per la selezione di ausiliari del traffico addetti al controllo dei ticket. La selezione sarà svolta dalla SIS srl che è la ditta risulta aggiudicataria del servizio di parcheggio. 

Le domande devono essere presentate entro il 23 settembre prossimo.

Tutte le informazioni, compresi i requisiti richiesti, le potete scaricare 








Per saperne di più sulla collocazione dei parcheggi e sulle tariffe,







Tribuna Libera

domenica 16 settembre 2018

Buon anno scolastico





Siamo all'inizio, per gli studenti cegliesi e pugliesi, del nuovo anno scolastico. A tutti loro, dai più piccoli ai più grandi, il nostro in bocca al lupo per un anno di studio e crescita. E' attraverso lo studio che, giorno per giorno, ognuno di loro costruirà il proprio futuro. Mettete a frutto questi anni.

Un augurio di buon lavoro anche ai dirigenti scolastici e ai docenti. Che riescano a tirare fuori da questi ragazzi il meglio e tutto il loro talento. 

E buon lavoro anche al personale non docente per la preziosa attività di supporto all'interno della scuola.

Buon inizio.





Tribuna Libera

sabato 15 settembre 2018

Disinfestazioni





Alcuni amici mi hanno chiesto notizie sul calendario relativo alle disinfestazioni a Ceglie.

Ecco il calendario previsto.







Tribuna Libera

Pubblicazione della prof.ssa Maggiore




La prof.ssa Maria Carla Maggiore ha avuto l’onore di vedere pubblicato un suo saggio all’interno dei volumi che raccolgono contributi di vari Autori in occasione del collocamento a riposo del prof. Hervé A. Cavallera. La pubblicazione è tipo celebrativo e viene indicata col termine tedesco Festschrift. Il volume raccoglie note biografiche e la bibliografia degli scritti di e sul prof. Cavallera. 

Hervé A. Cavallera ha ricoperto la cattedra di Storia della Pedagogia presso l’Università del Salento. È componente dei Direttivi e dei Comitati scientifici di varie Fondazioni, Associazioni e Riviste scientifiche. I suoi più recenti studi riguardano Ugo Spirito, Giovanni Gentile, Elémire Zolla, Max Horkheimer, Theodor W. Adorno e Spinoza. 

Al volume “Eventi e Studi in onore di H. Cavallera” hanno offerto contributi i seguenti studiosi di fama come: Anna Ascenzi, Nicola S. Barbieri; Luciana Bellatalla; Mirca Benetton; Luciano Caimi; Carla Callegari; Silavano Calvetto; Antonia Criscenti Grassi; Fulvio De Giorgi; Norberto Galli; Angelo Gaudio; Stefano Lentini; Elena Madrussan; Gaetano Mollo; Maria Teresa Moscato; Elisabetta Patrizi; Luciano Pazzaglia; Luigiaurelio Pomante; Andrea Porcarelli; Agostino Portera, Olga Rossi Cassottana; Roberto Sani; Gabriella Seveso; Letterio Todaro; Nicoletta Cusano; Fabio Farotti; Mario Gennari; Michele Lorè; Maria Carla Maggiore; Danilo Sergio Pirro; Anna Maria Robotti; Ciro Robotti; Giancarlo Roggero; Emanuele Severino. 

Il saggio della prof.ssa Maggiore riguarda l’Utopia di Thomas More con una rilettura del famoso libellus che ha l’obiettivo di riportare l’opera nel mondo di oggi. 

La prof.ssa Maggiore ha collaborato per anni con il prof Cavallera pubblicando diversi lavori sulla storia della scuola e della pedagogia, oltre ad aver collaborato con il prof. Chiosso dell’Università di Torino pubblicando due lavori.Attualmente insegna Lettere presso la scuola media “ Vinci” e a breve pubblicherà una ricerca storica sul maestro cegliese dell’Ottocento Giuseppe Elia, direttore della rivista “La scuola laica”.


Tribuna Libera

Chiesta l'archiviazione



Lo leggiamo questa mattina sulla Gazzetta del Mezzogiorno in un articolo di Mimo Mongelli.



"Erano finiti sotto inchiesta per l'ipotesi di reato di spaccio di droga e morte come conseguenza di un altro reato: la loro posizione si avvia verso l'archiviazione. 

Tra gli indagati nell'ambito dell'indagine seguita alla tragedia, avvenuta nell'ottobre di cinque anni a nell'ambito di un rave party che si svolse nel Salento, in cui perse la vita una 21enne, c'era anche un giovane cegliese. Il ragazzo venne iscritto nel registro degli indagati insieme a due (quasi) coetanei residenti a Castrignano dei Greci e a Minvervino (Lecce). 

A conclusione delle indagini il pm titolare del fascicolo ha chiesto al gip del Tribunale di Lecce di disporre l'archiviazione delle posizioni dei tre giovani non essendoci elementi per sostenere l'accusa in un eventuale dibattimento".

La tragedia risale a cinque anni fa: a perdere la vita fu una 21enne di Cerfignano, frazione di Santa Cesarea Terme (Lecce). Durante il rave accusò un malore. Soccorsa dal personale del 118, venne trasportata d'urgenza al Vito Fazzi di Lecce, dove mo dopo quattro giorni. 

L'autopsia evidenziò che il decesso fu causato da un micidiale cocktail di droga e alcol. L'indagine seguita alla morte della giovane e partita dall'analisi delle telefonate e dei messaggi partiti e ricevuti sul cellulare della 21enne portarono all'iscrizione nel registro degli indagati di tre giovani, uno dei quali residente a Ceglie Messapica. Ora il pm ha chiesto l'archiviazione delle loro posizioni".


Tribuna Libera

venerdì 14 settembre 2018

L'8 Settembre di nonno Oronzo






Negli ultimi giorni si è tornato a parlare dell'8 Settembre. Lo si è fatto come argomento per sottolineare la confusione su questa data importante per la memoria storica del nostro Paese da parte di chi ci governa. Ma non è di questo che vorrei parlarvi oggi.






L'8 settembre 1943, come sapete, è il giorno in cui viene reso pubblico, nel corso della II Guerra mondiale, l'armistizio tra Italia e Alleati e l'inizio della nostra co-belligeranza  al fianco di questi ultimi contro la Germania nazista. Da qui tutta la tragedia che ne seguirà fino alla sconfitta definitiva del nazifascismo e la nascita della nuova Italia finalmente libera, democratica e repubblicana.

Ma dietro ai grandi eventi e ai grandi protagonisti ci sono le singole persone comuni, milioni di vite attraversate dal vortice di avvenimenti drammatici e sanguinari di quegli anni.




Tra questi vi voglio parlare di un cegliese, Oronzo Lodedo, mandato come tanti giovani al fronte, lontano, e da cui molti di loro non sarebbero tornati vivi. Suo nipote, Massimo Santacroce, ci ha regalato il  racconto fattogli dal nonno su quel giorno che avrebbe cambiato la storia dell'Italia, appunto l'8 settembre.




8 SETTEMBRE 1943.

"L' Italia si arrende dopo essere stata invasa dagli angloamericani. Monarchia, governo e vertici delle forze armate fuggono a Brindisi lasciando le truppe senza ordini abbandonate a se stesse sui vari fronti. Inizia la guerra civile che si protrae ufficialmente fino al 25 Aprile 1945 con la liberazione di Milano.

Mio nonno Oronzo, un soldato semplice cegliese, si trovava in servizio sul fronte jugoslavo. Contadino, orfano con 11 fratelli, si era sposato e dopo 6 mesi era stato richiamato alle armi. Suo padre era morto sull'Isonzo a 21 anni durante la Grande Guerra. Per paura di lasciare a sua volta un orfano di guerra mise incinta mia nonna solo a guerra finita.


Nonno Oronzo era stato appena decorato per essere sopravvissuto ad un'imboscata dei partigiani di Tito che avevano sterminato il suo plotone. Ferito al piede da una pallottola piangeva per i suoi amici morti, per i suoi nemici dilaniati dalle bombe a mano che aveva gettato e per la distruzione delle scarpe nuove della sua misura che aveva finalmente appena ricevuto.

L' 8 settembre 1943 viene sciolta la sua divisione (400.000 uomini) e inizia la fuga. Rientrerà a Ceglie due mesi dopo, a piedi, accolto dalla suocera con il fucile spianato e pronta a sparare in quanto irriconoscibile. 

Molti suoi compagni di viaggio vennero catturati e/o uccisi dai tedeschi e dai partigiani. Dovette nascondersi in un rifugio sotto dei fichi d'india fino all'amnistia del 1946 in quanto disertore. Fu riabilitato 40 anni dopo.

Nonno Oronzo non ha mai capito cosa accadde l'8 settembre.
Mi diceva solo: "scappavano tutti".





Tribuna Libera

Rinviata la Lambertucci



La presentazione del libro di Rosanna Lambertucci, prevista al castello per questa sera è stata rinviata a data da definirsi.







Tribuna Libera

Il nuovo programma con Barty Colucci






Qualche giorno fa (link) vi ho parlato dell'addio di Barty Colucci dopo tanti anni alla trasmissione radiofonica "Tutti pazzi per RDS". Oggi la conferma della nuova trasmissione che lo vedrà protagonista insieme a Claudio Cannizzaro su Rete 105 con un nuovo programma dal titolo "A me mi piace".







Il nuovo programma andrà in onda dalle 18:00 alle 20:00 dal lunedì al venerdì e ne faranno parte anche Gibba, e la presentatrice Lodovica Comello. Potremo dunque ascoltare ancora le parodie e i personaggi storici di Barty, tra cui Bartolino corriere e Ferdinando Fotticchia (la cui voce Barty tempo fa ha ammesso essere l'imitazione di un nostro concittadino).



Risultati immagini per radio 105

"Dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 20.00 Il nuovo programma radiofonico di Barty Colucci con Lodovica Comello, Gibba e Claudio Cannizzaro. Il programma che accompagna a casa l’ascoltatore nel drive time di ritorno dall'ufficio e dal lavoro, il momento giusto per fare un bilancio della giornata e per dare inizio alla serata insieme agli amici e alla famiglia. La sua missione è quella di coccolare gli ascoltatori con un vero e proprio show caratterizzato da una conduzione positiva: scherzi telefonici su richiesta, personaggi di fantasia, parodie, imitazioni, sondaggi con il coinvolgimento del pubblico per affrontare i temi del giorno con l’attenzione già proiettata alle notizie che terranno banco l’indomani". Fonte



In bocca al lupo da tutti noi per questa nuova avventura.



Tribuna Libera

Tutti a dieta stasera al castello






Questa sera alle 19 presso il Castello, nell'ambito dell'iniziativa "Un castello di libri", la scrittrice ed ex conduttrice Rai Rosanna Lambertucci (anni fa ribattezzata la "signora delle diete") presenterà il suo ultimo libro "La dieta per vivere cent'anni". 

La ricorderete certamente per la trasmissione di qualche anno fa "Più sani più belli" che andava in onda su Rai1. Negli anni ha scritto numerosi libri sempre sul tema e da qualche anno è sbarcata sul web dove con successo gestisce un sito che prende proprio il nome dalla famosa trasmissione.














Tribuna Libera

giovedì 13 settembre 2018

Volontari cegliesi in trasferta





Un gruppo di volontari di Protezione Civile in rappresentanza dell'associazione Kailia di Ceglie Messapica è partito  per Fano, nelle Marche, per partecipare ad una esercitazione nazionale di Protezione Civile  denominata ESERVOL 2018, organizzata dal Dipartimento centrale della Protezione Civile, che si tiene da oggi fino al 17 settembre. 

L'iniziativa prevede la simulazione di un terremoto

Vi partecipano volontari provenienti da ogni regione d'Italia. Si terranno lezioni e simulazioni per la gestione dei terremoti con una simulazione finale, prevista per il 16 settembre, che coinvolgerà tutti i volontari e la popolazione della città di Fano, e che prevede il soccorso a 250 sfollati per testare il nuovo Piano d’Emergenza Comunale. CLICCA QUI

Ai volontari di Protezione Civile della città, come sappiamo addestrati e preparati per il loro importante compito verso la comunità, va come sempre il nostro ringraziamento.




Tribuna Libera

C'è anche Il MAAC






Nelle stesse ora in cui il ministro Di Maio si diceva convinto (toppando clamorosamente) che a Taranto non ci fossero "musei degni della Magna Grecia", si svolgeva una bella iniziativa della Regione Puglia. Parliamo della firma della convenzione relativa al progetto "I Musei raccontano la Puglia", iniziativa della Regione finalizzata a coinvolgere bambini e ragazzi fino a tredici anni in attività di fruizione, uso consapevole e conoscenza dei beni culturali, degli istituti e luoghi di cultura pugliesi.






Cinque i musei pugliesi, che hanno firmato ieri, presso il padiglione della Regione in Fiera del Levante, la convenzione con la Regione Puglia e Apulia Film Commission e che sono stati individuati come capofila del progetto: il Museo civico di Foggia, il Museo Archeologico e dell’Arte Contemporanea (MACC) di Ceglie Messapica, il Museo del Libro di Ruvo, il Museo della Maiolica di Laterza, il Museo Archeologico di Ugento, nonché i Poli Biblio-Museali di Brindisi, di Foggia e di Lecce. Tali enti dovranno, a loro volta, aggregare nelle azioni altri musei e istituti scolastici dei comuni limitrofi.



La convenzione disciplinerà la concessione dei finanziamenti regionali, pari a 30 mila euro per ciascun soggetto capofila e che potranno coprire sino al 100% dei costi. Le attività dovranno essere avviate entro le prossime settimane e concludersi entro la data del 28 febbraio 2019. 

Potranno prevedere, ad esempio, visite e laboratori didattici su storia e archeologia, letture tattili dei libri su scienza arte e musica nei musei individuati per scuole dell'infanzia e famiglie (età 0-6 anni), spettacoli teatrali, scientifici e storici nei musei per tutti famiglie e scuole, piani di comunicazione dei progetti e la realizzazione di video. 




Tribuna Libera

Commenti

Commenti